martedì 24 febbraio 2015

"Il giardino delle Esperidi" di Michele Gusmeroli

Book lovers, buon pomeriggio!
Il tempo da me non è dei migliori, non vedo l'ora arrivi la primavera! Il libro che sto per presentarvi mi ha incuriosita moltissimo. Una nota molto positiva poi, va alla copertina, che nella sua semplicità incanta. Prima opera di un autore (simpaticissimo) che ho scoperto essere anche un mio coetaneo. Anche se non ce n'è bisogno, ti faccio un grande in bocca al lupo!

Titolo: Il giardino delle Esperidi
Autore: Michele Gusmeroli
Genere: Fantasy
Pagine: 594
Prezzo: Ebook €5,99
Link Amazon: Ebook
Mai avrebbero immaginato Hiryu e i suoi amici di ritrovarsi, la notte di San Lorenzo, magicamente catapultati in cielo sulla scia di una stella cadente, accompagnati dal burbero e rude traghettatore Norac. Varcando il misterioso e antichissimo Giardino Delle Esperidi giungeranno quindi al cospetto dell'iridescente Albero Sacro, nei cui frutti si cela il potere per compiere eleganti e potenti arti stellari.
Mi chiamo Michele Gusmeroli e sono un ragazzo di ventidue anni. Sono uno studente universitario, ma nel tempo libero amo viaggiare con la fantasia e stendere i miei pensieri sopra un foglio bianco. L'idea per scrivere questa storia e quelle per il futuro (infatti Il Giardino Delle Esperidi è solo la prima della serie... ) mi è balenata in mente ammirando l'incontrastata bellezza del cielo notturno durante una notte d'estate. Ero in montagna ad osservare tutte quelle costellazioni e ho pensato: "potrei scrivere una storia su ognuna di esse; ho così tanto materiale alla portata dei miei occhi che è meglio iniziare a tessere qualche idea, perché no, già da domani!"  
Così mi sono messo d'impegno e ho scritto questa storia fantasy. Ho colto l'ispirazione da canzoni mistiche (le quali mi hanno suggerito la brillante idea della Voce Di Ayne) e le mie dita si sono mosse da sole. Il colore delle nane ha trovato spazio nel mio immaginario, a seguire l'importante storia che fa da sfondo a quella principale: la notte in cui le Esperidi scomparvero dal loro Giardino. Senza accorgermene avevo tracciato le linee generali della mia storia, andando ben oltre, senza riuscire a fermarmi. E' stato facile colorare la mia fantasia e sono soddisfatto della mia opera e dei commenti positivi di chi l'ha letta e ne ha fatto una critica costruttiva e coinvolgente. Ho creato un mondo fatto di stelle e la fantasia si è impossessata della mia vita, spero sia lo stesso per chi avrà la possibilità di leggere questa storia e forse, quelle successive.

Un estratto per voi... Buona lettura! 

Nessun commento:

Posta un commento