lunedì 5 giugno 2017

“The Changers – Evanescente" di Martina K. Alice

Secondo volume della saga The Changers! Ragazzi io continuo ad avere gli occhi a cuoricino... come si può resistere???
Dovrete attendere ancora qualche giorno, ma il 7 giugno potrete finalmente averlo fra le mani!

Titolo: The Changers – Evanescente
Autrice: Martina K. Alice
Genere: Urban fantasy / Paranormal romance
Pagine: 457
Prezzo: Ebook €2,99 / Cartaceo €15,98
Link Amazon: Ebook / Cartaceo 

C’è un’unica cosa che Lucrezia non può permettersi di fare: separarsi per sempre dalla sua metà.
È così che si ritrova improvvisamente bloccata in un baratro senza fine dopo aver perso la persona più importante per lei, colui dal quale non riesce a stare lontana. La sua esistenza sembra finita, l’unico pensiero è quello di essere persa in una vita che non merita più di essere vissuta.
È proprio quando sta per lasciarsi andare che un barlume di speranza si accende di nuovo nel suo cuore, spingendola a tornare padrona di sé stessa per raggiungere il suo unico obiettivo: ricongiungersi a Dante. 
Le difficoltà saranno tante e gli impedimenti ancora di più, ma le sorprese non smetteranno di sconvolgere la sua vita, rischiando anche di mettere a repentaglio la sua missione.
Dal capitolo 16
«Cos’hai intenzione di fare?» Non avevo ancora paura, sembrava ormai essersi volatilizzata. Il suo tocco caldo sul mio viso freddo scatenò una scintilla quasi fastidiosa, subito prima di irradiare un calore particolarmente rilassante. Non potei fare a meno di chiudere gli occhi e sospirare, mentre al di là delle mie palpebre brillava una luce flebile e lattiginosa, simbolo della magia di un Guaritore.
«Rimediare ai miei errori» sussurrò lui, prolungando l’istante ancora per qualche attimo.
Il calore svanì e il suo palmo si allontanò dal mio viso. Se avessi potuto sentire freddo, probabilmente in quel momento l’avrei percepito. Riaprii gli occhi di scatto per ritrovarmi davanti i suoi, così vicini che potevo perdermi tra le screziature verdastre che li caratterizzavano.
Non riuscii a trovare un senso alle sue parole, mi limitai a cercarlo senza possibilità di riuscita in quello sguardo adombrato fino a che lui non si avvicinò maggiormente al mio corpo. Le sue mani si poggiarono sulle mie spalle e mi tirò a sé, protendendosi verso il mio viso mentre apriva la bocca. Ignorai l’ennesima volta il mio cuore che accelerava fastidiosamente il battito mentre invece cercavo di seguire la volontà di allontanarmi. Il mio corpo però sembrava inerme.
La sua lingua sfiorò la mia guancia appena sopra il labbro, percorrendo la scia rossastra che aveva lasciato la goccia di sangue. Il ragazzo catturò quest’ultima sulla punta di essa e si ritrasse un attimo dopo con gli occhi che brillavano, quasi eccitati dal gesto appena compiuto.
Dal capitolo 22
«Resisti» mi interruppe, pronunciando quella parola molto più vicino di quanto mi aspettassi. Focalizzando l’attenzione sulle nostre mani mi ero distratta e non mi ero accorta di quanto si fosse avvicinato con il resto del corpo. Iniziò a mancarmi l’aria e i miei respiri affannosi si unirono ai suoi.
«Stammi più lontano» balbettai, ottenendo un rifiuto da parte sua.
Per una buona manciata di minuti, nel silenzio non affiorarono altro che i nostri respiri.
Dal capitolo 38
Sulla mia lingua si espande immediatamente il sapore pungente del sangue, accompagnato però da qualcos’altro. Era come un gusto che conoscevo inconsciamente ma che non avevo mai assaporato prima. Qualcosa di assolutamente assuefacente, una sostanza che non volevo più lasciare andare. Il mondo intorno a me sparì completamente, lasciando solo il suo sapore sulle mie labbra. Non sentivo più il retrogusto salino del sangue, non avevo più un liquido rosso in bocca. Solo la sua essenza, che si riversava in me come un dono.

Nessun commento:

Posta un commento