martedì 27 gennaio 2015

Recensione "Ventitré"

Ventitré è il romanzo d'esordio di Adriana Scurria, un'autrice molto giovane.
Un giallo che incuriosisce e che si legge tutto d'un fiato. I dialoghi la fanno da padrona, portando il lettore direttamente sul campo, cercando di scovare gli indizi, tentando di indovinare chi è il killer che terrorizza le varie regioni Italiane.
Maria è la nostra protagonista, che dopo un passato molto doloroso viene chiamata per seguire questo caso. In realtà il motivo per cui contattano proprio lei è più macabro: il killer la conosce, lascia nelle sue vittime biglietti con degli indovinelli, o scrive messaggi inquietanti col loro sangue.
Fin dall'inizio per Maria è una corsa contro il tempo. riuscire a mantenere la calma e anticipare l'assassino sul suo prossimo obiettivo.
Ma questo vuole collezionare ventitré vittime... perché? Leggetelo e lo scoprirete!
Lo stile è semplice e leggero. Non annoia, sicuramente migliorerà molto con il tempo!

Nessun commento:

Posta un commento