lunedì 27 aprile 2015

Recensione "Emma"

Salve miei amatissimi lettori!
Siete quasi 300 nella pagina facebook e quasi 250 qui! Che dire? Vi adoro con tutto il cuore!

Oggi vi parlo di Emma, un romanzo che mi è piaciuto veramente tantissimo. 
Uno stile leggero, ma minuzioso nei punti giusti. Colpi di scena incredibili e sempre dietro l'angolo (non oso immaginare cosa succederà nel sequel!) 
Chi è Emma? 
È una ragazza quasi diciottenne che vive una vita semplice. Non ama mettersi in mostra, preferisce passare inosservata. 
Quando sogna, però, si trasforma: diventa una ragazza curiosa e impavida. Sente di non aver paura di nulla. Nel bosco di querce che da sfondo continuamente ai suoi sogni, è alla continua ricerca di qualcosa... ma cosa? 
Vive in un appartamentino con la sua migliore amica: Serena.
La sua vita prosegue tranquilla, finché non inizia a sentirsi stana, arrivando al punto da pensare di essere matta. 
Sente i pensieri della gente, percepisce la presenza delle persone ancor prima di vederle. 
Si accorge però che anche i comportamenti dei suoi amici (Serena, Martha e Dimitri) sono strani. E questi decidono, dopo aver visto che Emma si stava allontanando troppo da loro, di andare a fare una vacanza a Praga.
Città meravigliosa, che ho avuto il piacere di visitare anche se per poco tempo. Se vi capita di andare ammiratela come si deve!
Emma inizialmente si rilassa, ma gli incubi e le stranezze ritornano prepotenti. Ormai non c'è più tempo, la vera natura di Emma sta fremendo per uscire, così i tre amici decidono di raccontarle la storia dall'inizio, rivelando che cos'è realmente Emma: un'ibrida, metà strega e metà vampira. Una creatura dai poteri incredibili e immortale...forse! 
Il percorso di Emma è in salita, acquisisce, man mano che il romanzo prosegue e prende vita, maggior fiducia in sé e maggior consapevolezza nelle sue capacità. Un personaggio che mi è piaciuto veramente molto fin dall'inizio. 
Aiutata dal trio e da Gabriel, un personaggio particolare e irresistibile, riuscirà ad affrontare la terribile transizione.
Ma i pericoli sono sempre dietro l'angolo... e hanno pure un nome: Danielle, temibile vampira assetata di potere.
Lasciatevi travolgere da questo romanzo, aprite il vostro cuore a questi personaggi che sapranno conquistarvi. 
Francesca Pace mi ha sorpresa veramente moltissimo, non pensavo che Emma potesse piacermi fino a questo punto.
Quindi chiudete gli occhi e immergetevi anche voi nel bosco di querce che popolano non solo i sogni della nostra protagonista.
Strano eh che dicessi solamente che Gabriel fosse irresistibile! Mi sono trattenuta per parlarvene qui!
Oltre a questo suo lato estremamente affascinante, Gabriel è anche un po' arrogante, con Emma più di chiunque altro... sarà l'età!
Tornando seri, questo personaggio ne ha veramente passate di tutti i colori, vedendo morire più persone che amava. Non è facile per lui, ma sopporta tutto a testa alta ed è pronto a sacrificarsi, se necessario, per salvare la vita a chi tiene. 
Con Emma c'è questa sorte di rapporto stranissimo: è attratto da lei, ma infastidito dalla parte stregonesca della ragazza. 
Ciliegina sulla torta? La Sete. Il sangue di Emma lo mette sempre a dura prova, obbligandolo a fuggire pur di non morderla.
Resisterà? 
 

Aspettanto #ilMaggioDeiLibri!


Ciao lettori! 
Per Il Maggio Dei Libri #LeggiUnEmergente, supporta scrittori emergenti, fotografati con i loro romanzi o racconti e invita all'acquisto di libri o ebook. 
Supporta un autore che ti sta a cuore, supporta un collega scrittore e promuovi la lettura.

Che voi siate Blogger, autori o lettori partecipate a questa iniziativa! 

Cosa dovete fare? Nel mese di maggio pubblicate un vostro Selfie con un romanzo esordiente! Fatecelo conoscere. 
Condividetelo nei social e non dimenticatevi gli hastag #IlMaggioDeiLibri e #IoLeggoUnEsordiente e il link del libro! 

Ringrazio Ornella Calcagnile del blog Peccati di Penna per avermi taggata in questa stupenda iniziativa! Mi sto già organizzando... preparatevi! Il mio maggio dei libri sarà particolare!
Stay Tuned!

venerdì 24 aprile 2015

Voce d'Inchiostro #02

E già una settimana è passata dal primo appuntamento di questa mia nuova rubrica settimanale. 
Ho deciso di fare una registrazione ogni sabato, più una registrazione extra ogni primo del mese. Spero proprio di mantenere questo ritmo. 
Ringrazio le 68 persone che hanno speso un po' del loro tempo per ascoltarmi, chi mi ha fatto i complimenti (che davvero non mi aspettavo) e le autrici ovviamente, di cui non vedo l'ora di leggere gli estratti.
Non avrei mai pensato che la mia lettura vi piacesse così tanto. Grazie di cuore! 
L'ospite di oggi ormai me l'avrete sentita nominare in tutte le salse, e continuerò a farlo. Parlo della bravissima Barbara Schaer che mi ha incantata con Alis Grave Nil, per poi passare all'azione con Onislayer e, citando proprio una sua frase, con un'abile stoccata di fioretto, mi ha rubato definitivamente il cuor con L'amore è come un pacco regalo
È proprio di questo suo ultimo romanzo che parla la rubrica. Ecco a voi tutto il primo capitolo del romanzo dove la nostra povera Giada è stata appena messa alla porta da un essere che credeva essere il principe azzurro! 
Buon ascolto! 

"La sabbia delle streghe – Milmay la nuova regina" di Teresa di Gaetano

E Teresa torna con un nuovo romanzo! Come sempre ogni volta che vedo una suo nuova copertina i miei occhi brillano! Voi siete incuriositi? Io moltissimo e non vedo l'ora di poterli leggere tutti.

Titolo: La sabbia delle streghe, Milmay la nuova regina
Autrice: Teresa di Gaetano
Genere: Fantasy
Pagine: 308
Prezzo: Cartaceo €20,00
Link Ibs: Cartaceo
Sono passati alcuni anni da quando la principessa Primrose ha salvato il GranRegno dalla distruzione totale. Milmay, principessa del regno di Duverger, ha trascorso buona parte della sua adolescenza in tutta tranquillità chiusa nel suo Castello. Un giorno le viene a fare visita Naska, una delle due figlie gemelle di Primrose, che le chiede di impugnare le armi e spodestare così il nonno, re Melville, dalla sua tirannia. Nel frattempo, emergono segreti mai svelati a corte dal vecchio Re Kandahar. Milmay non è l’unica erede al trono di Duverger. Il vecchio Re, poco prima che lei nascesse, aveva messo incinta una serva che aveva dato alla luce Rosana, una figliastra. Il padre invita la figlia Milmay a partire, ma lei non si decide per lungo tempo. Essendo stata vittima del maleficio di una delle Tredici Streghe Nere ed essendo sempre vissuta tra le mura del Castello per paura di essere di nuovo colpita da qualche maleficio, non vuole partire, ma poi un attacco improvviso al suo Castello le farà cambiare idea.
Sette principi del GranRegno. Sette principi che non hanno regnato. Ma qualcosa ora finalmente si è mosso. La stirpe di Primrose reclama di nuovo il dominio sul GranRegno.
Milmay è l’unica, sola, fanciulla che potrà ridare il GranRegno alla casata di Primrose.
Ma sarà veramente lei la nuova regina? Colei che permetterà di far ritornare a regnare i Sette principi? O qualcuno o qualcosa glielo impediranno? Scopritelo leggendo questo appassionante nuovo libro della saga.

Nota: quarto libro della saga. Si legge preferibilmente dopo la trilogia della principessa Primrose, in particolare dopo “Alla ricerca dei ricordi” perché continua a raccontare le vicende della principessa.

Link utili

"Alice from Wonderland" di Alessia Coppola

Alessia Coppola torna alla carica con una romanzo che si prospetta una meraviglia. Una copertina che ti fa venir voglia di tingerti di biondo i capelli, indossare un vestitino blu e un grembiule candido come la neve, calzare delle ballerine nere e partire all'inseguimento del bianconiglio!
Siete pronti per tornare nel paese delle meraviglie?

Titolo: Alice from Wonderland
Autrice: Alessia Coppola
Genere: Young Adult
Pagine: 266
Prezzo: Ebook €2,99 / Cartaceo €9,90
Link Amazon: Ebook 
Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland?
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia?
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto.
Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile.
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile.
Sottomondo non è mai stato così sopra.
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.

Alessia Coppola è una blogger, illustratrice e scrittrice pugliese. 
Dopo aver frequentato il liceo artistico della sua città, Brindisi, ha proseguito gli studi presso la Facoltà di Beni Culturali, per poi trasferirmi a quella di filosofia e ancora in sociologia con indirizzo criminologia. Durante gli anni dello studio, si è dedicata alla scrittura, pubblicando nel 2005 Pensieri nel Vento, raccolta di poesie edita da Kimerik Edizioni. Nel 2009 è venuta alla luce la seconda raccolta di poesie Canto di Te per Damiano Edizioni. Dal 2009 a oggi ha collaborato attivamente con editori, blog e riviste, come articolista e illustratrice. Nel 2012 è stata la volta di Le Avventure di Billino lo Stregatto pubblicato da Wip Edizioni, una favola moderna per bambini, corredata da illustrazioni. 
Nel 2014 firma la sceneggiatura del fanmovie The Crow - Shreds of Memories, proiettato in prima nazionale al Cartoomic di Milano 2015. Nel Natale 2014 viene alla luce la raccolta di fiabe Tre gemme nello Scrigno (Balsamo-Ragione Edizioni). 
Del febbraio del 2015 è Oltre lo Specchio (Edizioni il Ciliegio), raccolta di racconti gotici-horror-steampunk. Sempre per la stessa CE, nel novembre del 2015 verrà pubblicato un breve romanzo Fantasy per l’infanzia, Eleanor e il Principe delle Ninfee. 
Alice from Wonderland è il suo secondo romanzo per Dunwich.


«Ti conosco bene, Alice. Porti impresso il segno di un grande destino. Ciò che è fatto nella grandezza e con il cuore non può che germogliare. Ma attenta, fanciulla: hai due strade davanti a te. Una ti porterà a perdere te stessa, l’altra e ritrovarti. Sappi sce­gliere. E l’amore… attenta a chi concedi il tuo cuore.»

"Exceptor - Legno e Sangue" di Fabrizio Cadilli e Marina Lo Castro

Buongiorno miei meravigliosi lettori, come avete passato la giornata mondiale del libro?
Non vedo l'ora di mostrarvi tutti i progetti che ho in cantiere! Sono iper elettrizzata.
Ma ora dedichiamoci a due autori che entrano nel team Dunwich. Questa casa editrice mi ha incatenata a sé.

Titolo: Exceptor - Legno e Sangue
Autori: Fabrizio Cadilli e Marina Lo Castro
Genere: Horror
Pagine: 350
Prezzo: Ebook €2,99 / Cartaceo €9,90
Link Amazon: Ebook
Michelangelo Bonomi è un Exceptor, notaio del paranormale che sigla accordi tra gli Strati lì dove l’Armonia è stata compromessa. E a White Lake, tranquillo paesino del Canada, l’Armonia è minata da un’inquietante figura che uccide durante la notte di Natale. Unico testimone degli efferati omicidi è Len, un bambino nativo americano che ha perso i genitori in circostanze sospette.
Cosa si cela dietro la placida serenità di White Lake? Perché Len continua a essere risparmiato? Toccherà all’Exceptor indagare sul caso, grattare via la patina dorata degli abitanti della cittadina e far tornare l’Armonia tra gli Strati.
Tra orrori nascosti e vendette ataviche, Michelangelo Bonomi scoprirà che i mostri non si riconoscono soltanto dall’aspetto.
Entrambi classe ’82, sono nati e vivono a Catania dove Fabrizio lavora come operatore turistico e Marina è editor freelance e trascrit­trice. 
Coppia affiatata anche nella vita, scrivono a quattro mani da diversi anni e molti dei loro racconti sono stati inseriti in antologie cartacee e digitali. Sono i vincitori, con il racconto Eater, del concorso “L’evo­luzione della farfalla”, indetto dalla Origami Edizioni. Nel 2013 la Plesio Editore ha pubblicato il loro romanzo, Memorie degli Euritmi – Caesar, finalista al Premio Italia 2014. Nello stesso anno il loro racconto Red Shade è stato pubblicato per la Delos Book, nella colla­na Urban Heroes.
Era da diverso tempo che lì in mezzo Len vedeva, come ombre in­candescenti, i volti di un uomo e di una donna. Gli apparivano di fronte e urlavano. Più raramente parlavano con lui come faceva la sua Famiglia di Legno, nella lingua dei Boschi, delle Stelle e della Luna. Gli dicevano che la gente era cattiva, che White Lake era catti­va. Soffrivano, Len lo capiva dalle loro espressioni.

martedì 21 aprile 2015

Video commento a "L'inferno di Dante" & "Fiabe Immortali"

Non ho resistito e ho deciso di fare il video dove vi parlo di ciò che penso di questi due libri illustrati incredibili!!!


Crazy TG #01

Ed eccoci al primo esilarante appuntamento col Crazy TG! 
Appuntamenti non fissi, ma sicuramente che vi stapperanno più di una risata. Prima ospite (direttamente dalla Big Apple) Argeta Brozi, autrice e direttrice della Butterfly Edizioni!
Divertitevi ascoltando le rivelazioni riguardo al suo romanzo, le gaff (troppe) e urlate un po' dietro ad Ernesto che speriamo la prossima volta ci dica quando andiamo in onda!


Happy Easter Tag

Scusate il ritardo col quale vi parlo di questo tag, ma non ho proprio avuto tempo! Come si nota dal titolo era un tag che avevo scovato il giorno di Pasqua! (Sì lo so, vi starete chiedendo se non avevo altro da fare, ma siccome mi piaceva troppo mi sono ritagliata un'oretta e l'ho fatto!)
Se lo farete anche voi, mi raccomando scrivetemi che li guardo molto volentieri!




Voce d'Inchiostro #01

Voce d'Inchiostro è una rubrica che sognavo di fare davvero da molto tempo! Ancor prima di aprire il blog.
Così, per ringraziare una mia omonima (tu sai perché) mi sono buttata e ho lanciato questa rubrica settimanale, nella quale leggerò estratti di romanzi di ogni tipo!
Se vi piace come idea e vorreste sentirmi leggere qualcosa di vostro contattatemi pure, così ci organizziamo!

lunedì 20 aprile 2015

Recensione "Fiabe Immortali"

È vero che le fiabe sono immortali... che anche se non ne parli per anni quando te ne trovi una di fronte tutti i ricordi ti travolgono.
Tanti pensano che le fiabe siano cose solo per bambini, io non l'ho mai creduto. 
Questo libro mi ha fatto venire la pelle d'oca! Mi ha emozionata dalla prima all'ultima pagina. I toni Gotici / Dark che Paolo ha usato per ridare nuova vita a storie che mi hanno sempre emozionata fin da bambina. 
Tra tutte, un piacevole e inaspettato salto nel passato me l'hanno fatto fare le fiabe di Barbablù e del Soldatino di Piombo (che in realtà si chiama Il tenace soldatino di stagno). Due fiabe che mi fanno palpitare il cuore ancor oggi.
Inutile dire che il talento di Barbieri è palpabile ed è impossibile non emozionarsi e rimanere incantati di fronte a una Cenerentola totalmente nuova e incantevole! 
Anche qui potrete vedere il mio video commento dove vi mostro alcune illustrazioni che mi sono rimaste nel cuore.


Recensione "L'inferno di Dante"

Lo so, questo libro è uscito un bel po' di tempo fa, ma io sono riuscita a leggerlo solamente ieri sera.
Non che Dante e i disegni magnifici di Paolo non mi chiamassero sempre. 
Ogni tanto lo tiravo fuori dalla libreria e ne accarezzavo la copertina aspettando il momento perfetto per leggerlo.  
Quando hai fra le mani certi capolavori non puoi avvicinarti se hai per la testa mille pensieri.
Come anche nelle precedenti opere (che io ho gustato tutte), Paolo mi ha trasportata in un altro mondo, i miei occhi scandagliavano linee e colori immergendomi totalmente fra le pagine.
Come dal titolo i disegni riguardano appunto la famosa opera del grande Dante Alighieri. Ogni illustrazione è affiancata da un pezzo di canto che li riguarda. È stato veramente interessante leggere e vedere le parole prendere vita. 
Sono sempre colpita quando vedo cosa riescono a creare le mani di quel genio di illustratore! 
Prima o poi riuscirò a incontrarlo e a farmi autografare tutti i suoi libri! 
Ho fatto anche un video a riguardo, dove mostro qualche disegno che mi ha particolarmente colpita. È stata un'impresa scegliere, ma mica potevo farveli vedere tutti!! 


venerdì 17 aprile 2015

"Sognavo di sposare il principe azzurro" di Lisa Lorenzi

Chi non ha mai sognato di essere la fortunata principessa che riesce a portarsi a casa un bel principe azzurro? Beh, la protagonista di questo romanzo lo sogna eccome un matrimonio con un principe azzurro. Che cosa ci riserverà questo romanzo??
Il 28 aprile non è poi così lontano. Anche voi siete impazienti quanto me?

Titolo: Sognavo di sposare il principe azzurro
Autrice: Lisa Lorenzi
Genere: Commedia romantica / Chick lit
Pagine: 312
Prezzo: Ebook €3,99
Link Amazon: Ebook
Sposare il principe azzurro è il sogno di tutte e Luna sta per realizzarlo. Il fidanzato Edoardo è perfetto: avvocato, alto, biondo, con due splendidi occhi color del mare. Ma qualcosa non torna in questo quadretto idilliaco. Edoardo rimanda continuamente la data delle nozze, Luna non è per niente soddisfatta della sua vita lavorativa… e poi c’è Juan, collega maledettamente bello e irresistibile. E ci sono tutte quelle donne dell’est, “alte e biondissime” di cui Edoardo è costantemente alla ricerca su Internet. Così, una vita apparentemente felice rischia di trasformarsi in una marea di catastrofi! Seguire Luna tra imprevisti, delusioni ed equivoci vi farà guardare alla vita e all’amore con il sorriso perché non bisogna mai smettere di sognare.
Quando vedo il bouquet in aria, di colpo entro in uno stato di trance, in un sogno. È come se il tempo si fermasse e quel mazzo di fiori, che vola in alto a rallentatore, diventasse il mio unico obiettivo. La cosa più importante della mia vita.
Non sono più al matrimonio di Roberta. Non vedo più nulla intorno a me, non c’è più nessuno. Sono sola, immersa in una luce bianca, con il mio oggetto del desiderio che sta venendo diritto verso di me.
Come un missile.
Con un urlo disumano corro in avanti sgomitando.
“È mio, è mio!” mi sento dire.
Poi con un balzo altissimo, veramente inusuale per me che non faccio mai sport, mi lancio in aria e riesco ad afferrarlo per poi stramazzare al suolo, faccia a terra e gonna sollevata.
Ma con il bouquet ben stretto al petto.

Lisa Lorenzi è nata a Bologna e vive a Roma. Laureata in Lettere presso l’università di Bologna, si è specializzata in Letterature comparate alla University of California Irvine e in Women’s Studies alla University of York in Inghilterra. Prima del suo esordio narrativo con Sognavo di sposare il principe azzurro, ha scritto saggi sull’immagine femminile e le donne fatali nella letteratura fin de siècle e nel cinema muto e soggetti televisivi. Dal 2000 si occupa di marketing e comunicazione per un importante gruppo editoriale italiano.

Link utili...
Pagina Facebook: Lisa Lorenzi Scrittore
Twitter: lisaintheattic

"Un terremoto d'amore" di Nicole Lennek

Altra novità tutta italiana! Un romanzo d'amore che si prospetta essere davvero particolare.
Un intreccio di sentimenti come gelosia, amore, rabbia e passione. Mi sa che non ci sarà di che annoiarsi.

Titolo: Un terremoto d'amore
Autrice: Nicole Lennek
Genere: Rosa contemporaneo / Suspance
Pagine: 172
Prezzo: Ebook €0,99 / Cartaceo €9,26
Link Amazon: Ebook / Cartaceo
Il terremoto che ha devastato l’Emilia ha fatto sì che molti carabinieri siano stati convogliati nelle tendopoli, la gestione dei campi terremotati, delle emergenze, richiede diverse braccia in più tra queste Mia un maresciallo dei carabinieri, con un trascorso personale difficile, una ragazza fragile nonostante la divisa, nel suo passato Claudio e Simone. Nel suo presente nessuno, ma all’improvviso…eccoli, di nuovo loro, Simone è il nuovo capitano, vecchi rancori vecchie gelosie, lui l’ha allontanata nel passato con forza e decisione. Il cuore di lei ancora sanguina , le loro divergenze scoppiano come la passione e Claudio è ancora tra di loro.
Le indagini li coinvolgono li avvicinano. Rabbia passione gelosia li allontanano.
Due protagonisti con due caratteri complessi, le loro vite si intrecciano, si dividono, si ritrovano.
Riuscirà il cuore di Mia a scendere a patti con la sua mente? Simone riuscirà a trovare nell’insicurezza di Mia la strada per il suo cuore? Ma quando sarà lei la vittima…tutto cambierà 
Nicole Lennek è l'autrice della SERIE UNIFORM. Chi sono io? Una mamma, una lettrice che fin da piccola divorava libri, una ragazza che ama fuggire dalla realtà scrivendo, una ragazza che chiude gli occhi, lascia volare la fantasia e scrive quello che vede, che sogna, che desidera. Scrivo da sempre, sui bigliettini, sui blocchi degli appunti, sugli scontrini e sul pc. Scrivo per me stessa, per divertirmi, per far sorridere le amiche, per farle sognare. Proprio loro mi hanno spronata, invitata, spinta a scrivere e a far leggere ad altri ciò produco. Amo il genere rosa suspence, amo le divise, amo i libri dove ci sono colpi di scena, dove l'adrenalina scorre, dove le azioni sono veloci, amo le passioni intense. Adoro guidare e molte volte è proprio mentre lo faccio che mi vengono le idee migliori. Mentre vado al lavoro, quando ho il turno dell'alba, in macchina vedo sorgere il sole. Intorno a me ho il deserto, non c'è anima viva…e assaporo la libertà, i miei pensieri volano.
Citazione 1
Lei era e sarebbe stata la sua rovina. Simone si sentì avvolgere dal suo profumo, socchiuse gli occhi sotto l’impatto che sembrava travolgerlo e si allontanò rapidamente per calmarsi, per evitare di dirle “vieni di là” e saltarle addosso. 
Si appoggiò al lavandino rinfrescandosi con dell’acqua e una volta alzato il viso si bloccò, vedendola riflessa nello specchio: pensò di avere le allucinazioni, poi si rese conto che lei invece era lì.
Citazione 2
“Simone?” 
“Dimmi” 
“Io so fare il mio lavoro! Lo sai vero?” 
Lui si fermò con la pizza in mano, la appoggiò lentamente al piatto. 
“Io lo so, perché invece tu ti senti in dovere di ricordarmelo?”

"Non rinuncerei mai a te" di Anna Loveangel

Eccomi, questo mese sono proprio una pigrona. Perdonatemi.
Il romanzo di cui vi parlerò è di prossima uscita, per la precisione potrete immergervi nella lettura da martedì 21 aprile. Manca davvero pochissimo!

Titolo: Non rinuncerei mai a te
Autrice: Anna Loveangel
Genere: Contemporaneo / Erotico
Pagine: 260 circa
Prezzo: Ebook €1,49
Link Amazon:
Samira è una donna forte e piena di carattere, ma dietro questa forza nasconde una debolezza e una dolcezza quasi fuori dal comune. La scrittura è la sua unica fonte di distrazione, l’aiuta, la fa estraniare da questo mondo che le sembra silenzioso e vuoto. Ha una piccola libreria e un sogno che sta per realizzare. La pubblicazione del suo romanzo è imminente ormai, è quasi tutto pronto, manca però l’evento che vedrà nascere “Non rinuncerei mai a te”. Il suo editor ha commissionato ad Alesh Wilson, l’organizzazione di un evento speciale. Sarà proprio quest’ultimo a scombussolare la vita di Samira. Alesh non è un tipo facile,è un provocatore, uno che non si ferma dinnanzi a niente. Non si è mai preoccupato di corteggiare una donna: pochi sguardi, il suo sorriso perfetto e le notti folli avevano inizio. Con Samira però… è diverso. È ossessione. Insieme daranno inizio a una provocazione che andrà avanti senza sosta e non gli darà mai tregua, non finché i loro corpi diverranno uno solo… «Sono solo un esploratore del sesso. Mi piace variare, approfondire la conoscenza in questo modo, Samira. Puoi accusarmi di essere un malato di sesso, ma non sono un approfittatore. Le donne sanno bene a cosa vanno incontro quando mi scelgono» E lei che scelta farà?

Anna Loveangel è una 35enne napoletana amante della lettura e della scrittura. 
Questo è il suo quarto romanzo, ora in self anche se per un anno ha lavorato per la CE Genesis Publishing. 

venerdì 10 aprile 2015

Adaline's Fashion Design Contest

Buonasera.
Ho appena scoperto un contest meraviglioso e vorrei invitarvi a mettere "mi piace" a queste tre meravigliose opere create da Diletta, una ragazza che secondo me è assolutamente piena di talento. Se vincesse potrete vedere uno di questi tre abiti indossati dalla meravigliosa Blake Lively! 





Votate, votate votate e condividete per vedere uno di questi tre abiti indossati da Blake Lively!!!

Pagina di Diletta : Didismode 

Recensione "Origin"

L'autrice ha totalmente in pugno il mio povero cuoricino che ormai non sa più che fare se non pensare a cosa succederà in Opposition! 
Origin è il romanzo della svolta, dove un sacco di carte vengono scoperte e le novità sono sempre dietro l'angolo. 
Direi che la più grande e sconvolgente novità è proprio la rivelazione degli Origin! Giuro non mi sarei mai aspettata quello che ho letto! 
L'autrice è riuscita per l'ennesima volta a tenermi ancorata alle pagine come se null'altro contasse se non ciò che leggevo. 
Kat e Daemon mi piacciono sempre di più e, nonostante il nostro meraviglioso alieno con gli occhi verdi abbia detto a Kat le fatidiche due parole, non cambia diventando un uomo zuccheroso, ma mantiene sempre quel suo carattere arrogante che però io amo follemente!
Opal era finito in maniera abbastanza sconvolgente, devo ammetterlo. Il mio cuore ha perso più di qualche battito. 
Origin... secondo me è pure peggio perché non ho la più pallida idea di cosa aspettarmi da Opposition e la cosa mi preoccupa parecchio.
Avranno un lieto fine Kat e Daemon? Dopo aver letto alcuni romanzi ormai ho il terrore di non leggere un finale positivo. Queste autrici che ci distruggono l'anima... 
In questo quarto capitolo la storia d'amore è sempre presente, ma viene accantonata un po' per far spazio alla valanga di informazioni che vengono date, è tutto un ragionare per capire di chi realmente ci si può fidare, chi sta dalla parte dei buoni e così via. Verrete letteralmente sommersi da dubbi e, come Kat, cercherete di capire cosa è giusto e cosa no.
Dedalo, che l'ha presa, inizierà fin da subito a testare i suoi limiti e a lanciarle a piccole dosi (all'inizio) informazioni che contrastano con ciò che ha acquisito nei romanzi passati. 
Ma ciò che Dedalo vede come "bene" lo è realmente? 
Novità di questo romanzo l'inevitabile alternanza dei punti di vista, cosa che mi è piaciuta perché finalmente abbiamo conosciuto più da vicino Daemon, riuscendo a spiare dentro la sua anima. 
Inevitabile dire cosa combinerà il nostro alieno. 
Una volta che si è fatto catturare apposta gli verrà mostrato ciò che ha passato Kat mentre lui non c'era.
Finalmente insieme i due ne passeranno davvero di tutti i colori, cercando di farsi forza a vicenda.
La voglia di andarsene è forte, ma solo quando scopriranno l'identità degli Origin, questa voglia diventerà impellente. 
Ci saranno new entry, ma anche alcune perdite impensabili! Un turbinio di emozioni che si concluderà con un colpo di scena che vi farà rimanere a bocca aperta! 
Assolutamente da leggere.
Opposition... ti aspetto con troppa impazienza! 


"Chelsea & James" di Giuseppe Cozzo

Hola a todos!
Oggi vi parlo di un romanzo uscito da non molto, di un autore (vedete che parlo anche di uomini?) esordiente. Per di più ho scoperto che Giuseppe è un mio coetaneo, doppia curiosità quindi. Amo confrontarmi con persone che hanno la mia stessa età, per vedere cosa ci accomuna, per imparare cose nuove.
Sono veramente impaziente di leggerlo e potervi dire cosa ne penso!  

Titolo: Chelsea & James
Autore: Giuseppe Cozzo
Genere: Thriller / Azione / Avventura
Pagine: 194
Prezzo: Ebook €0,99 / Cartaceo €6,24
Link Amazon: Ebook / Cartaceo
Stati Uniti d'America. Nel tentativo di perseguire il proprio personale senso di giustizia, due ragazzi cercano di fuggire da un ingombrante passato, che li condiziona fortemente. La moralità, immancabilmente relativa, viene messa in discussione, mentre un viaggio li porterà via dalla zona in cui hanno imparato a soffrire. Scopriranno che allontanarsi da un luogo è possibile, ma prendere le distanze dalle proprie vite è un obiettivo che può essere raggiunto solo conoscendo sacrifici forse insopportabili.
"Negli occhi di Chelsea vedo qualcosa che mi spinge ad andare avanti. Non solo. Qualcosa che mi guida, che mi conduce lungo la strada da seguire, e non si limita ad indicarmela. È una strada che potrei non essere in grado di percorrere. Non so se sia in difetto di coraggio o capacità, ma sento che dovrei provarci ugualmente. A qualunque costo."

Giuseppe Cozzo è nato il 10 gennaio 1992. Gli studi universitari non gli impediscono di coltivare la passione per la scrittura, culminata con la realizzazione del suo romanzo d’esordio, “Chelsea & James”, pubblicato senza alcun contributo economico. Per restare in contatto con i suoi lettori, oltre a gestire una pagina Facebook ed un profilo Twitter, cura un blog personale, che può essere visitato all’indirizzo www.giuseppecozzo.wordpress.com. Sta lavorando al prossimo romanzo, che verrà pubblicato nell'autunno del 2015.

giovedì 9 aprile 2015

"Ovunque tu sarai" Fioly Bocca

La giunti sorprende sempre e anche questa volta ci presenta un romanzo che non vi lascerà indifferenti.
Autrice italianissima, la nostra Fioly ci trasporterà in un romanzo che sarà un turbinio di emozioni. Piangerete, ma vivrete un'incredibile storia d'amore che sarà la salvezza per la nostra protagonista.
Un romanzo tutto al femminile, ma adatto a chiunque.
A chi non è capitato di attraversare un periodo no? Il senso di smarrimento che si sente dopo è inevitabile, tutto sembra lontano e ci si chiede come mai tutto ha assunto una sfumatura diversa.
Fioly trova una soluzione, dimostrandosi un'autrice che ha tutte le carte in regola per diventare grandissima e super amata!

Titolo: Ovunque tu sarai
Autrice: Fioly Bocca
Genere: Romance
Pagine: 160
Prezzo: Cartaceo €12,00 / Ebook €6,99
Link Amazon: Cartaceo / Ebook
Anita vive da tanti anni a Torino ma è cresciuta sulle Dolomiti, dove il vento soffia sempre e l’aria è fresca, e dove di recente è costretta a tornare spesso per via della terribile malattia di sua mamma, che se la sta portando via
velocemente. Per farle sentire tutto il suo amore, Anita scrive ogni sera una e-mail per augurarle la buonanotte,
dove però non racconta la verità. Non le dice che il lavoro all’agenzia letteraria non è entusiasmante come pensava,
né che il suo fidanzato di lungo corso, Tancredi, è distratto, distante, stolido. Anzi, scrive che stanno programmando
le nozze per dare il via a quella famiglia numerosa che Anita ha sempre desiderato. Durante uno dei viaggi in treno, Anita incontra Arun, un ragazzo italo-cambogiano, scrittore di libri per bambini, al quale basta guardarla negli
occhi per leggere tutta la sua tristezza. Un incontro che la colpisce. Ma chi è Arun? Perché, anche se cerca di tenerlo
lontano, qualcosa la riporta a lui? È forse questo il regalo che le ha lasciato in eredità sua madre?
Profondo, evocativo, struggente: lo straordinario esordio di una nuova, grande voce della narrativa italiana.
Anteprima... 


Dal libro...
Così capita che un dialogo nato per caso con un passeggero qualunque del Milano-Torino prenda una
strada tutta sua, ingovernabile, e tu, senza nemmeno accorgerti, ti metti a nudo, non risparmi niente,
davanti a occhi sconosciuti offri la tua anima vulnerabile come una spogliarellista esibisce davanti a un pubblico rapito la propria intimità. Lui non ha perso una sillaba, incurante delle occhiate dei compagni di viaggio. La sua fermata ci ha sorpresi dentro un mare di parole, velisti alla deriva, e nulla più se non la linea d’orizzonte. È sparito come un paio d’ore prima era comparso. Sul sedile però è rimasta un’agendina, deve essergli uscita dalla tasca. La raccolgo e mi dico: "Che strano, uno scrittore di fiabe dovrebbe sapere che è Cenerentola a perdere la scarpetta, e non il principe".

mercoledì 8 aprile 2015

5^ Tappa Blog Tour "Le regine del destino - Il risveglio"

Mi sono fatta attendere, chiedo umilmente venia! Vi state godendo questo tour? Spero proprio di sì. La mia tappa penso proprio vi piacerà tantissimo!
Come di consueto, facciamo un bel ripasso e riguardiamo le tappe, le regoline e, infine, il premio!

CRICCHE MENTALI DI UN’ASPIRANTE SCRITTRICE: 1 Aprile
TAPPA 1: Estratto
FANTASTICANDO SUI LIBRI: 2 Aprile
TAPPA 2: Dreamcast
LOTUS HEART: 4 Aprile
TAPPA 3: Playlist “Regine del Destino. Il Risveglio”
L’ESSENZIALE È INVISIBILE AGLI OCCHI: 6 Aprile
TAPPA 4: Intervista all’Autrice
LE PASSIONI DI BRULLY: 8 Aprile
TAPPA 5: Un Capitolo un Tarocco – 22 Lame per “Le Regine del Destino. Il Risveglio”.
Il partecipante lettore potrà commentare la tappa con le proprie curiosità.
BOOKS… WHAT ELSE?: 10 Aprile
TAPPA 6: Camelot e “Le Regine del Destino”, affinità e divergenze + Breve Estratto
COFFEE&BOOKS: 11 Aprile
TAPPA 7: “Le Regine del Destino. Il Risveglio” in vignetta + Brevi estratti
  
Regole Di Partecipazione
- Diventare lettori fissi dei blog partecipanti.
- Commentare almeno cinque tappe su sette.
Premi
I premio messo in palio per il Tour è una copia omaggio dell’ebook del romanzo “Le Regine del Destino – Il Risveglio”.
Vincitore
Il vincitore sarà scelto dall’Autrice fra i partecipanti che avranno rispettato tutte le regole, tenendo conto dell’Utente più attivo e che, a loro giudizio, lascerà i migliori commenti.
Il risultato sarà pubblicato sul blog della Casa Editrice: “Writing with Genesis Publishing”, il giorno successivo al termine dell’evento.
Il vincitore dovrà contattare la Casa Editrice al suo indirizzo email genesispublishing@live.com, per reclamizzare il premio.

Iniziamo, sono proprio entusiasta di parlarvi di questa tappa. 
All’interno del romanzo, ogni capitolo ha come titolo il nome di una carta de “I Tarocchi”, 
Quindi voi, miei carissimi lettori potrete tentare di scoprire chi è il Consultante (fra i personaggi principali del romanzo, di cui è stato già svelato il DreamCast in una tappa precedente) di queste Carte in base agli indizi dati via via dalla Cartomante.
C’è da spremersi un po’ le meningi, ma non troppo! Potrebbe essere divertente anche per chi non è appassionato del settore! Mettetevi alla prova…

“I Tarocchi è un’opera monumentale, semplice e forte come l’architettura delle piramidi, un libro, che riassume tutte le scienze e le cui infinite combinazioni possono risolvere tutti i problemi”

❦ La Prima Casa ci parla di con chi ha a che fare il nostro consultante, una certa Imperatrice che noi conosciamo molto bene. 

❦ La Seconda Casa è quella del denaro rappresentata da La Luna che lo sprona dalla sua situazione di agiatezza e di vita obsoleta. 

❦ La Terza Casa ci parla del suo rapporto con la famiglia e con Il Matto ci parla della sua più vicina e importante persona nella sua vita. 

❦ La Quarta Casa rappresentata da La Morte ci racconta la fine di una quotidianità e l’inizio di una grande avventura. 

❦ La Quinta Casa dell’amore con L’Appeso gli ricorda che solo agendo e uscendo dalla sua paura può aspirare a una possibilità. 

❦ La Sesta Casa della salute è con Il Giudizio rappresenta il mutamento dell’essere umano verso un nuova prosperità. 

❦ La Settima Casa è quella delle unioni e con Le Stelle gli prospetta un momento di nuovi inizi e la possibilità di rilucere in un modo nuovo. 

❦ L’Ottava Casa ci parla del suo Io interiore e con Il Bagatto rivive la sua saggezza e la sua conoscenza recondita. 

❦ La Nona Casa ci parla dei viaggi e La Giustizia ricorda che nonostante le difficoltà tutto il bene dato viene ripagato. 

❦ La Decima Casa è quella delle ambizioni e Il Sole gli ricorda che a volte chi troppo vuole nulla stringe 

❦ L’Undicesima Casa parla delle amicizie e con Il Diavolo deve stare attento ad abbandonare regole e convenzioni che potrebbero portarlo sulla cattiva strada. 

❦ La Dodicesima Casa è quella delle prove della vita e La Torre ricorda gli scandali che possono venire alla luce e i danni che questi possono portare con sé.

Nella carta centrale troviamo L’Innamorato, carta che definisce colui che è il Consultante. Ricordate chi è? E, di conseguenza, di chi è questo quadro divinatorio?

Outlander - Stagione 1 Episodio 9

Iniziamo questa nuova rubrica dedicata ai telefilm. Ancora il nome non mi convince (se avete consigli sono tutta orecchie).
Tra le mie molteplici passioni, ci stanno pure i telefilm!
In questa rubrica vi scriverò le mie impressioni a caldo riguardo alle puntate dei telefilm che seguo (alcuni in maniera più puntuale di altri!) comunque saranno post per lo più brevi. Non ci sarà una cadenza fissa, in quanto a parte rare occasioni, non so per certo quando riuscirò a guardare le puntate.



Ho iniziato a guardare questo telefilm sotto consiglio di una ragazza che ho conosciuto sul web. Mi son detta: ma sì, male che vada se non mi piace mollo.
In realtà mi sono letteralmente fumata gli 8 episodi che erano già andati in onda (in America) in due giorni! Assetata di sapere come sarebbe proseguita la storia.
Tenete conto che era settembre.
Finisco l'ottavo episodio, che credetemi si conclude in maniera sconvolgente e cosa vengo a sapere? Che la serie andrà in """pausa""" per poi ritornare ad Aprile. La mia faccia era decisamente questa.
Cioè scusa? Aprile? Questa signori miei non è una pausa, ma una vera e propria vacanza!
Tornando a noi, finalmente stasera sono riuscita a guardarmi la nona puntata di questa meravigliosa serie TV.
Potrete capire il mio stato d'animo quando ho visto la scritta Outlander seguita da un numero che agogniavo da mesi: il 9!
Sì, ero così. Scleravo proprio. Un altro po' e diventava una vera gravidanza.
Che dire della puntata? Bellissimo il fatto che ora vediamo le cose dal punto di vista di Jamie. Possiamo entrare dentro la sua testolina ricciuta e scoprire cosa pensa, cosa prova.
Grandissimo nel salvataggio. Quel *bip* di Randall lo prenderei a picconate!
Purtroppo il rapimento di Claire viene visto come a un atto non casuale e parte la tiritera da quei quattro barbuti simpaticoni "Devi punirla. Altrimenti lo rifà". Scena che da un lato è stata anche comica, dato che il nostro bel bel fusto non riesce a non ammiccare anche nelle situazioni più serie.
Le cose fra lui e Claire sembrano non andare perfettamente come nelle precedenti puntate, fra i due, lo sappiamo bene, c'è una differenza abissale, di culture, di pensiero di modi di fare e in questo episodio lo si demarca tantissimo.
Però Jamie è disposto a sacrificare ciò che gli hanno insegnato per una donna per cui sta iniziando a provare qualcosa?
L'amore può tutto? Speriamo di sì. Da questo telefilm dobbiamo aspettarci davvero ti tutto!
Un finale di puntata particolare, una biondina rompi palle che spero si levi di torno presto. Prima dei titoli di coda c'è stato un riassunto velocissimo di ciò che vedremo nelle prossime puntate.
Dico solo una cosa: Aiuto! 
Nessuna traccia dell'altro marito di Claire. Curiosa di sapere cosa combina. Volterà pagina anche lui? Cercherà ancora sua moglie? Tornerà a Inverness? Lo scopriremo solo guardando.
Voto alla puntata: 5/5 
Un rientro scoppiettante non c'è che dire! Guardatelo mi raccomando!
In attesa della prossima puntata mi perdo nei miei pensieri riguardo al mio personaggio preferito in assoluto. Beh come biasimarmi no?
Jamie, il mio amato Jamie, col suo accento... e non solo è da...
Ups! Ihihihhi. Mi sono lasciata andare un po' troppo.

Voi seguite Outlander? Chi vi piace? Adorate anche voi l'accento scozzese?

martedì 7 aprile 2015

Commento al film "The Imitation Game"

Mi prenderei a testate al solo pensiero che stavo per lasciarmi sfuggire questo capolavoro! Perché di questo si tratta: di un capolavoro.

Non so perché inizialmente non mi ispirasse per niente questo film. Per fortuna l'altra sera mi sono decisa a guardarlo.
The Imitation Game, insieme ad American Sniper e 2012 sono quei film che, dopo averli visti una volta, ti lasciano qualcosa di inspiegabile dentro . Giuro sono quattro giorni che l'ho visto e questa strana sensazione non si è affievolita nemmeno un po'. Sicuramente, per me, conta anche moltissimo il fatto che questo è un film che è basato su una vicenda vera. Scoprire un pezzo di storia che fino a qualche giorno fa non conoscevo mi ha colpito.
Ma partiamo da alcuni attori che compongono questo cast. 
Keira Knightley/Joan Clarke lei mi piace veramente, ma veramente tanto. Ho visto davvero molti suoi film. Spero di riusce a recuperarli tutti un giorno o l'altro.
Charles Dance/Denninston felicissima di averlo incontrato in un ambiente che non fosse "Approdo del Re". Ma una cosa non cambia: Charles sa fare il cattivo in maniera egregia! Lo adoro. 
Benedict Cumberbatch/Alan Turing l'ho tenuto per ultimo, ma non perché sia meno importante, semplicemente volevo dedicargli due parole in più. Questa è la prima volta che lo vedo recitare, ne ho sentito sempre parlare benissimo, nonostante ciò non mi ero mai soffermata su di lui.
Male Miriam! Hai fatto malissimo!
Lo so, lo so. Meglio tardi che mai, no? Quindi ecco il mio responso... 
Amo. Follemente. Questo. Attore. 
La sua interpretazione è da brividi. Non mi aspettavo potesse essere così... non so nemmeno definirlo. Semplicemente geniale! 
Devo assolutamente andare a scovare altri suoi film e, ovviamente, telefilm!
Non solo, voglio anche leggere il romanzo da cui è tratto "The Imitation Game."
La storia...
Ci troviamo nel periodo della seconda Guerra Mondiale, tra gli obiettivi dei Tedeschi c'è anche l'Inghilterra.
Ed è proprio qui che vive Alan Turing, uno dei migliori matematici e crittoanalisti del mondo. 
Un giorno viene convocato da Denninston e, dopo un colloquio iniziale gli viene spiegato il suo compito: decriptare i codici segreti nazisti, i quali usano una macchina speciale per codificarli una macchina particolare... Enigma. 
Impresa che risulta impossibile! Ogni mattina i tedeschi mandano questi messaggi criptati nei quali ci sono le coordinate di eventuali attacchi contro le truppe inglesi. 
Alan e il team che gli sta accanto devono riuscire a decifrare questo messaggio e cercare di sventare gli attentati.
Ma la cosa risulta frustrante e praticamente impossibile, proprio perché i tedeschi cambiano la chiave di codificazione di tutti i messaggi cifrati allo scoccare della mezzanotte di ogni giorno. Una perenne corsa contro il tempo, che demoralizza gli spiriti alla fine dei dodici rintocchi.
Alan, un tipo solitario, si isola e inizia a progettare una macchina che dovrebbe riuscire a decriptare in tempo reale i messaggi dei tedeschi costantemente, così da avere la guerra in pugno.
Una volta divenuto il capo del gruppo e aver licenziato coloro che ritiene incompetenti attuerà un piano rapido e nel suo stile per selezionare coloro che possono realmente esserli utili.
Il film però fa anche qualche salto temporale. Infatti all'inizio ci troviamo nel 1951 anni dopo la fine della guerra. ci sono dei salti temporali, essenziali per capire lo svolgimento della vicenda.
Altro argomento importante che viene trattato è il tema dell'omosessualità, illegale sia ai tempi del secondo conflitto, sia anni dopo. 
Chi era omosessuale veniva visto come un malato da curare. La parte finale soprattutto mi ha veramente toccata, soprattutto le frasi che si leggono alla fine del film.
Alan Turing era un genio... e sono davvero felice di averlo scoperto.