venerdì 1 maggio 2015

Recensione "Amami o Lasciami"

Ci sono tre versioni della storia
La nostra...
Quella dell'altra parte...
e la Verità!

Ce la faranno i nostri protagonisti ad ammetterla?
Chloe, dopo due anni in una nuova città viene contattata per dirigere un Hotel per divorziare. Sì esatto, non avete capito male.  

L'Hope Street Hotel ospita coppie che vogliono divorziare, aiutandole passo a passo con le questioni più rognose, che potrebbero richiedere mesi, se non anni.
Specialisti nel settore medieranno riducendo drasticamente i tempi.
Questo nuovo hotel si trova a Dublino, riportando alla mente della nostra protagonista ricordi per niente piacevoli. 
Ma non può perdere questa occasione permettendo al passato di rubarle la felicità.
Così inizia il suo percorso anche se per i tre quarti del tempo è sempre agitata e sotto pressione per paura di sbagliare qualcosa o di non avere il controllo totale su tutto.
Ma con gli ospiti lei si trasforma, non si lascia prendere dal panico e fa molto più di ciò che richiede il ruolo che ricopre. lei consiglia, sostiene gli ospiti e fa davvero di tutto per renderli felici, dato che la situazione è particolare per tutti.
Ma non è solo Chloe che conosceremo, tre annunci di matrimonio ci anticipano i personaggi che man mano scopriremo durante la lettura. 
Dawn e Kirk una coppia giovanissima. Dawn mi ha suscitato veramente una tenerezza incredibile. Kirk a volte lo avrei preso a pugni! 
Quando l'allarme antincendio scatterà mandando prima fra tutti Chloe in panico non crederete ai vostri occhi quando scoprirete il motivo!
Jo e Dave lei donna d'affari abituata ad avere tutto sotto controllo, fin troppo rigida. Lui un attore l'opposto di lei, pacifico e molto più alla mano. 
Lucy e Andrew una coppia che è stata giudicata da molti che credevano di sapere la vera ragione per cui una giovane modella volesse sposare un uomo molto più grande di lei. Soldi. Purtroppo chi parla tanto alla fine sa gran poco. E i figli di Andrew avranno un ruolo chiave sulla loro storia.
Tre coppie, che si conosceranno proprio nel fine settimana di apertura dell'Hope Street Hotel.
Tre coppie che conosceremo un po' alla volta, capendo passo a passo perché sono finite l' e cosa non ha funzionato nel loro matrimonio.
Ci saranno momenti di isteria, di tristezza di consolazione e felicità. 
E una nuova storia d'amore si cela proprio dietro l'angolo.
Lasciatevi travolgere da questo romanzo! Non ve ne pentirete!
Unica cosa che non mi è piaciuta moltissimo è il fatto che si ripetono in continuazione frasi del tipo: Oh Gesù bambino, Santa Maria Vergine, Oh Gesù Cristo Onnipotente ecc. ecc.
Ogni tanto ci starebbe, ma tutti i personaggi che usano questi termini quando sono esasperati per 400 pagine è un po' fastidioso. 

Nessun commento:

Posta un commento