giovedì 27 marzo 2014

Blogtour "L'ultimo battito del cuore" di Valentina Cebeni

Eccoci arrivati alla terza tappa (anche se con un giorno di ritardo rispetto alla tabella di marcia) colpa mia! Non avevo capito bene alcune cose! Chiedo venia!
Ricapitoliamo un attimo il calendario con le varie tappe...

Mercoledì 19 marzo - Presentazione del blog tour e del romanzo - La bacheca dei libri
Venerdì 21 marzo - Booktrailer, Allison e Ryan - Penelope e Adam - I miei sogni tra le pagine
Giovedì 27 marzo - Il Giardino segreto di Penelope - Le passioni di Brully
Venerdì 28 marzo - Recensione de "L'ultimo battito del cuore" - La bacheca dei libri
Mercoledì 2 aprile - Scopriamo i personaggi con giochi enigmistici: Cruci puzzle - Il mercatino dei libri fantasy
Venerdì 4 aprile - Il mondo dei fiori - La biblioteca infinita
Mercoledì 9 aprile - Giochi enigmistici - Sognando tra le righe
Venerdì 11 aprile - Il linguaggio dei fiori - Il giardino d'estate
Mercoledì 16 aprile - Penelope e Tristan la love story - La bella e il cavaliere
Venerdì 18 aprile - Giochi enigmistici - La biblioteca del libraio
Mercoledì 22 aprile - Final Giveaway con premiazione - La bacheca dei libri

Se seguirete le semplici regoline...
- Essere membri di tutti i blog e forum
- Partecipare con i vostri commenti
Potrete vincere...
Un pacco a sorpresa e una copia del romanzo "L'ultimo battito del cuore" autografato e con dedica dell'autrice! 

E ora diamo inizio alla terza tappa!! 

La domanda che vi farò è legata alla protagonista di questo romanzo.
Penelope ha curato il suo dolore per la morte del suo grande amore, prendendosi cura di un giardino incolto.
Ora noi sentiamo moltissimo parlare delle capacità curative che ha il rapporto con gli animali, di quanto questi riescano ad aiutare più di quanto immaginiamo. 
Ma anche i fiori possono fare lo stesso effetto... 
Domanda...
Secondo voi, i fiori possono curare le ferite del cuore? 
Quali fiori piantereste nel giardino segreto di Penelope? 

Ansiosissima di leggere le vostre risposte (non solo io :) ) 

9 commenti:

  1. Ciao Miriam, finalmente la nuova tappa. Non so a livello terapeutico, ma credo che quando stai male non ti va di fare niente e tutto diventa insignificante, ma se c'è qualcuno che ci sprona ad andare avanti potrebbero essere una soluzione. Leggendo il romanzo ci ho creduto anch'io, quindi dico si. E tu cosa pensi Miriam?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che i fiori potrebbero trasmettere positività. In fondo i fiori nascono sempre dopo l'inverno, sono il simbolo della rinascita. Io per esempio provo gioia quando mi trovo davanti a un prato ultracolorato e profumato.

      Elimina
  2. A dimenticavo la seconda domanda. Per chi come me ama il linguaggio dei fiori questa domanda è fantastica. Nel giardino di Penelope io pianterei i Non ti scordar di me, perché rappresentano l'amore eterno; il biancospino per la speranza di ricominciare; L'erica per la solitudine che prova; le rose per l'amore che la lega ad Adam e infine l'iris per la rinascita, come buone speranze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina Cebeni28 marzo 2014 19:25

      Rosaria, la tua scelta mi ha colpito molto, e la trovo profondamente in sintonia con il percorso di Penelope :-)

      Elimina
  3. Ciao, come avevo già detto sono dei vostri per questo blog tour. Ma onestamente, non saprei dire se prendersi cura dei fiori può curare le ferite, al massimo può alleviare il dolore perché sei concentrato su altro. Però questa è la mia opinione al momento. Per il giardino, io posso ispirarmi alla donna della mia vita e per lei io pianterei molti roseti, dato che le rose, sono i suoi fiori preferiti, accompagnati da colorati fiori stagionali, perché nella vita tutto cambia, ma il mio amore per lei è per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima risposta! Grazie per aver partecipato

      Elimina
  4. Ciao, bellissimo post. Io non so se i fiori possono curare le ferite del cuore però vedo che gli animali funzionano, quindi penso che sia uguale anche per i fiori. Sicuramente, come detto, distraggono, tengono impegnati e magari per gli appassionati possono anche curare un cuore ferito. Non sono un grande esperto di fiori ma alla mia compagna piacciono parecchio quindi io piantere (o meglio, farei piantare) delle belle rose rosse che hanno un profumo intenso e le margheritine, quelle colorate che allegrano con i loro colori.
    claudio

    RispondiElimina