giovedì 5 luglio 2018

Sei dove batte il cuore - Simona Giorgino

Oggi esce questo nuovo romance, edito Newton Compton. Non ho ancora avuto il piacere di leggere un suo romanzo, ma sono molto curiosa di scoprire la sua penna cosa trasmette.

Titolo: Sei dove batte il cuore
Editore: Newton Compton
Collana: Anagramma
Data di uscita: 5 luglio 2018
Pagine: 288 (disponibile sia cartaceo che ebook)
Genere: Narrativa contemporanea femminile
Prezzo: €9,99 cartaceo, €1,99 ebook
Link Amazon: Cartaceo / Ebook
Tessa ha trent'anni, è originaria di Lecce, ma vive a Milano. Lavora come traduttrice e mediatrice culturale per una struttura d'accoglienza, il Paradise Corner. In un giorno di pioggia incontra Brando: è un momento perfetto, romantico da morire, come la scena di un film. Tessa non riesce a smettere di pensare a quell'incontro, ma non ha idea di come mettersi in contatto con lui. Nel frattempo, al Paradise Corner arriva Leonardo, un ragazzo pugliese con un passato difficile. La sua famiglia non vuole più saperne di lui e Giorgio, il capo di Tessa, s'impegna nel cercargli un lavoro, mentre lei tenta di stargli vicina, instaurando poco alla volta un legame di profonda fiducia. Tessa si offre persino di accompagnarlo in Puglia per cercare di chiudere finalmente con il suo passato doloroso. Ma l'impegno nell'aiutare gli altri forse potrà portare la felicità anche nella vita di Tessa... Persino quando il destino sembra segnato, ci sono sorprese in agguato.
Dicono del romanzo

«Stupendo. Da tanto tempo non leggevo un libro scritto da un’autrice con una sensibilità così profonda.»

«Mi ha emozionato tantissimo, mi sembrava quasi di viverlo.»

«Libro coinvolgente, letto tutto d’un fiato. Ve lo consiglio vivamente.»

L'autrice: È nata in provincia di Lecce nel 1986, è laureata in Traduzione e Interpretariato e insegna Inglese nella scuola secondaria. La passione per la scrittura la accompagna da sempre. Ha esordito,  nel 2012, con il romanzo Jeans e cioccolato, seguito poi da Quel ridicolo pensiero. Sei dove batte il cuore è il primo romanzo pubblicato dalla Newton Compton.

Estratti 

Mi emoziono di fronte a uno dipinti più belli di Leonid Afremov. È Rain’s Rustle, Il fruscio della pioggia, come mi ricorda la didascalia che contrassegna l’immagine. Un uomo e una donna che percorrono un viale alberato in un parco che ha i colori dell’autunno. Sembrano immortalati in una passeggiata infinita, come se la loro meta fosse l’eternità. La bellezza dell’immagine mi fa sorridere e la mia espressione deve aver comunicato qualcosa, perché lui, che evidentemente mi osservava nel buio, all’improvviso dice: «Sai, Tessa, la risposta è proprio là dentro: chiunque sia la persona con cui ti piacerebbe essere in quel dipinto, quella è la persona che vorresti al tuo fianco».
Ha ragione: spesso le risposte sono più vicine di quanto crediamo, e si nascondono nelle cose più piccole e più insignificanti, in cui non potremmo mai neanche sospettare di trovarle.
E poi gli racconto di Milano, e di quello che la città ha significato nella mia vita, di quello che mi ha regalato: amicizia, lavoro…
«…e amore?», si informa.
«Quello no, non ancora».
Eppure riesco già a sentirne i primi odori nell’aria, come quando arriva la primavera, e con il profumo dei fiori capisci che l’inverno è ormai alle spalle.
Cerco di concentrarmi sulle traduzioni, ma il suo volto ricompare tra le parole, tra i dati personali di alcuni ospiti passati per questa comunità, e non c’è verso di liberarmi di lui. I suoi occhi si sono impressi nei miei e, anche se cercassi di scacciarli via guardando fuori dalla finestra, è nell’azzurro del cielo che li ritroverei ogni volta.

Nessun commento:

Posta un commento