mercoledì 4 febbraio 2015

Recensione "Il non fidanzato peggiore del mondo"

Ed eccomi qui a parlarvi dell'ultimo romanzo che ho letto di questa autrice. Autrice che, posso assicurarvi, crea dipendenza!
Questo romanzo è collegato a "Proprio perché ti amo" infatti il protagonista maschile altri non è che Marc, il figlio di Chris. Un personaggio decisamente diverso dal padre, ma che nasconde sotto sotto un dolore profondo.
La nostra deliziosa protagonista ha un nome molto particolare, Berenice. Nice per gli amici.
Berenice è una persona meravigliosa, e lo si scopre man mano mentre si legge, bellezza deturpata non solo da una madre che verrebbe da prendere per il coppino e gettare da un dirupo, ma anche da una "migliore amica" che ha come obiettivo farla sentire inadeguata.
Il perché di tutto questo? La taglia. Infatti Nice porta una 44! (non che la "migliore amica" sia tanto meno eh?!).
Infatti Nice non si sente per niente a suo agio col suo corpo, nascondendosi dietro maxi maglie e vestiti deformati. Beh come potrebbe, dato che sua madre le dona in continuazione pillole dimagranti, la fa andare dal dietologo, e la offende costantemente per il suo aspetto? Vi giuro c'è un punto nel romanzo in cui mi sono commossa e ho pianto perché avrei veramente voluto entrare nel romanzo e urlare a quella donna di starsene zitta e di non permettersi di parlare a Nice in quel modo!
Cosa succede a Nice una bella sera, dopo aver rischiato per un soffio il licenziamento? Schiva per un soffio un'auto impazzita e, dopo poco, si accorge che nel sedile posteriore due occhi la stanno fissando.
Conclusione: lei prende un colpo (e ci mancherebbe!) andandosi a schiantare contro un muro e rompendo il naso nientemeno che a Marc, attore famoso che ha assicurato il suo corpo per ben dieci milioni di dollari.
A parte coprirlo di insulti per averle sfasciato l'unica macchina/rottame che possiede, Nice comincia a farsi due conti per vedere quanti soldi le viene a costare il risarcimento. Solo dopo domanda sconvolta che cavolo ci fa un attore di Hollywood dentro un catorcio di una sconosciuta.
Beh, ragazze, quando conoscerete Marc impazzirete! Vi verrà voglia di strozzarlo per il 70% del romanzo! Per l'altro 30% .... *sospira*
Per quanto riguarda lui... ne vedrete di tutti i colori. Per "riparare allo sbaglio" che ha commesso si farà ospitare in casa sua, fino a quando il naso non sarà tornato a posto. Per Berry (soprannome che le da Marc) sarà una vera impresa titanica! Marc si rivelerà essere uno stronzo cosmico, ma anche dannatamente dolce!
Ma l'essere stronzo di Marc (che poi più che stronzo, Marc dice semplicemente quello che pensa senza mezze misure),  vi posso assicurare, oltre che far impazzire Berry l'aiuterà moltissimo col rapporto che ha con sé stessa.
Un romanzo che dietro questa vena comica nasconde molto di più!
Non solo per quanto riguarda l'argomento "magro è bello". Ma lo capirete solo leggendo!
Io mi sono talmente innamorata di questo romanzo che mi sono rifiutata di andare a letto perché dovevo assolutamente finirlo.
Se non avere MAI letto nulla di Victory, dovete assolutamente iniziare a farlo! Sbrigatevi...
Inutile dirlo... Ma Marc mi ha fatta impazzire. E vi giuro l'avrei strozzato per la maggior parte del tempo. Però lui è così e chi lo vuole lo deve accettare nel bene e nel "male". Coi suoi pregi e i suoi difetti. È un uomo brillante, intelligentissimo, determinato, schietto e dolce (lo so potrebbe sembrare strano). A parte la bellezza ovviamente, ma qui non si parla molto di quanto è affascinante lui all'esterno, ma di quanto sia complicato, affascinante e intrigante lui dentro!

Nessun commento:

Posta un commento