sabato 10 giugno 2017

“La disabilità non è un limite" di Anna Adamo

Il titolo dice tutto, e io non potevo di certo rifiutarmi di dare spazio a questa autrice che  vuole lanciare un messaggio così forte!

Titolo: La disabilità non è un limite
Autrice: Anna Adamo
Genere: Biografia
Pagine: 45

Prezzo: Cartaceo €8,08
Link Amazon: Cartaceo 
Un difficile parto gemellare, una serie di complicazioni, l'inattesa e tragica morte del maschietto, la terribile sopravvivenza della piccola, destinata ad una delle vite più difficili che si possano immaginare. Queste sono le premesse di una storia autentica, raccontata in prima persona dalla sua protagonista. La vita di Anna è stata segnata indelebilmente, fin dai suoi primi istanti, con il marchio della disabilità. Un marchio che porta con sé una tale quantità di conseguenze che soltanto viverle permette di comprenderle davvero. Il periodo scolastico, la giovinezza, le passioni stroncate dall'impossibilità, gli sguardi delle persone che non riescono neanche a gestire la sola vista del problema, figurarsi una relazione più stretta... tutto questo è stato ciò su cui si è basata la vita di una donna. Una donna che si è ritrovata con davanti un futuro quasi irraggiungibile, una donna che ha tirato fuori la grinta ed ha ottenuto i suoi risultati, anche se per farlo è dovuta passare attraverso tante difficoltà da dover proteggere il suo cuore in una teca di ghiaccio. 
Anna Adamo è nata a Napoli il 28 marzo 1996 e vive a Scafati (SA). Ha conseguito la maturità classica nel luglio 2015 presso il Liceo Classico Statale G.B Vico di Nocera Inferiore, attualmente è iscritta alla facoltà di Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Salerno. Da sempre nutre una grande passione per la scrittura, ha preso parte e ha vinto alcuni concorsi letterari, tra i quali quello indetto dalla Federazione Diabete Giovanile con un racconto pubblicato in un libro della federazione. Successivamente ha intrapreso collaborazioni con alcuni giornali locali. Questo è il suo primo libro.

Nessun commento:

Posta un commento