lunedì 27 aprile 2015

Recensione "Emma"

Salve miei amatissimi lettori!
Siete quasi 300 nella pagina facebook e quasi 250 qui! Che dire? Vi adoro con tutto il cuore!

Oggi vi parlo di Emma, un romanzo che mi è piaciuto veramente tantissimo. 
Uno stile leggero, ma minuzioso nei punti giusti. Colpi di scena incredibili e sempre dietro l'angolo (non oso immaginare cosa succederà nel sequel!) 
Chi è Emma? 
È una ragazza quasi diciottenne che vive una vita semplice. Non ama mettersi in mostra, preferisce passare inosservata. 
Quando sogna, però, si trasforma: diventa una ragazza curiosa e impavida. Sente di non aver paura di nulla. Nel bosco di querce che da sfondo continuamente ai suoi sogni, è alla continua ricerca di qualcosa... ma cosa? 
Vive in un appartamentino con la sua migliore amica: Serena.
La sua vita prosegue tranquilla, finché non inizia a sentirsi stana, arrivando al punto da pensare di essere matta. 
Sente i pensieri della gente, percepisce la presenza delle persone ancor prima di vederle. 
Si accorge però che anche i comportamenti dei suoi amici (Serena, Martha e Dimitri) sono strani. E questi decidono, dopo aver visto che Emma si stava allontanando troppo da loro, di andare a fare una vacanza a Praga.
Città meravigliosa, che ho avuto il piacere di visitare anche se per poco tempo. Se vi capita di andare ammiratela come si deve!
Emma inizialmente si rilassa, ma gli incubi e le stranezze ritornano prepotenti. Ormai non c'è più tempo, la vera natura di Emma sta fremendo per uscire, così i tre amici decidono di raccontarle la storia dall'inizio, rivelando che cos'è realmente Emma: un'ibrida, metà strega e metà vampira. Una creatura dai poteri incredibili e immortale...forse! 
Il percorso di Emma è in salita, acquisisce, man mano che il romanzo prosegue e prende vita, maggior fiducia in sé e maggior consapevolezza nelle sue capacità. Un personaggio che mi è piaciuto veramente molto fin dall'inizio. 
Aiutata dal trio e da Gabriel, un personaggio particolare e irresistibile, riuscirà ad affrontare la terribile transizione.
Ma i pericoli sono sempre dietro l'angolo... e hanno pure un nome: Danielle, temibile vampira assetata di potere.
Lasciatevi travolgere da questo romanzo, aprite il vostro cuore a questi personaggi che sapranno conquistarvi. 
Francesca Pace mi ha sorpresa veramente moltissimo, non pensavo che Emma potesse piacermi fino a questo punto.
Quindi chiudete gli occhi e immergetevi anche voi nel bosco di querce che popolano non solo i sogni della nostra protagonista.
Strano eh che dicessi solamente che Gabriel fosse irresistibile! Mi sono trattenuta per parlarvene qui!
Oltre a questo suo lato estremamente affascinante, Gabriel è anche un po' arrogante, con Emma più di chiunque altro... sarà l'età!
Tornando seri, questo personaggio ne ha veramente passate di tutti i colori, vedendo morire più persone che amava. Non è facile per lui, ma sopporta tutto a testa alta ed è pronto a sacrificarsi, se necessario, per salvare la vita a chi tiene. 
Con Emma c'è questa sorte di rapporto stranissimo: è attratto da lei, ma infastidito dalla parte stregonesca della ragazza. 
Ciliegina sulla torta? La Sete. Il sangue di Emma lo mette sempre a dura prova, obbligandolo a fuggire pur di non morderla.
Resisterà? 
 

Nessun commento:

Posta un commento