lunedì 3 marzo 2014

Recensione "Across The Universe"

Oddio ragazzi questo romanzo è F-A-N-T-A-S-T-I-C-O!!!
Inutile dire che la copertina mi ha incantata, però avevo paura che un romanzo fantascientifico/distopico (non sono ancora riuscita a catalogarlo, credo però più sul fantascientifico) non mi piacesse; non ho letto quasi nulla di quel genere.
Invece... OMG! Sono qui trepidante che spero escano prestissimo gli altri due volumi (se sapessi leggere in lingua li avrei già presi... e probabilmente divorati).

Oltre ad essere scritto molto bene, alcune descrizioni in particolar modo, sono incredibilmente dettagliate e realistiche, anche se sono cose che non appartengono a noi.
I colpi di scena sono moltissimi, uno l'avevo intuito (evvai, una volta ogni tanto riesco a intuire qualcosa di giusto).

Abbiamo due protagonisti: Amy e Elder
Amy
Amy ha 16 anni ed è stata ibernata con i suoi genitori per poter essere risvegliata una volta che la Godspeed (una nave spaziale speciale) atterrerà su un nuovo pianeta (301 anni circa). Amy verrà definita un carico superfluo, in quanto a essere veramente utili sono i suoi genitori.
Titubante fino all'ultimo, decide comunque di andare con i suoi, rinunciando a tutto il resto.

Elder
Elder ha più o meno la stessa età di Amy, ma non è stato ibernato. È nato all'interno della nave, e sarà il successore dell'Eldest della nave (colui che "comanda" e controlla tutto).
È un ragazzo estremamente intelligente e cerca in tutti i modi di imparare, di modo che un giorno anche lui possa diventare un Eldest amato.

Tutto procede con "normalità" fino a quando Elder non scopre la camera di criogenia, dove sono custodite le persone ibernate. Qualcuno però ha aperto uno sportello ed è lì che per la prima volta incontra Amy. nonostante sia circondata dal ghiaccio, i suoi capelli rossi lo colpiscono e ne rimane incantato. Non ha mai visto una persona "diversa". All'interno della nave sono tutti uguali (diciamo pure fatti con lo stampino più o meno: stesso colore della pelle, degli occhi e capelli) quindi per Elder la vista di questa ragazza lo sconvolge. E qualche dubbio comincia ad affiorare nella sua testa.

Ma dopo che qualcuno ha misteriosamente scongelato Amy, rischiando di farla morire tutto cambia. Perché è stata scongelata? Cosa vogliono da lei? E questo è solo l'inizio, altre persone ibernate vengono uccise. Ma per quale motivo? Cosa collega Amy agli altri ibernati scongelati?
Elder cerca delle risposte, ma non sarà facile ottenerle e, mentre lo fa, Amy dovrà affrontare una realtà orribile! La nave atterrerà fra 50 anni, e a quell'ora sarà più vecchia dei suoi genitori; non c'è possibilità di tornare nella sua cella in ibernazione, rischierebbe di non svegliarsi più. Oltre a questo dovrà vedersela con Doc, gli altri abitanti della nave, ma sopratutto son Eldest, che la vorrebbe morta.
Questo odio da parte di Eldest, fa aumentare tutti i dubbi che invadono la mente dei ragazzi. Ora, oltre che cercare di scovare l'assassino, dovranno affrontare una realtà sconvolgente! Che mai ci si sarebbe aspettati.

Questo romanzo mi ha sconvolta, tratta moltissimi temi, e le situazioni narrate ti prendono di pancia! Mi sembrava di essere lì, nella Godspeed, per cercare di scoprire cosa nascondeva Doc, o Eldesr, perchè gli ibernati venivano uccisi di proposito e molte altre cose. Il finale è sconvolgente e, come ho detto sopra, spero di leggere presto il sequel!
Un romanzo che vi consiglio con tutta me stessa.

Voto: Best Brully's Books

Nessun commento:

Posta un commento