lunedì 2 febbraio 2015

Recensione "Proprio perché ti amo"

Ed ecco che ritorno a parlarvi di un'opera della fantastica Victory Storm. Sono in crisi, perché mi manca solo un romanzo e poi non ho altro di lei da leggere, ma non temete ho già provveduto a dirle di scrivere ancora.
Anche questa storia mi ha travolto, sebbene l'abbia letta in quattro ore. Ti prende proprio moltissimo.
Mi sono persino commossa quando leggevo quanto soffriva Leny... quando nessuno stava realmente a sentirla, e lei cercava di fare il possibile per non deludere gli altri.
La sua tristezza raggiunge il culmine quando aveva sedici anni e deve salutare la cugina Emily e il migliore amico Chris, diretti a Hollywood per iniziare la carriera cinematografica.
Emily e Chris, i suoi unici veri amici. A dare una speranza a Leny, il bacio che riceve da Chris prima della partenza. Leny si rende conto di essere ricambiata, che i sentimenti che prova ora non sono solo a senso unico.
E quando Chris le dice che se lei glielo chiedesse, lui rimarrebbe a casa, rinunciando a tutto. Lei rifiuta. E il perché è racchiuso interamente nel titolo!
Ma il breve tempo di lontananza promesso, si trasforma in un incubo che dura sette anni.
Sette anni di solitudine per Leny, sette anni di successo per Chris ed Emily, che dichiarano di stare insieme. A ricordarle l'amore perduto, il nonno di Chris, ma quando quest'ultimo farà un infarto le cose cambieranno.
Come sarà per Leny rivedere la cugina e il ragazzo, ormai uomo che ama ancora moltissimo? Riuscirà a sopportare l'idea di loro due insieme senza soffrire? E, avrà il coraggio di rivelare a Chris che ha perso tutto? O mentirà anche a lui, fingendo che vada tutto a meraviglia?
Un romanzo che mi ha colpito molto, che mostra le due facce della popolarità: quella che la gente vede e quello che realmente vivono i V.I.P.
Vi consiglio veramente questo romanzo, non ve ne pentirete!
Vorrei scrivere molto di più (come spesso accade), ma non voglio rovinarvi nulla, e poi... voglio che peniate anche voi un pochino :) Altrimenti che gusto c'è?!
Anche se a volte l'avrei preso a schiaffi per la sua impulsività e il brutto vizio di raggiungere a conclusioni affrettate, mi sono persa negli occhi di Chris! Sono certa che lo adorerete anche voi, Anche se ci metterà un pochino :)

Nessun commento:

Posta un commento