giovedì 16 gennaio 2014

"Il battito della bestia - Oltre i confini vol.II" di Noemi Gastaldi

Eccoci col secondo capitolo di questa storia molto molto particolare. Sono ansiosa di leggerla, spero di cominciarla prestissimo. Come avete notato non sono più molto attiva come una volta, e non è sicuramente perché mi sia stancata del blog o di voi, semplicemente il mio tempo si è ristretto moltissimo! Anche le letture ne risentono :(

Ecco per voi una presentazione fatta dall'autrice, che ringrazio come sempre!!! Vi lascio il link di Amazon per acquistare il romanzo a soli €2.68 euro. Clicca QUI

L'ultima volta che sono stata ospite di questo blog, ci chiedevamo quando riposasse la povera Lucilla, ragazza normale di giorno, Viator del mondo oltre i confini di notte.
Data la fine "drastica" subita dal mondo oltre i confini, si potrebbe pensare che ora i Viator avranno vita più facile.
Nulla di più sbagliato.
Come si possono dormire sonni tranquilli, se il mondo dei sogni non esiste più? E come diventano i giorni e le notti dei Viator, nel momento in cui ci si rende conto che gli incubi sono entrati a far parte della vita di tutti i giorni?

" - Possiamo parlarne?- le chiese la bimba nel cuore della notte.

Lucilla si svegliò e la vide: risplendeva nella stanza buia.
- Parlarne?- rispose trafelata, senza realizzare del tutto che uno spettro fatto di freddo e di rabbia le stesse gentilmente rivolgendo la parola.
- Ti ricordi di me?- Domandò ancora la Larius. - Anni fa ti chiesi di liberarmi. Ti chiesi di uccidermi. Ora non voglio più morire.-
- Tu sei già morta…- riuscì a dire la Viator."

Lucilla si risveglia dopo la battaglia, incredula, incapace di accettare l'idea che il mondo oltre i confini sia stato dissolto.
Ma le basterà trovare il coraggio di affrontare la situazione, per accorgersi che le due facce della realtà, simbionti e inscindibili, sono soltanto cambiate.


Sperando che la sinossi abbia "fatto il suo dovere" :) vi lascio con questo brevissimo estratto, assolutamente non spoiler, dato che Miriam non ama troppo le anticipazioni :) :)
Buona lettura, e grazie per l'ospitalità :D


"Il suo corpo restava inerte sulla sedia come se fosse ancorato a essa, quasi a farle credere che non si sarebbe alzata mai più. Ma dopo qualche minuto, il suo cuore iniziò a battere con prepotenza innaturale, facendole spalancare gli occhi ad ogni pulsazione. Il fatto che la sua fragile gabbia toracica potesse contenere l'imponente cuore di un'orca marina, aveva un fascino terrificante.
In quel momento, la bestia stava elaborando una strategia, e Lucilla poteva sentirlo.
Il fluido immateriale che le scorreva nel corpo iniziò a scaldarsi, fino a culminare in una vampata di calore dal sapore esasperante, capace di farla balzare in piedi all'improvviso.
La rabbia si fece incontenibile, tanto che la Viator credette di prendere fuoco. I suoi occhi pulsavano con forza, dalle sue narici uscivano sbuffi di aria calda, e la sua gola sembrava sul punto di lanciare un urlo disumano. Ma Lucilla convogliò quell'incontenibile energia in modo più costruttivo.
Si portò le mani al petto, sintonizzandosi completamente con la sua bestia e permettendole di prendere il sopravvento sulle sue azioni.
Accadde poi tutto rapidamente: mentre sembrava che il mondo esterno fosse pronto a collassare su se stesso, mentre il fluido vitale ribolliva animando i movimenti della Viator a velocità folle, le sue mani si mossero rapide all'interno del borsone; cercarono e trovarono.
Le ossa di pollo vennero montate l'una sull'altra, ricreando lo scheletro dell'animale solo per un secondo: immediatamente Lucilla estrasse un piccolo martello e colpì con forza, riducendo in polvere la sua effimera creazione.

Solo quando la distruzione dell'ultimo frammento fu incipiente, un fugace pensiero si fece strada nella mente sconvolta della Viator: quali effetti avrebbe avuto quel rituale?"

Prima di salutarvi, vi metto anche il link del book trailer! http://www.youtube.com/watch?v=0FX_0YDP53g

2 commenti: