sabato 1 febbraio 2014

Recensione "Il bosco dei cuori addormentati"

Inizio dicendo che spero davvero questo romanzo non sia auto conclusivo (dal finale non si direbbe); non so perché, ma quando l'ho ricevuto (mandato gentilmente dalla sempre più fantastica Piemme), mi ero autoconvinta che questo romanzo fosse auto conclusivo. (A volte non mi capisco nemmeno io).

Il titolo incanta, la copertina pure... il romanzo completa il tutto con un'avventura dalle mille sfumature.
Finalmente una location nuova, un nuovo stato di cui non avevo mai letto! Siamo in Spagna! Nonostante non ci venga descritta la capitale, è stato emozionante scoprire dei nuovi posti che non credevo esistessero.

La nostra protagonista è Clara, una ragazza di quasi 17 anni che, a causa della morte di sua madre e sua nonna, deve trasferirsi in un paesino di montagna, dove starà con lo zio; suo unico tutore.
Abituata alla città, le sembrerà inizialmente un po' strana la vita in questo nuovo paese: tutti si conoscono, prevale il silenzio alla confusione che lei ama, ma questo silenzio, infine, non è poi così male. 
Lo zio è un apicoltore e studia una nuova tecnica curativa data dal veleno delle api. Il primo luogo in cui vanno è la Dehesa, una torre nella quale lo zio passa di tanto in tanto per prendere i vasetti di marmellata che fa grazie ai frutti che raccoglie nel bosco che la circonda. 
Clara è talmente affascinata da quel luogo che decide di rimanere lì. Lo zio non vuole, ma la testardaggine della ragazza non lascia obiezioni. 
La prima notte è un po' "terrificante" forse dovuta al fatto che girano molte leggende sul monte delle anime nel quale è costruita la Dehesa. Clara però è più coraggiosa di quanto sembra e cerca di non farsi prendere dal panico. Il mattino porta via con se tutti i fantasmi della notte....tutti tranne uno?
Eh sì, perché qualcuno c'è...solo che non vuole farsi avvicinare. Questo qualcuno l'aiuta più volte (essendo la Dehesa isolata).
Scoprirà Clara la vera identità di questo presunto fantasma/angelo che la segue e protegge?
Tornando nel mondo dei vivi, Victor e Berna saranno figure molto importanti in questa vicenda e nella vita della protagonista (non parlo solo in senso positivo).

Non aspettatevi solo un romance in "Il cuore dei cuori addormentati"! Qui troverete anche avventura e mistero... molto mistero! Ci saranno momenti in cui rimarrete senza fiato, in attesa che qualcosa accada o non accada.
Personaggi molto belli, ben strutturati e particolareggiati. Purtroppo non posso raccontare di più, perché rischierei di fare spoiler, visto che il romanzo contiene molti colpi di scena. Inutile dire che vi straconsiglio questa lettura (mi sono appena informata, se non sbaglio i romanzi saranno tre! Sono moooolto felice!)
Uno stile narrativo scorrevole e per nulla pesante (non c'è proprio tempo per la noia)! 

Voto: libro che mi è piaciuto moltissimo! 

4 commenti:

  1. waoooo io ho letto un saco di recensioni negative su questo libro e tu mi hai davvero sorpresa , avevo deciso di n leggerlo piu ma con la tua recensione lo leggero lo stesso :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Io non avevo letto nessuna recensione per non essere influenzata in nessun modo. Però a me è piaciuto davvero molto!! Se lo leggi fammi sapere :)

      Elimina
  2. Non mi ispira molto, devo essere sincera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ovviamente ognuno ha i suoi gusti :) se ti capitasse di leggerlo aspetto un tuo parere :)

      Elimina