lunedì 28 aprile 2014

Recensione "Onislayer"

Ciao a tutti! In questa orrenda giornata piovosa provo a tirarmi un po' su di morale scrivendo una recensione di una romanzo che ho amato.
L'interessato non è altro che il "fratello" di Alis Grave Nil (recensione QUI) e come lui, mi ha fatta letteralmente impazzire. Se dovessi dire quale dei due mi è piaciuto di più proprio non saprei che scegliere: Barbara Schaer è fantastica!!! Sorprendente che ancora una CE non si sia accorto di lei!

In questo romanzo abbiamo una protagonista con gli attributi! Non si fa mettere i piedi in testa da nessuno! È forte e coraggiosa, caratteristiche che non aveva inizialmente. Infatti sono diventate i suoi punti di forza dopo un passato a dir poco doloroso.
Lei è Asami/Alex. Due nomi, due personalità diverse... Il prima e il dopo di una trasformazione interiore.
Altro protagonista Jin, un ragazzo forte, bellissimo e molto dolce (quando vuole!). 
La novità nel romanzo? Qui parliamo di mitologia giapponese! Infatti tutti gli Eredi (da Alex, a Jin ecc) hanno origini giapponesi. Chi sono gli Eredi? sono dei guerrieri che hanno il compito di eliminare gli oni, demoni che entrano nel corpo delle persone.
Non avevo mai letto un romanzo che ne parlasse! E devo dire che ne sono rimasta impressionata! Mi piace davvero moltissimo. Le tecniche di lotta, le varie armi... i riti per invocare le streghe protettrici!
Per impedire che Oda (diciamo il demone per eccellenza) torni dall'inferno per uccidere tutti gli eredi, un membro del clan dei Nobunaga e uno del clan dei Mitsuhide devono sposarsi. In questo modo Oda rimane intrappolato.
E chi sarà il futuro Shogun? Proprio Jin.
Il romanzo inizia con la "depressione-post-abbandono" della sposa. Sono passati tre anni da quando Jin avrebbe dovuto sposare Asami, ma questa non si è presentata, scappando e facendo perdere le sue tracce.
Purtroppo i doveri non si possono posticipare in eterno, e per salvaguardare la sicurezza degli Eredi ora Jin dovrà sposare Beth, la sorella di Asami.
Io amo Jin (altro ragazzo che entra a far parte della lista dei ragazzi che amo), la sofferenza che prova per essere stato abbandonato non gli da pace; lui nonostante tutto continua a pensare e amare Asami!
Ironia della sorte, chi compare (in maniera non proprio "naturale") dopo il fidanzamento tra Jin e Beth? Esatto... Alex (la versione nuova di Asami).
Per Jin è una cosa davvero assurda. I battibecchi, le provocazioni e le domande (soprattutto da parte di lui) sono davvero molte, e a molte non riceverà nemmeno risposte... almeno non subito.
Perchè Alex è tornata? Sicuramente non per Jin. Ma per Taro, suo fratello, colui che le ha rovinato la vita.
Purtroppo gli obiettivi, o meglio l'obiettivo principale che Alex si era prefissata, non riesce alla perfezione. Taro la vuole, e per farlo è disposto a giocare ogni carta che gli si presenta davanti, compresa Sam, la migliore amica di Alex.
E quando amore e vendetta si scontrano, chi avrà l'ultima parola?

Un "lato negativo" diciamo... Essendo io ignorante in materia di armi giapponesi, termini particolari, etc. Avrei preferito che il glossario fosse messo all'inizio, così da dare già un'idea dei termini. Io l'ho scoperto per caso dopo i primi tre capitoli, e devo dire che dopo averlo letto riuscivo a capire di più!
Un romanzo davvero stupendo, ricco di suspance e colpi di scena. Anche qui un amore potente, ma che non riesce ad avere un attimo di pace! Scritto benissimo, con una maggiore consapevolezza e maturità!
Spero di sia davvero un seguito, perché il mio cuore urla di disperazione. Voglio tornare da Jin, Alex, Ben, Jess e tutti gli altri fantastici personaggi che mi hanno conquistata senza pietà!
NOTA: Se non fosse stato per il finale (credetemi non me l'aspettavo, e ci sono stata malissimo) il romanzo avrebbe avuto il massimo voto possibile. Tuttavia, nel caso di un sequel il voto potrebbe cambiare!

2 commenti: