giovedì 2 ottobre 2014

Prima tappa Blog Tour "The Black Rose Saga"

Ciao a tutti! Uh, che emozione aprire un Blog Tour. È la prima volta e sono oltremodo felice perché l'autrice in questione è Susan Hiwatari Mikhaiel!! Ho letto i primi due volumi della saga e sono impaziente di iniziare il terzo. Potete trovare le mie recensioni di Powers e Relationships cliccando sopra ai titoli. E per quanto riguarda le cover, sono state modificate, che ve ne pare di questa nuova versione? Io amavo anche quelle vecchie, ma queste sono meravigliose davvero!!

Partiamo con la scaletta delle tappe che vi aspettano e poi le piccole semplici "regoline" che fanno sempre parte ormai di questi blog tour
2 ottobre - Le Passioni Di Brully - Citazioni + Playlist
6 ottobre - Il Rumore Dei Libri - Intervista doppia ai personaggi
8 ottobre - Atelier Di Una Lettrice Compulsiva - Intervista all'autrice
10 ottobre - Terre di Arret - Schede personaggi
14 ottobre - Blog In Tour - Recensione Conflicts
Non è finita qui! Ci sarà alla fine un Giveaway! Quindi non perdete nessuna delle tappe.
- Spunta la partecipazione all’evento
- Iscriviti a questo gruppo: https://www.facebook.com/groups/371818556237840/
- Partecipa a ogni data del blog-tour, possibilmente commentando gli interventi sui vari blog
- Tra il 15 e 16 ottobre, sul Gruppo al quale vi sarete iscritti verrano segnalate le modalità per ritirare il regalo che ho deciso di farvi, cioè una copia ebook del primo volume della saga.
E ora diamo il via alla prima tappa nella quale potrete ascoltare qualche brano della playlist che l'autrice ha scelto per i suoi primi tre romanzi. Per ogni canzone, in abbinato, una mini citazione.


“Io sono la morte” rispose il Tristo Mietitore, mentre lentamente si abbassava il cappuccio e mostrava al delinquente il suo volto. Sotto quel mantello di velluto nero si nascondeva una meravigliosa ragazza pallida dai capelli corvini e dagli occhi color sangue.
L’aria era pesante e umida. La nebbia avvolgeva ogni singola cosa presente in quel luogo. Spettrali figure si muovevano più o meno a caso per i campi di segale sottostanti. Dove un tempo vi era stato un rigoglioso campo per il pascolo e per la coltura, ora vi era una terra desolata e abbandonata da tutti. Dai vivi, per lo meno.
La chiesa era molto alta […] Sulle pareti erano raffigurate strane scene, sicuramente non appartenenti alla Bibbia. Assurdi rituali e creature leggendarie spadroneggiavano su gran parte dei pannelli laterali. Notò un’incredibile somiglianza con i quadri demoniaci di Goya e le raffigurazioni infernali di Bosch, e si domandò se fossero effettivamente vere opere loro. Sul soffitto era raffigurata una macabra e inquietante parodia della volta della Cappella Sistina dipinta da Michelangelo. Tra i vari affreschi: demoni sanguinari che sbranavano cadaveri, draghi infuocati che scioglievano paesaggi, spettri deformi che infestavano case, vampiri dalla bellezza mozzafiato che succhiavano la vita dalle persone.
Davanti a loro vi era solo un’immensa distesa sabbiosa, nessuna traccia di vita sembrava mostrarsi ai loro occhi. L’unica nota stonata in quel luogo di desolazione era un’imponente costruzione nascosta, in parte, dalle innumerevoli dune.
“No, in realtà. Tu mi piaci davvero. Cioè, intendo fisicamente. Anche caratterialmente, devo ammettere. Fancy ti aveva descritta proprio bene” continuò a sogghignare. 
“Ti prego, smettila. Mi vengono i brividi a fare ‘sti discorsi. Non scoperò mai con te. Mai!” 
“Lo dici per rabbia o per pregiudizio?” incalzò acidamente lui. 
Sue non rispose. Non sapeva sinceramente che dire.
“Fidatevi. Se avessi voluto fare del male a voi o a lei” guardò per brevi istanti il corpicino indebolito e indifeso di Sue “lo avrei già fatto e non starei qui ad aiutarvi a scappare.”
“Io… io ricordo tutto, ma non l’ho mai rivelato a nessuno. Ricordare fa male, ma dimenticare significherebbe negare me stessa e quello che sono…”
Ida cantava da diversi secondi. Quando anche l’ultimo spettro ribelle cedette al suo richiamo della sirena, smise di fare vocalizzi e tornò nel laboratorio.
Devo difenderla, ha detto […]. Lei è in pericolo, e io devo difenderla. Ma come faccio, se anche […] ha smesso di darmi retta? Sono rimasto solo.[…] 
Però… non voglio che lei muoia, lo impedirò anche a costo della mia stessa vita.

Bene ragazzi, ecco qui la prima tappa! Spero vi sia piaciuta, io mi sono divertita un mondo a farla :) e spero che il mio sforzo per renderla carina sia apprezzato. Vi ricordo che la prossima tappa è il 6 ottobre nel blog Il rumore dei libri.
Un bacione grande!!! 

8 commenti:

  1. Bellissima tappa complimenti nn vedo l ora di saperne di più su questa saga che avevo tenuto d occhio già da un po' ma nn ho mai avuto l opportunità di acquistare...
    Quindi ringrazio x l invito a questo giveway

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Grazie per i complimenti e per aver deciso di partecipare :)

      Elimina
  2. wow che bellissima playlist, le canzoni sono splendide e anche le citazioni sono proprio azzeccate, sono felice di poter partecipare e vedremo se sarò fortunata chissà, ma per me la fortuna è partecipare ai blog tour e conoscere meglio i libri gli autori e i protagonisti. quindi avanti alla prossima tappa
    condiviso su
    https://www.facebook.com/stefania.mognato
    https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts
    https://twitter.com/streghetta6831/status/518368295045443584

    RispondiElimina
  3. good copertine!

    RispondiElimina
  4. Bellissima presentazione Miriam . Partecipo con molto piacere.
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=722368621131655&id=100000755717959&_rdr

    RispondiElimina