mercoledì 29 ottobre 2014

Recensione "Il mio sbaglio preferito"

La cover di questo romanzo continuava a chiamarmi, a tentarmi e così... non ho saputo proprio resistere! Come si può? È troppo invitante! 
E penso tutto questo solo guardando la cover. Dopo aver letto la parola fine (metaforicamente parlando) sono impazzita! Mi sono innamorata follemente di questo romanzo!  
La protagonista è Taylor e il romanzo è scritto proprio dal suo punto di vista (e mi piacerebbe un sacco vedere lo stesso romanzo raccontato dal punto di vista di Hunter!) 
Il romanzo comincia così 
Il giorno in cui ho conosciuto Hunter Zaccadelli, gli ho dato un pugno in faccia
Frase fantastica! 
Taylor, e le sue tre amiche stanno aspettando con ansia la quarta coinquilina. Probabilmente una ragazza noiosa, che studia un sacco.
Quando invece dalla porta entra Hunter, lo shock invade l'appartamento. Soprattutto per Taylor, dato che l'unico letto libero è quello accanto al suo. 
Il suo disprezzo per Hunter sembra assurdo, ma lei non lo vuole nella sua vita, figuriamoci nel suo appartamento.
Così, l'affascinate quarto incomodo le fa una proposta...
Se riesci a dimostrarmi che mi odi, che mi odi profondamente, allora me ne vado. Cerco qualcuno che possa offrirmi un divano o qualcosa del genere.
A Taylor non sembra vero che la scommessa possa essere così facile. Lei lo odia già! Perché aspettare ancora? Ma Hunter sa il vero sguardo dell'odio, ma le risponde che non ha ancora finito...
Non hai sentito la seconda parte del patto. Se riesci a dimostrarmi che mi ami, che mi ami profondamente, me ne vado.
Vi giuro che l'avrò riletta minimo cinque volte questa frase! 
Così dopo qualche giorno Taylor accetta, perché non riesce più a sopportare il carattere da stronzo di Hunter, che la provoca quasi 24 ore su 24.
È una battaglia che sembra non avere fine, quando (classico) queste provocazioni iniziano a scalfire leggermente il muro di cemento che Taylor si è costruita.
Chi vincerà la scommessa? 
La testarda Taylor oppure il maniaco della fortuna Hunter?
Non mi soffermo a raccontarvi molto, perché voglio che ve lo godiate fino in fondo! 
Una cosa che mi è piaciuta molto, è il fatto dei segreti che entrambi hanno. Segreti importanti, che cambiano. Notiamo anche come i protagonisti affrontano queste situazioni per nulla piacevoli (chi diventando eccessivamente spavaldo, chi chiudendosi in se). 
L'ho trovato un romanzo ben scritto, molto scorrevole e in grado di trasmettere emozioni fortissime! Spero col cuore ci sia un seguito! 
Se qualcuna non l'avesse capito, il mio fidanzato libresco è Hunter! *occhi a cuoricino*. È un tentatore e un provocatore nato! Giuro, ho provato a mettermi nei panni di Taylor, ma non avrei mai resistito come lei! Mi sarei persa nei suoi occhi e nei suoi tatuaggi... (non vi dico altro!) Un personaggio che rientra nella mia top ten! 
Era da un po' che non mettevo citazioni, ma questa volta sono riuscita a segnarmene  una...

«Quindi mi stai dicendo che non mi vuoi.» Ci sarei anche potuta cascare. A nessuno salterebbe mai per la testa di corteggiare pesantemente una persona con cui non vuole andare a letto.
Puntò il dito verso di me. «Tu sei la mia eccezione, Missy. E in generale non faccio eccezioni. Porta sfortuna. Posso volerti senza che tu mi piaccia, quindi non prendere tutto questo come la conferma che mi piaci.»
«Sono un colpo di sfiga?»
Rise. «No, Missy, tu sei il jackpot. Il più bel colpo di fortuna che potessi sognare.»

Devo aggiungere altro? Leggetelo, leggetelo, leggetelo!!! 

Nessun commento:

Posta un commento