martedì 28 luglio 2015

Excerpt reveal del romanzo "La mia vendetta con te" di Giovanna Roma

Eccomi con un giorno in ritardo, scusatemi! Credo sarò in queste bizzarre condizioni fino a settembre! Le puzzoline dei centri estivi assorbono con delle cannucce colorate le mie energie! Le adoro però!

Preparate gli occhi care le mie donzelle (e pure un fazzolettino per asciugarvi le bave) perché questa copertina è proprio... da sbavo!

Titolo: La mia vendetta con te
Autrice: Giovanna Roma
Pagine: 334
Prezzo: €0,99
Link Amazon: Ebook
La rovina di lei, potrebbe essere una salvezza per lui. Perché difendere la figlia del peggior nemico? La vendetta è a portata di mano ed è così dolce, giovane, perfetta per lui, per saziare la sua lussuria. Elin crede di sapere come sarà la sua vita, peccato solo di non aver fatto i conti con ciò che è fuori dalla sua bolla felice. Incontrerà un uomo di nome Maksim, disposto a tutto per la sua vendetta ed entrerà a far parte delle più note organizzazioni criminali russe. Le redini del gioco sfuggono di mano e gli equilibri che si erano creati saranno messi in discussione da passioni ed egoismi. Riusciranno a capire di non essere più semplici avversari o verranno inghiottiti dagli interessi latenti della mafia russa? **Attenzione** Dark contemporary romance Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Se ne raccomanda una lettura consapevole.

ESTRATTO
Sono dei possenti colpi alla porta a risvegliarmi.
<<Cazzo, Kate. Porta il culo fuori di lì o giuro che te lo picchio a sangue!>>
Non appena riconosco la voce, schizzo fuori dalla vasca.
<<A...arrivo, un attimo.>>
<<Apri questa dannata porta! Subito!>>
Mi avvolgo il corpo infreddolito in un morbido accappatoio bianco di spugna. Apro
tremante la porta e lo vedo entrare come una furia, rosso in volto e con occhi
minacciosi.
<<Perché cazzo ti sei chiusa dentro?>> sbraita adirato.
<<Non sapevo se ci fosse qualcun altro in casa a parte noi due>> spiego come se
fosse evidente.
<<E anche se fosse?>> ribatte sollevando le spalle.
<<Ma potrebbe entrare qualcuno>> insisto.
Maksim alza la mano destra e la cala sul mio viso due volte, dritto e rovescio.
<<Ti avverto, stronza, non chiuderti mai più a chiave. I miei ospiti ed io dobbiamo
sempre avere accesso a te.>>
Impallidisco di colpo, perché ora mi sono chiare come non mai le sue intenzioni.
<<Non parli sul serio>> ribatto con le lacrime agli occhi. <<Se era questo il tuo
obiettivo sin dall’inizio, allora perché non hai lasciato che Nikolaj o quei quattro tizi
della taverna mi violentassero?>>
Maksim si avvicina con aria potente e intimidatoria. <<Tu non spalancherai le gambe
al primo cazzo che ti attira, come fossi una puttana qualunque. Le aprirai solo se te
l’ordinerò io e per chi vorrò io.>> Le sue dita scattano dritte intorno al mio collo. É
così veloce che neanche lo vedo muoversi. Gli occhi scintillanti rabbia sono ipnotici.
<<Tu mi appartieni, Katerina ed esegui soltanto i miei comandi.>> Lo dice con una
calma così gelida da farmi perdere un battito. A poco a poco mi libera dalla sua presa.
Sento il peso di ogni cosa: i decimi di febbre, le sue parole, i suoi insulti e minacce, i
suoi schiaffi. E scoppio in un pianto che mi accascia al suolo.
<<Io ti possiedo. Ogni parte di te mi appartiene. Mente e corpo>> prosegue quella fredda
voce passandomi un dito sulla fronte. <<Perché è a me che pensi quando vieni, perché reagisce così solo con me.>>
Maksim mi prende per capelli e tira fino in corridoio. Urlo per il dolore, strillo di
lasciarmi andare, finché non molla la presa. Con la punta del piede mi solleva il
mento perché lo guardi dritto negli occhi. Le braccia incrociate sul petto, le possenti
spalle e il volto duro gli conferiscono un aspetto minaccioso ed io smetto subito di
piangere. La mia espressione è un concentrato di odio.

lunedì 27 luglio 2015

Recensione "Io, lui & lei"

Preparatevi gente, perché questa autrice vi conquisterà! 
Inutile dire che la ringrazio per avermi scelta come prima blogger per recensire il suo romanzo. Certe emozioni non hanno prezzo, soprattutto perché prima di questo romanzo noi non ci conoscevamo nemmeno. 
Non lasciatevi ingannare dalla trama o dal titolo: questo romanzo è pienissimo di colpi di scena! 
Uno stile fresco, frizzante, ma che fa emozionare a dismisura.
Un finale che... beh lasciamo perdere XD ve la vedrete voi con l'autrice. Ma se volete l'indirizzo per presentarvi a casa sua con torce e forconi e riuscite a trovarlo, chiamatemi che mi aggrego all'istante! 
Il romanzo ha tre punti di vista, dosati in maniera molto diversa. Luna (la protagonista) ha la maggior parte dello spazio (ovviamente), Andrea ne ha un po' meno e infine l'autrice ci regala qualche sprazzo del punto di vista dell'Altra... 
Immaginate la scena: lui e lei... relazione a distanza che, tra alti e bassi, dura. Poi lei decide di fargli una sorpresa, perché vuole cambiare le carte in tavola! 
E invece la sorpresa gliela fa lui (che detto fra noi a volte sarebbe da manganellate, ti viene proprio voglia di prenderlo per le spalle e urlargli "svegliatiiii") ma passiamo oltre.
Dopo la disastrosa scoperta (no no, tranquilli non è la solita scena della tipa che apre la porta e vede il proprio fidanzato con l'amante) Luna decide di attuare una vendetta decisamente particolare.
Scriverà in alcuni luoghi che incontrerà nella strada che percorre per tornare a casa, dei messaggi particolari. Non le solite frasi di circostanza, ricche di insulti inutili che tanto non nota nessuno, ma frasi importanti, che fanno riflettere parecchio. 
Dove sta la vendetta? Beh, su ognuna di queste frasi c'è il numero di Andrea, accompagnato dal suo nome e da un invito a chiamarlo per sfogarsi, chiedere consigli, o...
Lo chiameranno? Che cosa succederà ad Andrea? Le sorprese (positive o negative che siano) non smetteranno mai di sbucare fuori.
Penso si sia capito, ma per sicurezza lo ridico ^_^ Ho letteralmente amato questo romanzo!! Non mi aspettavo potesse prendermi così tanto. È stato una montagna russa di emozioni diverse fra di loro, contrastanti. Ma come sappiamo bene, quando di mezzo c'è l'amore, nulla è mai prevedibile!
Libro quindi super consigliatissimo, dovete assolutamente leggerlo!

A proposito....
Parlando un po' di vendette... a voi è mai capitato di vendicarvi? Cos'avete fatto? Cosa avreste voluto fare?
L'autrice (e anche io :P ) è curiosissima di saperlo!!!

venerdì 24 luglio 2015

Recensione "Sei parte di me"

Prendete le idee di Giulia Borgato (se non la conoscete vi mangio)
Aggiungeteci un bel figone.
E condite il tutto con Violet Nightfall.
Cosa otteniamo??? Un capolavoro! Che ti sorprende già dalla copertina, per poi insinuarsi dentro il tuo cuoricino e la tua mente in maniera radicale.
Se non l'avere ancora capito... Amo. Questo. Romanzo.
Ok, scusate l'inizio un po' così, ma accidenti non sapete quanto mi manca scrivere recensioni, post, e via dicendo.
Torniamo al romanzo... dal titolo che veramente amerete, non appena ne comprenderete il vero significato.
I protagonisti sono Giada e Antonio (anche se la sorella di quest'ultimo merita una statuetta di onorificenza per tutte le volte in cui ha inveito contro di lui. Lucia, sei stata la mia voce quando, mentre leggevo, volevo strapparmi i capelli! Ti adoroooo).
Per Giada e Antonio è subito colpo di fulmine, nessuno sei due capisce come mai. Sembra impossibile restare immobili a bocca aperta (stile baccalà) davanti una persona di cui fino a pochi secondi prima non immaginavi nemmeno l'esistenza.
Ma entrambi rimangono nella loro bolla, senza fare il primo passo (almeno all'inizio). Giada, più che altro, pensa di non essergli all'altezza. Antonio... beh, la sua storia è un po' più complicata.
Fortuna vuole che Antonio sia il tecnico dei computer dell'ufficio dell'Architetto per cui Giada deve iniziare a lavorare.
Oh... il destino! ♥ ♥ ♥
E dopo qualche giorno il nostro gnoccone Antonio trova il coraggio di scrivere a Giada e di invitarla ad uscire insieme.
Solo che all'appuntamento Antonio non ci arriverà mai...
Oh -_- il destino...
Solamente dopo un paio di mesi si scoprirà cos'è successo. E la cosa mi ha commossa tantissimo. Giulia Borgato ha questa capacità: con una dolcezza infinita riesce a farti provare emozioni incredibili.
Anche se, cara la mia autrice... ad un certo punto t'avrei ammazzata. Ero talmente sconvolta che l'ho tartassata di messaggi su Whatsapp.
Perché??? Dovete leggere, ma state attenti, anche a voi potrebbero venire strani istinti.
Antonio -_- mamma mia... come vi dicevo non ho mangiato Giulia solo perché a correre in mio aiuto è stata ucia, che gliene ha dette di tutti i colori!!
Grande Luciaaaaaaaa! (la amerete anche voi!)
Una storia che si legge tutta d'un fiato, che vi farà innamorare, arrabbiare e perfino piangere.
Non potete assolutamente perderla!
Scoop: la nostra cara Giulia si trova a Firenze.. e oggi chi c'era con lei?? Nientepopodimeno che...
Lo riconoscete???
Stavo per prendere la bici e correre! Anche io volevo una foto con lui, accidenti!
P.S. Il mio rimbambimento si fa sentire... ho sbagliato il nome della sorella di Antonio -_- sono un caso disperato, lo so!
Beh, non mi resta che darvi il mio voto ;)

martedì 14 luglio 2015

"Il profumo del Sud" di Linda Bertasi

Ricordate quanto ho amato, anzi quanto amo questo romanzo? Beh, per chi se lo fosse perso, questa è la mia recensione della prima versione de "Il profumo del Sud".
In questa nuova versione, che non potete assolutamente perdere, ritroveremo i protagonisti amati, con l'aggiunta di alcune scene... e chi se le perde ora?
Quindi pancia in dentro e petto in fuori! E leggete questa meraviglia!

Porto di Genova 1858 - Venuta a conoscenza del suo scomodo passato, Anita Dalmasso decide di partire per il Nuovo Mondo. La traversata dell’Atlantico segnerà profondi mutamenti nella sua vita: l’incontro con l’affascinante uomo d’affari americano Justin Henderson e quello con Margherita Castaldo, liberale e impavida proprietaria terriera. Giunta a New York seguirà la nuova amica nella sua piantagione a Montgomery e qui sarà conquistata dalle bianche distese di cotone, dai profumi e dai colori del profondo Sud americano, con i suoi contrasti e le sue ingiustizie. Il destino avrà in serbo per lei non solo il rosso della passione, ma anche i travolgenti venti di guerra che si profilano all’orizzonte e che porteranno un’intera nazione alla guerra civile, sconvolgendo ancora una volta il corso della sua esistenza.


QUALIFICA DI MERITO COME "AUTORE COMMENDEVOLE" AL VII PREMIO LETTERARIO EUROPEO ‘MASSA CITTA’ FIABESCA DI MARMO E MARE’

SECONDA EDIZIONE CON CONTENUTI INEDITI E LA PREFAZIONE DI ADELE VIERI CASTELLANO

LINDA BERTASI nasce nel 1978.
Appassionata di storia e letteratura inglese, collabora con blog letterari, case editrici e web-magazine in qualità di redattrice e articolista.
Gestisce personalmente il suo blog ufficiale dove da ampio spazio agli emergenti con segnalazioni, interviste e recensioni GRATUITE.
Nel Gennaio 2010, pubblica il romance contemporaneo “Destino di un amore”, cui fa seguito nel Febbraio 2011 il paranormal-romance “Il rifugio – Un amore senza tempo”che le vale, nel 2012, la Medaglia d'Argento al XXIII Premio Letterario 'Valle Senio'. 
Nel Maggio 2013, pubblica il romanzo storico sentimentale “Il profumo del sud” che le vale la qualifica con merito di 'Autore commendevole' al VII Premio Letterario Europeo 'Massa città fiabesca'.
Sempre nel 2013, ha curato diverse prefazioni e dall'ottobre 2014 è membro dell'associazione EWWA in qualità di socia ordinaria.
Proprietaria di una piccola realtà commerciale nella provincia di Ferrara, vive assieme al marito e alla figlia.

Link utili...

giovedì 9 luglio 2015

"Non meriti niente" di Mithraglia

Definito dalla stampa come un "Poeta maledetto" Mithraglia decide di aprirsi a Blog e testate giornalistiche.
Cos'avrà in serbo per noi questo autore?

Titolo: Non ti meriti niente
Autore: Mithraglia
Pagine: 165
Prezzo: Ebook €0,99
Link Amazon: Ebook
“Non ti meriti niente” è una raccolta di poesie e racconti raccontanti con grande spirito illustrativo. Le storie che vengono narrate sono nude, crude, intense, alcune struggenti e veritiere, altre nascondono una malcelata e beffarda ironia. Un vero e proprio labirinto emotivo che racchiude le nostre emozioni in un vortice di dolore. Il lettore scruta e spera in un lieto fine per poter compensare quella sensazione di insoddisfazione insita a una forma di effimero appagamento. Ma in fondo è consapevole che ogni fine non è mai lieta. Come quando viaggia in auto, per 10 minuti, alla ricerca di un posto in cui potersi riconoscere. O come quando a una festa, di punto in bianco, non ha il rimorso di abbandonare un contesto vuoto, spento, finito. L’autore esalta la solitudine in maniera spropositata, quasi inverosimile, venerandola come la parte più bella di sé. Una solitudine emotiva, nascosta, che nessuno conosce. Ma che tutti provano. Nonostante ciò, sembrano ancora molto lontani i tempi di un’alleanza collettiva nella quale il prossimo aiuta il prossimo. E’ un’utopia. Una tremenda utopia. Tutti vogliono fottere tutti. E non esiste una medicina. Forse non esisterà mai una cura. Ma la voglia di cambiare, di emergere, a discapito anche di una maggiore umanizzazione, prevale. L’amore viene visto quasi come un ostacolo e la voglia di amare diventa una pretesa da cui fuggire. Come i rapporti che, visti da una prospettiva diversa, ti offrono meno possibilità di «rimanere inculato». L’aspetto sul quale bisognerebbe focalizzarsi con maggiore enfasi è la sfrenata ricerca della fretta. L’autore prende la vita con calma, forse troppa. Ma fondamentale è proprio quella calma apparente, quel quieto vivere ingombrante, che squarcia la nostra anima e ci rende più viscidi. Più aspidi. E quindi più soli. Nessuno merita niente. Nemmeno la comprensione che, forse, ci renderebbe tutti un po’ più vivi.

Il libro è disponibile in e-book, acquistabile su Amazon.
La versione cartacea è possibile acquistarla direttamente dal sito ufficiale dello scrittore in edizione limitata.

mercoledì 8 luglio 2015

Recensione "Mai per amore"

Questo romanzo mi è stato consigliato dalla mia migliore amica. Il suo entusiasmo nel parlarmene mi ha invogliato a leggerlo. E devo proprio ringraziarla! Senza il suo consiglio probabilmente me lo sarei persa! 
Questa storia mi ha coinvolta fin dalla prima pagina. La protagonista, Tate è vittima di atti che possiamo definire di bullismo ormai da qualche tempo del suo ex migliore amico. Tate si chiede cos’è successo fra di loro, ma non riesce a capirlo, sa solo che, prima delle vacanze estive erano inseparabili e poi, al suo ritorno, lui ha iniziato a trattarla male.  
Nel primo capitolo incontriamo una Tate insicura, che non reagisce alle provocazioni di Jared, ma scappa e soffre in silenzio. Ma alla festa a cui partecipa con la migliore amica K.C. cerca di non farsi intimorire da Jared quando lo incontra. Tanto il giorno dopo sarebbe partita per la Francia, per passare un anno all’estero. Questa idea la rende più impavida, ma anche quella sera non riesce a sfuggire alle umiliazioni del suo vecchio amico.
Il romanzo poi riprende esattamente un anno dopo, e Tate non sembra più la stessa. È abbronzata, molto più bella del solito e soprattutto più sicura di sé. Durante quest’ultimo anno di scuola né Jared né nessun altro potrà metterle i piedi in testa.
Mentre prima scappava piangendo, o restava in silenzio, ora risponde a tono e in più occasioni alza le mani per proteggersi.
Ma Jared rimane un’incognita che continua nel profondo a farla star male. A complicare le cose il fatto che i due sono vicini di casa e che le feste organizzare da lui sono fastidiose, tanto da costringerla a entrare dentro casa più di una volta tentando di sabotarle, così da poter dormire in pace.
Jared rimane stupito dal nuovo atteggiamento e fra i due inizia una sfida, per vedere chi dei due cederà prima. Ma Jared gioca sporco, e non si farà nessuno scrupolo, perché il suo obiettivo è farla piangere e umiliarla entro una settimana. 
I colpi di scena non mancano e la tensione in alcuni punti è alta. Non vedo l’ora di leggere il sequel! Sono davvero troppo curiosa.
Qui è complicata la cosa, perché avrei veramente preso a pugni Jared e il suo amichetto! Diciamo che aspetterò a pronunciarmi… Potremo davvero fidarci di lui? Il mio rapporto con questo protagonista si potrebbe paragonare alle montagne russe. Intrigante a volte, frustrante in altre. Ma sono iper ansiosa di leggere il secondo per conoscerlo al 100% dato che è scritto dal suo punto di vista.
 

☼ Recensione "Tacco 12, addio!" ☼

Avete visto i soli nel titolo? ❤ Li ho inseriti per far capire che queste sono le recensioni che fanno parte della fantastica "Summer Reading Challenge".
Iniziata il 15 giugno... ehm, lo so! Sono una vergogna! Ma non avrei mai pensato di arrivare a casa dai centri estivi sfinita in questo modo! Tanto per farvi un esempio... ieri ho preso sonno in scrivania, mentre aspettavo che il pc si avviasse. 

Questo romanzo rappresenta il primo obbiettivo della Challenge:
1 - Un libro che ti ricorda l'estate.
L'avevo scelto per la copertina super estiva, con questi colori sgargianti.
Sono proprio soddisfatta di questa prima lettura, un romance che mi ha fatta rilassare.
Di cosa parla? 
La protagonista è Magnolia... ups, Amelia (scusate, ma Jack la chiama talmente spesso Magnolia che ormai mi ci sono abituata.)
Dopo una deludente conclusione della sua relazione con una specie di scimmia preistorica, che la costringeva a vestirsi e comportarsi da donna casta, Amelia viene chiamata a lavorare per Lillian Bellagio, della Bellagio calzature.  
Un colpo di fortuna questo temporaneo trasferimento in Florida. Ottimo per lasciarsi il passato alle spalle e cercare di ricominciare.
Una lista è la cosa migliore per farlo, sfogarsi e scrivere tutte le cose (pazze e non) che si vogliono fare! 
Il problema di Amelia... è che non aveva messo in programma l'incontro con Jack.
Oddio Jack! Io l'ho amato fin da subito, nonostante avesse messo in chiaro di essere un bastardo (in tutti i sensi!)
È sexy, provocante... estremamente provocante. Scombussola quel filo di tranquillità che ha sempre avvolto Amelia, inserendo simpatici punti all'interno della sua lista (molti dei quali finiscono con la parola "nuda") che volete farci... è Jack! 
L'ho amato perché non cambia mai il suo modo di essere, nonostante Amelia, col trascorrere della vicenda, diventi stranamente importante per lui.
E che combinerà Amelia? Si lascerà andare a queste nuove emozioni, sapendo che Jack fin dall'inizio aveva detto che se ne sarebbe andato dalla Florida dopo poco tempo?
Abbandonarsi o dar retta alla ragione? 
Un romanzo che dovete assolutamente leggere!