venerdì 2 giugno 2017

“La casa delle radici insanguinate" di Roberto Ciardiello


Un romanzo che vi farà provare i brividi del thriller e dell’horror più puro messi insieme, con l’aggiunta di una buona dose di splatter. Diventate complici di una rapina e lasciatevi coinvolgere nei crimini e nei misteri celati dalla notte. Una notte che piange pioggia e sangue.

Con questa descrizione vi giuro non so se riuscirò a leggerlo, mi incuriosisce da morire... ma sono una frignona e temo davvero questo romanzo possa provocarmi notti insonni. Dovete sapere che non ho ancora mai letto nessun horror per questo motivo! Prima o poi ce la farò, promesso!  

Titolo: La casa delle radici insanguinate
Autore: Roberto Ciardiello
Genere: Thriller / Horror
Pagine: 224
Prezzo: Ebook €2,99 / Cartaceo €12,48
Link Amazon: Ebook / Cartaceo
Cupo, Mago, Skizzo.
Tre figure in agguato nell’oscurità, tre predatori in mezzo agli alberi, un unico obiettivo: svuotare la cassaforte di Villa Marchetti, residenza di facoltosi gioiellieri romani.
Il piano: sorprendere la coppia di ritorno dal lavoro, entrare in casa, arraffare il possibile e filare verso una nuova vita, lontano dalla periferia degradata della città.
Un gioco da ragazzi, come armare il cane di una pistola dalla matricola abrasa. Cupo, Mago e Skizzo questo credevano.
Finché non hanno aperto la porta sbagliata.
Quando lo vide, la mandibola gli si allentò di colpo come scardinata, la bocca aperta in un muto urlo di terrore.
Ancora sangue.
Conati a secco gli bruciarono le viscere in acidi zampilli di fuoco che faticava a controllare.
Una pozza di sangue.
Era lì, sul pavimento. Avanzava lenta e inarrestabile da sotto la porta. Si muoveva densa, viscosa sulle mattonelle bianche come inghiottendole, come a volersi ricongiungere con le impronte lasciate dalle scarpe del ragazzo. Pareva il Blob di Yeaworth.
Roberto Ciardiello, romano, classe Ottanta, ha iniziato a scrivere qualche anno fa, partecipando a concorsi per racconti brevi, spesso di genere fantastico-horror. Classificandosi primo in varie occasioni, ha capito che forse avrebbe potuto dilettarsi nella stesura di qualcosa di più corposo. Nel 2016 pubblica "La vendetta nel vento" e nel 2017 "La casa dalle radici insanguinate", entrambi tramite il servizio di Self Publishing di Amazon.

“La prosa è ricca, suggestiva, senza sbavature evidenti. I personaggi sono sfaccettati e, per fortuna, non fanno nulla per essere simpatici.” 
(G. Ibba)
“Onesto horror curato nella forma e sorretto da una scrittura particolare, piuttosto originale e fantasiosa. Parti splatter comprese.” 
(Shanmei)
“Alto livello di suspense dall'inizio alla fine. Scene talmente vivide che, mentre leggevo, avevo l'impressione che una pellicola cinematografica mi scorresse nella testa (anche mentre scrivo questa recensione vedo volti e sequenze).”
 (Halley)

Nessun commento:

Posta un commento