giovedì 12 febbraio 2015

Recensione "Rebirth - I tredici giorni"

Ragazzi mi sono totalmente innamorata di questa casa editrice! La Dunwich sforna capolavori! Ogni volta che finisco un loro romanzo rimango sempre a bocca aperta e sono ansiosa di iniziarne uno nuovo!
Questa volta è il turno di una mia collega blogger che ho sempre stimato moltissimo ancora prima di leggere le sue opere. Alessia è una persona veramente fantastica.
Il suo stile è poesia, le descrizioni in questo romanzo, i paragoni, i sentimenti che prova la protagonista, sono davvero pura poesia. La dolcezza con cui sono scritti è disarmante. Cosa che fa un grande contrasto con il noir che aleggia intorno alla storia, questo senso di ansia che ti si attacca sulle spalle fin dall'inizio.
La protagonista è Grace, un'attrice di New Orleans del 1939. La sua carriera è al massimo, tutti la acclamano, la venerano. E lei si sente soddisfatta, almeno fino a quando non vede spuntare lei. Una piccola, ma terribile ruga. Eh sì, perché per Grace quello è l'inizio della fine. Si vede già vecchia, dimenticata dal mondo e sostituita da una giovane soubrette che non saprà apprezzare quanto lei il mondo del teatro.
Così, in preda allo sconforto e alla rabbia, urla contro il suo riflesso una frase che la segnerà per sempre.
Darei l'anima per restare sempre giovane! 
Un desiderio che diventa un richiamo irresistibile per i Chronat, ossia un demone figlio della Morte.
Grace si lascia tentare dalle sue promesse di eterna giovinezza e stringe un patto con lui. Il mattino dopo si sente raggiante e recita con la grinta e la passione delle prime volte.
Tornata in camerino, ammira la sua ritrovata giovinezza, ma a rompere quella felicità un biglietto che dice "Hai tredici giorni." 
A spiegarle il significato di quel biglietto sarà proprio il Chronat poco dopo, dicendole che ha tredici giorni per cercare di scappargli, per nascondersi, prima che lui rivendichi la sua anima.
A correre in suo aiuto Ayku, un custode che le è stato assegnato per proteggerla durante questa corsa contro il tempo.
Tredici giorni. Riusciranno a sfuggire dalle grinfie del demone? Ayku salverà Grace? O fallirà come con Dlen? 
Un romanzo breve, ma intenso, che vi terrà con il fiato sospeso fino alla fine! 
A proposito della fine... Alessia mi hai spiazzata alla grande! 
Ansiosa di leggere la sua nuova opera, che so già adorerò, vi consiglio moltissimo questo romanzo. 

2 commenti: