giovedì 5 luglio 2018

Review party - Travolgimi

Seconda parte della duologia di Margaret Mikki. Se il primo non mi aveva totalmente convinto nella parte iniziale, con Travolgimi
 mi sono totalmente ricreduta. Quello che mi aveva lasciato molto perplessa nel primo era la totale mancanza di personalità del protagonista maschile, Neeyd. Ma in questo libro l'uomo che mi aveva un po' lasciato l'amaro in bocca, si è completamente riscattato ai miei occhi. Un Neeyd completamente diverso: maturato, forte, intraprendente, dal carattere deciso, pronto a rischiare la vita per chi ama. Uomo capace di provare dei forti sentimenti, che si fa travolgere completamente dall'amore con la A maiuscola. E lei, Roxanne si è rivelata una vera forza della natura, una donna capace di trasmetterti il suo dolore e le sue grandi sofferenze. Una storia molto più dinamica rispetto al primo libro, ricca di colpi di scena che pagina dopo pagina riescono quasi a toglierti il fiato. Lo trama è molto scorrevole e anche se ci sono alcuni errori di distrazione, devo sinceramente ammettere che passano quasi inosservati. Consiglio comunque all'autrice di svolgere una veloce revisione in modo tale da renderlo perfetto. Margaret Mikki è cresciuta molto, ha fatto dei grandi progressi nell'evoluzione di questa duologia. Mi sento di farle i complimenti perché è stata molto brava nei risvolti della storia e non ha tradito affatto le mie aspettative. Solitamente quando un ebook mi colpisce acquisto sempre anche il cartaceo per conservarlo e in questo caso penso proprio che questa duologia entrerà a far parte della mia immensa libreria. Questo perché merita di essere letta e vissuta in modo completo. Roxanne e Neeyd ti entrano piano piano nel cuore e alla fine non puoi non amarli e desiderare un sentimento come quello che li lega. Fatevi trasportare da questa bellissima storia e non ve ne pentirete. Se potessi dare un voto a Travolgimi, sappiate che sarebbe il massimo. Mi sono tenuta molto sul vago per non fare spoiler, in quanto questo rovinerebbe al lettore il piacere di scoprire da sé la bellezza di questa storia.

Nessun commento:

Posta un commento