sabato 18 gennaio 2014

Recensione "La rosa e la Bestia"

Questo purtroppo è l’ultimo capitolo di una duologia dai toni dark che mi ha emozionata tantissimo.
Ricordate com’era finito il primo romanzo? La perfida Roxane rinchiude Rosaspina in una torre e cancella i ricordi a Caspian, proprio nel giorno delle nozze fra i due. 
Roxane va periodicamente a trovare Rosaspina, per mantenersi viva e giovane grazie al sangue immortale della bella principessa. 
La principessa non sa come fare per scappare, il suo obiettivo è Caspian, rivuole l’amore della sua vita (nonostante i dubbi sulla veridicità dei sentimenti di quest’ultimo) e cerca di non arrendersi. Ma evadere è un’impresa, soprattutto se si considera il fatto che a guardia della torre c’è un enorme e terribile drago!
La fortuna però è dalla sua parte, quando un giorno inaspettatamente un giovane si avvicina alla torre e rimanendo affascinato dalla bella Rosaspina trova il modo per liberarla. Ma chi è questo giovane misterioso? 
Trascinata in una locanda, nella sua mente si fa sempre più vivido un pensiero: deve uccidere la strega se vuole che tutto torni com’era un tempo.
Da qui in poi farei troppi spoiler, quindi preferisco lasciarvi in sospeso… incontrerete personaggi nuovi, altri che conoscevate. Alcuni di loro ci faranno rimanere a bocca aperta per la sorpresa o lo shock!
Ho amato il mix di fiabe che ho potuto scorgere, soprattutto però ne prevale una, e guarda caso è anche la mia preferita!  
Rosaspina è una protagonista con gli attributi: nonostante la situazione sia più o meno complicata, lei riesce a trovare una soluzione, per quanto mollare e vivere una vita tranquilla sia invitante, lei non accenna ad abbassare la testa, anzi combatte più agguerrita che mai!
Come sempre un complimento all’autrice che, anche questa volta è riuscita a farmi amare il suo romanzo. Lo stile di scrittura è fresco, scorrevole, per nulla forzato! Crea dipendenza allo stato puro! Descrizioni brevi, ma dirette; non sempre bisogna fare descrizioni lunghissime per far capire come sono fatte certe persone o luoghi. Dialoghi fantastici, mi sembrava di essere dentro al romanzo, accanto a Rosaspina. I romanzi di Luna non sono lunghissimi, ma hanno la capacità di contenere infinite emozioni differenti. Fino ad oggi non c’è un romanzo suo che io non abbia letto, e ognuno di essi (nessuno escluso) mi ha incantata. Se non avete ancora letto nulla dei romanzi dell’autrice vi consiglio di farlo! Ne vale la pena.

In trepidante attesa per il suo prossimo romanzo, le faccio i miei migliori auguri! Perché autrici come lei non ce ne sono molte e sono onorata di aver avuto l’opportunità di conoscerla! 

Voto: libro che mi ha fatta impazzire! Da non perdere! 

4 commenti: