venerdì 23 ottobre 2015

Anteprima "Il cacciatore di libellule" di Giuliana Guzzon

Perdonate il ritardo amanti delle tenebre! Uno zombie si è mangiato la parte del mio cervello che riguarda la memoria! 
Oggi parliamo di un romanzo particolare, un giallo che veramente vi piacerà!

Titolo: Il cacciatore di libellule 
Autrice: Giuliana Guzzon
Genere: Thriller
Pagine: 394
Prezzo: Ebook €2,99 / Csrtaceo €17,89
Link Amazon: Ebook / Cartaceo
Gabriel Larsen è un antropologo molto legato al suo lavoro. Nella sua Firenze continua a tormentarsi sui reperti rinvenuti in uno scavo effettuato in Africa. Sente di dover dare una spiegazione a ciò che sembra apparentemente inspiegabile. La scoperta del corpo mutilato di una ragazza a Malindi fa da propulsore a una spirale di omicidi. Toccherà alla profiler Doris, al patologo Steven e al tenente Robert addentrarsi in uno dei peggiori incubi lastricato di ossa. L'unica prova che si tratti di un serial killer è la presenza di ali di libellula inserite negli occhi dei cadaveri. Questa la sua firma. Ma qual è il significato? Chi conosce il suo segreto? Il killer è rapido, veloce e non perde mai il controllo: segue i meandri oscuri della perversione umana ossessionato dalla poesia e la musica. Una sola certezza; ucciderà ancora. Nessuna donna è al sicuro; le sceglie, le segue, le tortura. Ogni volta che uccide le fantasie diventano più intense, provocanti e violente. Ambientato in uno scenario di toni caldi, profumi e odori che evaporano tra la terra arida e il verde, dove il rosso trova spazio negli incredibili tramonti, si è catapultati nel cuore del Kenya, dove si sente il respiro del popolo Masai.
"Sin dall'età di 9 anni ho sempre scritto poesie e brevi racconti. Sono attratta dal genere gotico; che prevale nei miei testi poetici. Amo gli autori classici, si puo' dire che sono cresciuta con questa cultura. Mio nonno materno, appassionato di letteratura, mi leggeva alla sera, soprattutto d'inverno davanti al camino, i testi di mitologia greca al posto delle comuni fiabe che si raccontano ad una bimba di 7 anni. Il passaggio dalla letteratura greca ai classici del '200/300, fino all'800, è stato breve. Sognavo di scrivere io stessa le liriche e poemi. Mi suonavano musicali nelle orecchie e in testa. Schiva ai giochi con gli altri bambini, tendevo all'isolamento in compagnia dei miei pensieri. La scoperta di Ugo Foscolo, ha innescato un capovolgimento dei miei sentimenti e desideri, avvicinandomi al neoclassicismo e romanticismo e gettandomi in un conflitto esistenziale con l'opera "Dei sepolcri". In contrapposizione inizia una passione per i romanzi gialli/thriller. La nascita della decisione di scrivere il primo romanzo del genere, è nata da una sfida lanciata da un mio amico di Firenze, che leggendo le mie poesie e storie mi ha praticamente obbligata con una promessa a compiere la stesura del libro. Sfide e promesse mi caricano di entusiasmo e ho accettato; ora ho preso gusto e sto scrivendo il secondo romanzo. Non per ultimo sono madre di 4 figli; una ragazza e tre ragazzi ormai grandi e adulti".-- Giuliana Guzzon

giovedì 8 ottobre 2015

Recensione "Emozioni Inaspettate"

Di potrebbe dire che, usando un gioco di parole, emozioni inaspettate regala emozioni inaspettate.
Quando pensi di sapere come potrebbe andare la storia, l'autrice prende e stravolge tutto, con colpi di scena che non possono non toccarti l'animo.
Kate e Stefan, protagonisti indiscussi di questo romanzo. Amici da moltissimi anni, convivono insieme in totale affinità. Almeno finché Kate non inizia a vedere Stefan con occhi diversi, desiderando altro da lui. 
Cedere al desiderio, rischiando di rovinare un'amicizia? O reprimerlo e fingere che tutto vada bene?
La risposta non è così semplice, ma quando si è amici si nota ogni più piccolo cambiamento dell'altra persona, e per Kate non ci sarà scampo: dovrà confessare i suoi desideri a Stefan.
Tra i due inizia un rapporto particolare, che farà scoprire a Kate cose nuove e che non pensava di poter bramare. Unica pecca. si rimane amici, niente cose serie. 
Ed è quando Kate, tornando da lavoro, vede Stefan con un'altra, che tutto precipita. Lei credeva di essere l'unica.
A dare una ventata di aria nuova è Mike, un uomo che offre a Kate tutto quello che desidera: una famiglia, stabilità, amore. 
Ma Stefan c'è... sempre! Anche se lei continua a respingerlo... anche se lui continua a frequentarsi con la morettina.
Col passare degli tempo Kate scoprirà una cosa fondamentale della sua vita e potrà finalmente scegliere a chi dedicare tutta se stessa. Ma ottenerlo? Non sarà per niente facile.
Elena ci porta dentro una storia ricca di emozioni per l'appunto. Sarete vicine alla protagonista in ogni singolo istante della vicenda, palpiterete con lei, soffrirete con lei, vi arrabbierete addirittura! 
Una cosa che adoro di Elena  è il fatto di descrivere gli stati d'animo dei protagonisti e tutto ciò che li circonda senza filtri! Il che ce li fa assaporare ancora più intensamente! 
Un finale veramente che vi lascerà un segno nel cuore! 
Assolutamente da leggere! 
Qui è tragica, ma sono innamorata di Stefan! Nonostante per buona parte del romanzo l'avrei sbattuto sul muro e riempito di sberle! Molte di voi lo odieranno e ameranno follemente Mike! Ma Stefan... *_* 

mercoledì 7 ottobre 2015

Anteprima "Inganno Fatale" di Brenda Mill

Ed ecco il secondo volume. Non amate anche voi queste copertine? Sono meravigliose!

Titolo: Inganno Fatale
Autrice: Brenda Mill
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 260
Prezzo: Ebook €0,99
Manhattan, Gennaio 2015. Phoebe Stone è tornata e brama vendetta contro Lord Black. Ma chi si nasconde dietro questo nome misterioso? Il bandolo della matassa sta per essere sbrogliato, e la verità sulla confraternita più perversa della città combatte per venire alla luce. Mentre i giochi perversi crescono e gli intrighi di potere si moltiplicano, l' alta società si sta per riempire di nuove presenze. Phoebe Stone dovrà districarsi tra un fratellastro borioso e una ballerina tutt'altro che aggraziata. Con un solo e pericoloso obbiettivo: giungere al cuore del uomo che ama, ammesso e non concesso che lui ne abbia uno. L' amore per Daniel Green, infatti, rischia di sbiadire, imbrattato dall'ombra del sospetto. Tra equilibri vecchi e nuovi, il gioco si fa pericoloso. Le luci di Manhattan si spegneranno, le maschere finalmente cadranno e una ragazzina, ormai cresciuta e diventata donna a proprie spese, dovrà ricorrere a tutto il suo coraggio per non soccombere. Riuscirà a superare anche questa prova? Saprà distinguere il vero amore dalle opulente illusioni che la circondano? Il secondo appuntamento con Phoebe Stone si annuncia un connubio di passione, rivelazioni inaspettate e disarmanti verità in attesa dello sconvolgente capitolo finale.
“L'eternità è appena iniziata.”
«Bene, siamo arrivati al dunque. Vi consiglio di tranquillizzarvi, perché tra poco capirete che non c’è proprio nulla di cui avere paura. Donne dell’alta società, quello che vi chiediamo questa sera è di firmare un patto di fedeltà con la nostra confraternita. Cerco di spiegarmi meglio per chi non possiede le nozioni necessarie sull’argomento. Come sapete, da millenni nella BVQBL accedono soltanto uomini. Ci trovate un tantino arcaici e maschilisti, giusto? Eppure le donne hanno da sempre un ruolo in questo. Ve l’hanno mai detto? Questa sera siete qui perché desideriamo chiedervi una cosa che solo voi potete darci. I vostri figli. Sì, proprio così. Le adorabili creature destinate a dirigere gli imperi miliardari che erediterete dai vostri genitori. Posso notare dalle vostre labbra la sorpresa e lo sgomento. Non pensate ad avere dei bambini, vero? Siete ancora tutte così belle e giovani. Ma l’eternità è lunga ragazze mie. Siamo qui per assoldare custodi della nostra segretezza, che garantiscano la nostra esistenza nei secoli. Quello di cui abbiamo bisogno è una goccia del vostro sangue in un giuramento che vi legherà alla bene vixit qui bene latuit per sempre», conclude perentorio.
«Mi piaci anche con la maschera, sai principessa?» 
«Tu invece mi piaci solo quando stai zitto.» 
Lo tiro a me con violenza, non so per quale strana ragione, ma lo faccio. 
Lo bacio, sì, proprio nel momento catartico in cui l'aereo prende quota. 
Non riesco a resistere all'istinto di unire le sue labbra alle mie e, per un breve istante, si fa largo nel mio cervello il ricordo della notte trascorsa assieme. Una serata folle, brutale, in cui ero ubriaca come un camionista a cui hanno appena rubato l'autocarro. Un reggiseno che cade al suolo e poi... disordine totale. Spinte a non finire... con forza, energia, grinta e passione. Tutto quello che io non ho mai conosciuto con Dan e che l'alcool smorzava nella sua brutale espressione. 
Proprio nel momento in cui rischiamo di arderci con la nostra foga, lui si stacca e sorride beato: «Non smetterai mai di stupirmi, principessa». 
«Scusa, vuoi dire che non te l'aspettavi?» lo osservo con occhi sgranati. 
«No, tesoro», solleva le spalle, non proprio dispiaciuto come si ostina a farmi credere. 
«Mi provochi in continuazione e poi non pensi che io reagisca in qualche modo?» domando esterrefatta. 
«Adoro questo tuo insopportabile caratterino, dunque replica come vuoi e dove meglio credi. Io sono disponibile ventiquattro ore su ventiquattro, festivi inclusi.» 
Si stacca la cintura e si alza in piedi allontanandosi con il solito passo lento e sicuro. Che dannazione! Gliele spezzeresti persino quelle lunghissime gambe, per trattenerlo un secondo ancora con te.


Brenda Mill nasce a Lecce. Nel suo nome e nelle sue vene scorre tanto il sud quanto il sangue americano. Appassionata sin da piccola di serie televisive statunitensi, ha coltivato la passione per la Grande Mela con gli anni. I suoi studi sono balzati dal liceo classico a quello sociopsicopedagogico, per approdare in fine alla facoltà di lettere e filosofia. Ha iniziato a scrivere per diversi giornali online sino a diventare un'articolista specializzata nel lusso. Detesta i rettili e le persone che non si fanno gli affari loro. Adora il caos e il disordine, non riesce mai a portare a termine nulla, esclusi i suoi libri naturalmente. Inganno Globale è il suo romanzo d'esordio.

Anteprima "Inganno Globale" di Brenda Mill

Preparatevi perché questa trilogia vi farà letteralmente impazzire! Tra pochissimi giorni potrete leggere i primi due volumi! E impazzirete con me perché bramerete l'uscita del terzo!

Titolo: Inganno Globale
Autrice: Brenda Mill
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 350
Prezzo: Ebook €0,99
Manhattan, 2 Ottobre 2014. Phoebe Stone è giovane, sognatrice e incredibilmente romantica. Figlia di magnati d'industria, trascorre le sue giornate tra i libri, in compagnia del migliore amico Daniel Green. Ma la sua esistenza sta per cambiare in maniera radicale, a causa di un evento drammatico. Una porta che si apre, che sbatte e fa male. Distrugge l' anima e il corpo con un' amara verità: la vita non è mai così perfetta come si crede. In una metropoli che si fonda sull'apparenza, dove una griffe è più importante dell'uomo che la indossa, Phoebe affronterà un viaggio tormentato, dove gli amici si confondono con i nemici e le certezze si sgretolano tra le dita. Un romanzo sulla tenacia femminile, una storia di donne coraggiose e di un amore indispensabile, impavido, pronto a lottare contro tutto e tutti. Dalla penna di Brenda Mill, il primo volume di una trilogia romance dove niente è come sembra, e dove tutto è un inganno, compreso l' amore.

“L'altà società non è poi così ai vertici.”

Mi guardo attorno frastornata, nella speranza di rivedere l’uomo del mistero. Di lui, però, nessuna traccia. Mi sollevo affranta, sino al momento in cui Ava mi porge un biglietto intriso di un forte profumo da uomo.
«Questo è da parte di Lord Black», mi informa lei. 
Lo apro osservando le iniziali color oro L&B sul bordo della busta da lettere. 
“Non ho mai fatto un effetto del genere a una donna. Spero che ti riprenda grazie alle amorevoli cure della tua amica e di rincontrarti un giorno, chissà… La vita è piena di piacevoli sorprese, tu questa sera sei stata una di queste. Fanny dagli occhi di ghiaccio, sono affascinato da te e forse alla prossima partita vincerò io. Punterò ovviamente di nuovo sul nero, a mio rischio e pericolo. Lord Black”.


«Dovresti smetterla», qualcuno dice alle mie spalle. 
Poso il pennello che ho tra le mani e mi volto istantaneamente. Sullo stipite della porta c'è mia sorella a braccia conserte. 
«Steffy!» esclamo. 
«Stavo dicendo che dovresti smetterla», ripete lei con insistenza. 
«Non capisco, di cosa stai parlando?» Aggrotto le sopracciglia e riprendo a dipingere. 
«Questa fissazione con Phoebe Stone, non fai altro che disegnarla ogni volta che puoi. Io stessa faccio fatica a credere che tu non sia un maniaco», si avvicina per osservare ancora meglio le mie tele. 
«Mai sentito parlare di attrazione per un altro essere umano?» Mi volto e la fisso negli occhi, sapendo quant'è difficile convincerla. 
«Sì, diciamo che termina con -one» ironizza lei. 
«Ma davvero?» forzo un sorriso. 
«Questa è ossessione, fratellino mio.» Mi accarezza i capelli facendo finta di essere lei la grande di casa. 
«No, è amore senza proporzioni», le spiego inclinando il pennello sul volto di Phoebe. 
«Interessante interpretazione artistica del sentimento, non c'è che dire, peccato sia arida come una rosa nel deserto.»