domenica 31 marzo 2013

Terzo appuntamento "What I read"

Un mese è già passato, ed è ora di tirare le somme...Quanti libri abbiamo letto questo mese?
Io mi sono rifatta un po' rispetto ai mesi passati, purtroppo gli impegni mi impediscono di leggere molto.
Ecco quindi i libri che ho letto con relative valutazioni.
1) Petali di sangue voto ***
2) Cristina di Morval 3 voto *****
3) Sedusione mortale voto ***
4) Bianco e nero voto *****
5) Escamotage voto *****
6) Chaos voto *****
7) La leggenda dei prescelti voto **
8) Come into my wonderland voto *****
9) Multiversum voto ***



E voi?? Quanto avete letto durante questo marzo un po' pazzo???

Tanti auguri!!!!

Ciao a tutti miei adorati followers, volevo fare i miei più sinceri auguri a voi e a tutte le persone a voi care :)
Un bacione a tutti!!



mercoledì 27 marzo 2013

"Come into my Wonderland" Isabel C. Alley

Buonasera a tutti miei splendidi followers. Questa primavera pazza mi ha fatta ammalare, e non vedo davvero l'ora di stare meglio. Pochissimi minuti fa ho ricevuto una fantastica notizia da Isabel (ovviamente). Tra pochissimo uscirà uno spinn off con questo meraviglioso titolo. Non è assolutamente legato al primo romanzo, e quindi può essere letto senza svelare nessuno spoiler.
Titolo: Come into my Wonderland
Autrice: Isabel C. Alley
Genere: Urban fantasy
Pagine: 70
Data di uscita: 12 Aprile 2013
Prezzo: gratuito
Dove posso acquistarlo: in tutti gli store on line
 
Trama
"Ci sono missioni che una cacciatrice di vampiri non può permettersi di rifiutare. Non davanti alla richiesta del vampiro più potente della zona: Lorenzo Ferranti.

Se questo nome non vi dice nulla, significa che non avete mai incontrato il mio cliente. Non ci si può scordare di Lorenzo Ferranti: è forte, ricco, affascinante... Un angelo caduto dal cielo, penserete voi.
E se vi confidassi che la sua malia potrebbe rivelarsi altrettanto pericolosa? E se aggiungessi che quel vampiro sarebbe disposto a tutto, pur di ottenere ciò che più gli interessa?
Per un'intera notte, il mio compito sarà quello di restare al suo fianco e proteggerlo da un'incombente minaccia. Non posso dire che questa missione sarà mortale, perché mentirei. Lo è molto di più colui che sarà il mio compagno, in questa serata piena di luci e ombre, di dolcetti colorati e aitanti Stregatti.
Seguitemi dunque in questa Wonderland fatta di sangue e lussuria. E non dimenticate le vostre maschere!
Se non sapete chi sono, leggete il mio Diario. Scoprirete la storia di Isabel Cariani, cacciatrice di vampiri per vendetta."
 
ATTENZIONE!!!

Ma per pochissimi fortunati ci sarà la possibilità di avere questo romanzo in versione cartacea! Come fare per averlo? Semplicissimo andate nella pafina Facebook de Il diario di Isabel e leggete tutte le istruzioni!
 
Riguardo l'autrice...
"Chi è Isabel C. Alley? Domanda difficile.
Potrei affermare di essere una persona di periferia che è diventata una cittadina per motivi di studio e di lavoro. Potrei definirmi una brava ragazza, sognatrice e altruista. Potrei aggiungere che amo il mio lavoro e che i miei colleghi sono fantastici. Potrei rivelare di essere single, ma che in passato sono stata fidanzata diverse volte.
Potrei raccontarvi tutti questi dettagli e non vi mentirei mai. Ma sarebbe solo la parte visibile di Isabel Cariani, la facciata che ogni individuo crea attorno a sé per mascherare una personalità enigmatica, macchiata da oscuri segreti che dovrebbero rimanere nascosti sotto strati di indifferenza.
Questa ero io, qualche tempo fa. Tutto ciò che desideravo era conservare i miei segreti in un angolo della mia anima, nella speranza che non tornassero a tormentarmi. Ma, come qualcuno mi ha detto in passato, tenersi tutto dentro serve solo a peggiorare la situazione.
Di cosa sto parlando? Non c’è bisogno che lo andiate a chiedere a qualcuno. Sarò io stessa a raccontarvi del mio passato, perché lo spazio nel mio armadio, per nascondere quegli scheletri, non basta più. Dunque condivido con voi il mio diario, perché è giusto che siate messi in allerta.
Tutti dovete sapere che, tra noi, non ci sono solo esseri umani a solcare il suolo che percorrete di fretta, senza prestare troppa attenzione a chi vi passa accanto. Sono state proprio loro, le creature di cui non sospettate l’esistenza, a stravolgere la mia vita. Può succedere anche a voi, se abbassate la guardia.
E mentre io scrivo queste parole, là fuori un vampiro si appresta a cacciare una nuova vittima. Forse è una di voi, o forse no, ma ricordate: se avrete bisogno di un aiuto, se una creatura dannata camminerà alle vostre spalle con l’intento di servirsi del vostro sangue, del vostro corpo o della vostra anima, io sarò pronta, al vostro servizio.
Chi è Isabel C. Alley? Scopritelo leggendo il mio diario. Forse, non è poi così difficile dare una risposta a questa domanda."

Recensione Chaos

E anche questa volta ho terminato il libro con le lacrime agli occhi, sembra impossibile eppure è così. Lauren Oliver riesce a sconvolgerti l'anima.
Con Delirium è stato quasi amore a prima vista, inizialmente non ero convintissima, poi invece mi ha presa in un modo che nemmeno io credevo possibile.
Se non hai letto Delirium PUSSA VIA :)  
Delirium ci aveva lasciato con la straziante morte di Alex, il ragazzo che era riuscito a "scollare" Lena dalla sua realtà fatta di regole regole e regole.
Lena corre, è impaurita, straziata dal dolore, senza forze. Si trova da sola ad affrontare un nuovo mondo che da sempre le era stato descritto come Le terre selvagge, piene di Invalidi, gente infetta dal delirium, gente che, secondo i suoi insegnamenti, non portava nulla di buono.
Viene salvata da Raven, capo di un gruppo di invalidi. Qui Lena guarisce e comincia un percorso e diventerà a tutti gli effetti un membro della resistenza. Non è per niente facile, dovrà combattere contro molte cose, ma soprattutto dovrà combattere contro la vecchia Lena, è un periodo nel quale la vediamo crescere e diventare una donna.
Il libro ha capitoli alterni, c'è il PRIMA e c'è l'ADESSO. Nel prima vediamo appunto il cambiamento di Lena, da quando è stata ritrovata a quando le viene affidata la prima missione.
Nella parte "adesso" Lena è in missione, vive la sua vita fingendo di essere una curata. Durante una manifestazione c'è un attacco imprevisto e lei e il figlio del fondatore dell'ALD (America libera dal Delirium) vengono rapiti. Il ragazzo ha la stessa età di Lena, ma leggendone gli scambi di battute si nota tantissimo la differenza fra i due. Julian sembra un bambino, Lena un'adulta. E mi ha ricordato tantissimo che in Delirium Lena era esattamente una bambina che credeva fermmente nelle idee imposte dalla socetà ed Alex un uomo che tentava di aprirle gli occhi.
E come è successo nel primo libro anche Julian, prima diffidente e distaccato nei confronti di Lena (perchè scopre chi è) alla fine di quest'avventura incredibile, si rende conto che tutto quello che ha creduto è una menzogna.
La parte della fuga dalla loro "cella" è stata anche per me straziante, sappiamo bene come Lauren sia bravissima a scrivere ogni minima emozione e a far provare le stesse cose a chi legge.
Ma la nostra autrice non fa mai le cose facili, e proprio quando Julian decide di seguire Lena, vengono rapiti un'altra volta: per lei sarà la salvezza per lui potrebbe essere la fine. Infatti Julian dovrà subire la pena di morte.
Con una fatica immensa Lena riuscirà a raggiungerlo, e con l'aiuto inaspettato di Raven e Tack (un altro invalido) riusciranno a salvarlo.
Dalla prima all'ultima pagina un nome è costantemente presente, Alex.
Lena ormai è rassegnata dalla sua morte, e crede di amare Julian. Ma alla fine del libro, quando nessuno mai si aspettava altri colpi di scena ecco che ti ritrovi a leggere questa frase...

Impossible. I close my eyes and reopen them: the boy from a dream, from a different lifetime. A boy brought back from the dead
Alex.
Non aggiungerei altro se non il mio voto, riconfermando che questa saga è in assoluto la mia preferita!!!!


venerdì 22 marzo 2013

Recensione Bianco e Nero

Ciao a tutti miei stupendi followers. Oggi voglio tentare di fare un nuovo tipo di recensione, è un esperimento, speriamo funzioni.
Copertina
Iniziamo dall'esterno. Una copertina intrigante, che sicuramente spiega più di un aspetto del libro. A me, che sono molto fissata con le copertine, è piaciuta molto. L'ho trovata particolarmente intrigante.
Luoghi
Non sono presenti moltissime descrizioni degli ambienti, ma come la scrittrice ha detto in altri blog, è una scelta voluta. Nonostante ciò, le descrizioni che fa sono minuziose, e molto particolareggiate. Si riesce perfettamente a visualizzare la cosa descritta come se, invece di leggerne la descrizione, ne vedessi la foto. Non c'è un ambiente preciso, l'autrice vuole farci vedere la storia con i suoi occhi, quindi non c'è nulla di perfettamente certo. Così come l'epoca, è un mix che all'inizio può suonare strano, ma che, col passare del tempo assume una sua "normalità". Abbiamo riferimenti al passato con note di attualità. Non pensavo potesse piacermi così tanto.
Personaggi
I personaggi principali sono Gilbert e Serenia. Lui principe del regno Nero, lei principessa di quello Bianco. Per far durare la pace tra i due, come sempre si progetta un matrimonio combinato. Gilbert dovrà scegliere la sua futura sposa tra Morea, Sydia e Serenia. Le prime due ragazze sono delle principesse modello (soprattutto Sydia) rispettano l'etichetta e non disubbidiscono mai. Serenia detesta la vita di corte, si sente molto più a suo agio col suo migliore amico Angher e tra la gente del villaggio, con la quale passa moltissimo tempo. Non si preoccupa nemmeno della scelta del principe, è certa che scelta sia tra una delle sue sorelle. Invece, contro ogni preavviso il principe Gilbert sceglie proprio lei. Dentro Serenia comincia una lotta continua tra la sua voglia di libertà e il suo dovere di principessa, no vuole che a causa sua si scateni una guerra. 

Tra i vari personaggi presenti nella prima parte del libro troviamo Angher, capitano delle guardie reali, anche se è molto giovane. Ha una tempra d'acciaio, il suo unico punto debole? Lo scoprirete leggendo! Poi troviamo il migliore amico di Gilbert Danase, capo anch'esso dell'esercito, con una caratteristica molto particolare, che purtroppo non vi svelerò.

Nella seconda metà del libro i personaggi che si incontrano diventamo molti, alcuni saranno solo di passaggio, alti invece si uniranno alla comitiva, altri ancora lasceranno un profondo segno, è il caso di Fabian, un affascinante ragazzo che fa nascere in Serenia mille emozioni forti e contrastanti fra loro. Per conoscere a fondo Fabian dovremo aspettare il seguito, ma un po' d'attesa non fa mai male.
Generale
Nella prima parte del libro, quella prevalentemente romance, siamo incentrati sull'evoluzione della relazione tra Gilbert e Serenia, inizialmente violenta e priva d'amore, Serenia subisce violenze e maltrattamenti, non solo fisici, ma anche morali, nonostante questo non dice nulla a nessuno. Inaspettatamente sente di provare amore per quello che ormai è suo marito, lo desidera quando non c'è. E lo stesso vale per lui, che comincia a trattarla con più riguardo e infine con amore. Ma come spesso accade, le cose belle durano veramente poco, e un evento ricco d'amore si trasforma in un pericolo mortale. Gilbert è il detentore del potere nero, e al risveglio dopo l'ultima loro notte insieme il potere bianco risveglia, svelando la sua detentrice. Da qui tutte le carte in tavola cambiano catapultandoci in una nuova avventura, il libro passa dal genere romance al classico e bellissimo epic fantasy. La magia si risveglia e Serenia deve imparare ad usare i suoi nuovi poteri prima di poter incontrare di nuovo Gilbert che, per salvarla, l'ha fatta fuggire. Non sarà per nulla facile, mille insidie si nascondono dietro ogni angolo, sentimenti nuovi, incontri inaspettati, litigi e disperazione fanno da cornice ad una seconda parte che non ha nulla da invidiare alla prima, senza contare che Gilbert sente perfettamente tutto ciò che lei prova in ogni momento. E ne vedremo le conseguenze.
Il mio parere personale
Ho cercato di scrivere molto obiettivamente le parti sopra. Anche se è dura non far trapelare nemmeno un sentimento. Questo romanzo mi ha colpita, non credevo potesse piacermi così tanto. La parte romance l'ho letta tutta in una sera, perché mi era impossibile fermarmi, succedeva sempre qualcosa di inquietante, o bello, o doloroso, che dovevo assolutamente sapere come continuavano le cose, lo stile dell'autrice mi piace tantissimo, non è per nulla noioso o pesante, ci sono abbastanza dialoghi, e ne sono felice, perché io amo i dialoghi tra i personaggi! Le descrizioni mi hanno fatta letteralmente impazzire. Un finale che ti lascia a bocca aperta, e che ovviamente ti fa desiderare ardentemente di poter avere fra le mani il seguito, che sono sicura sarà stupefacente.
Inizialmente questo contrasto tra "vecchio" e "nuovo" mi era sembrato strano, invece si è rivelato una sorpresa piacevolissima.
Altra cosa da dire, ho apprezzato moltissimo che alla fine del libro l'autrice abbia creato uno spazio per spiegare alcuni punti del romanzo, le motivazioni che l'hanno spinta a fare determinate scelte, devo dire che dopo aver letto quella pagina, molte cose mi sono apparse più chiare, per questo la ringrazio di cuore. 

Spero di non avervi annoiati con questa mia mega recensione. Mi farebbe piacere se mi diceste se questo nuovo metodo può funzionare oppure se è meglio l'altro...
Un bacione a tutti!

venerdì 15 marzo 2013

Nuovissimo giveaway

Ecco qui un giveaway a cui non potete non partecipare :)

Per partecipare vi basterà andare sul blog: Il profumo dei libri


giovedì 14 marzo 2013

Uffi

Oggi non è esattamente una bella giornata :( Pochi giorni fa mi è arrivato Chaos, il seguito di Delirium...purtroppo il libro aveva un difetto (si stava staccando la rilegatura) e io sono molto rompiscatole per quanto riguarda i libri. Quindi ho chiamato per farmelo cambiare. E' stata dura separarmi da lui. Spero arrivi presto l'altra copia!!!!

Premio Liebster

Sono veramente super felice di potervi comunicare che il mio blog ha ricevuto questo primo premio. NON SO VERAMENTE COME RINGRAZIARE Marina col blog Terre di Arret e Antonella col blog Sussurri di parole per aver pensato a me.

 

Il premio di questa volta è il Liebster Blog Award, ideato in Germania, che viene assegnato a blogger meritevoli con meno di 200 followers.

Ma ecco le regole da seguire:
Ringraziare i blog che ti hanno assegnato il premio citandoli nel post (fatto)
rispondere alle undici domande poste dal blog stesso
scrivere undici cose su di te
premiare, a tua volta, undici blog con meno di 200 followers
formulare altre undici domande a cui gli altri blogger dovranno rispondere
informare i blogger del premio assegnato.
 
Ecco le mie 11 risposte:
1.Qual è il primo libro che ti viene in mente?
Delirium.
2.Ti ricordi qual è stato il primo libro che hai letto?
A parte i libri di Geronimo Stilton, il primo libro serio che ho letto è stato Dieci piccoli indiani.
3.Film preferito?
Non ne ho uno preferito preferito, ma direi Harry Potter e i doni della morte parte2
4.Ultimo film o telefilm visto in tv.
The vampire diaries.
5.Sai cucinare?
Si, ho anche fatto l'alberghiero :)
6.Hai una specialità artistica o ti piacerebbe averla?
La scrittura vale come risposta?
7.Cartone animato preferito?
Marmalade boy.
8.Un personaggio di un libro che non riesci a toglierti dalla testa.
Alex di Delirium.
9.Se fossi una creatura immaginaria quale saresti?
Vampiro.
10.Se potessi viaggiare nel tempo in quale epoca ti recheresti?
Assolutamente nell'800. Amo gli abiti di quell'epoca.
11.Bianco o Nero?
Nero.

11 cose random su di me
1.Ho un bimbo di 3 anni.
2.Sto scrivendo un romanzo.
3.Amo disperatamente leggere.
4.Il mio fidanzato si chiama Ian Somerhalder :)
5.Sono dipendente dagli abiti delle altre epoche.
6.Ho un tatuaggio sul polso con scritto il nome di mio figlio.
7.Non riesco a prendere sonno se prima non leggo.
8.Mi piacerebbe imparare decentemente l'inglese.
9.Voglio viaggiare per il mondo.
10.Cerco il principe azzurro.
11.Non amo particolarmente la carne.

Le mie 11 domande alle quali devono rispondere i blog che premierò:
1.Il tuo genere letterario preferito.
2.Su che libro hai fatto la tua prima recensione?
3.Dolce o salato?
4.Il tuo sogno nel cassetto.
5.Cartaceo o ebook?
6.Ti piacerebbe essere immortale?
7.Che colore detesti?
8.Un ricordo piacevole d'infanzia.
9.Preferisci i capelli lisci o ricci?
10.Un libro che hai lasciato perchè non riuscivi a finire.
11.Un libro che non smetteresti mai di leggere.

Ultimo passaggio: gli 11 blog con meno di 200 followers a cui voglio dare il premio:
1.I libri di Lo
2.Smell of book
3.Terre di Arret
4.Book reviews
5.Il mio mondo fantasy
6.Book lovers 1
7.Fabbricando il romantico
8.Sussurri di parole
9.Happy red book
10.Sognando leggendo
11.Creature della notte

Eccomi giunta al termine, grazie ancora a Marina e un bacione a tutti.






 


domenica 10 marzo 2013

Recensione "Seduzione mortale"

Ieri ho letto questo romanzo e l'ho trovato molto piacevole.
La scrittura è molto scorrevole, per niente pesante. I dialoghi non sono presenti in gran numero, ma non per questo la lettura risulta noiosa, anzi.
Amore. Ecco la parola chiave di questo romanzo. C'è chi brama per riuscire a provarlo, chi invece ne ha paura e quando comincia ad accorgersi che stando con una persona, si comincia ad insidiare questo strano sentimento, si fugge. Ma fuggire è davvero la scelta giusta? 
Elenoir, lo cerca l'amore, spera di trovare qualcuno in grado di farle battere il cuore all'impazzata, non farla dormire la notte, sperare di averlo vicino ogni mattina e ogni giorno della sua vita.
Elenoir la incontra per caso, durante uno dei suoi pomeriggi trascorsi ad ammirare il paesaggio che circonda la Torre Eiffel.
Ma come ben sappiamo il destino molte volte ci gioca brutti scherzi e guarda caso la persona di cui ci innamoriamo, ma innamoriamo veramente, cela due grandi segreti. Uno dei quali è il fatto che Paul abbia una relazione con un altro uomo, anche se non si ritiene omossessuale, ma una donna non gli ha mai dato quello che lui cerca realmente.
All'interno del romanzo abbiamo anche un capitolo scritto dal punto di vista di Paul, che pensando agli strani effetti che Elenoir gli provoca, tratta un argomento per cui tutt'oggi stiamo combattendo : l'omossessualità e il diritto di potersi sposare.
Questo cambio di prospettiva mi ha sorpresa. Perchè si riesce a capire cosa pensa il misterioso Paul.
Elenoir, cerca di dimenticarlo, invano. Ma si sa quando è vero amore il destino continua a far cozzare le due anime. Lei decide allora di non arrendersi e lottare per prendersi l'uomo che ama e che è sicura essere l'unico per lei. Ce la farà? Riuscirà a far crollare il muro di paura che ha Paul?
Un turbinio di emozioni avvolgono questo romanzo trascinandoti al suo interno. I sentimenti e le sensazioni descritte ci toccano con mano, perchè tutte noi, almeno una volta, le abbiamo provate.
Come continuerò questa storia? Non ci resta che aspettare impazienti il seguito. Nel frattempo vi consiglio di leggerlo.

News

Ciao a tutte, sono venuta a fare un salto per comunicarvi una cosa che mi ha fatto tremendamente piacere : ho contribuito, anche se non in maniera grande, alla realizzazione della copertina di Cristina di Morval - La riconquista. Ringrazio Luana di cuore per avermelo permesso.
Ecco quindi la copertina definitiva

 
Che ve ne pare?? A me piace tantissimo... 


sabato 9 marzo 2013

Recensione "Cristina di Morval - La riconquista"

Ho avuto lo straordinario piacere di poter leggere questo romanzo in super anteprima, infatti Cristina di Morval sarà disponibile solo a fine mese.
Cosa dire se non che questa trilogia è finita alla grande. Non avrei potuto immaginare finale migliore.
Fare questa recensione è veramente difficile, perché come potete immaginare, non posso fare spoiler o svelare troppo, altrimenti vi rovinerei tutto.  

Vi ricordate com'era finito il romanzo? Redcliff era stato impossessato da un demone, e il suo unico desiderio era quello di uccidere Cristina per poterla fare sua per l'eternità. Cristina invece era ritornata nel nostro mondo per cercare di escogitare un piano per fermare il re Nero.
L'inizio del romanzo è una piccola avventura nella quale vedremo Govran, Liry e Urien alle prese con nostro mondo, tra ammirazione e un po' di paura.
Una cosa che ho amato moltissimo è stato il cambiamento di Cristina durante questi tre libri. All'inizio era insicura, anche un po' ingenua ora è molto coraggiosa, disposta a sacrificare tutto, per ciò che ritiene giusto.
In questo ultimo romanzo non manca nulla, l'autrice non ha voluto badare a "spese". C'è amore, avventura, una grande dose di oscurità, pericoli e insidie da ogni parte, per non parlare del dolore che alcune vicende provocano.
Questo romanzo mi ha fatta stare col fiato sospeso fino alla fine, mi ha fatta ridere, preoccupare, piangere, e sperare che i fatti accaduti in qualche modo potessero sistemarsi come per magia.
Come sempre lo stile che usa Luana mi piace veramente molto, non è mai stancante, anzi ti impedisce letteralmente di dire "ok, mi fermo, continuo domani" ve lo giuro è impossibile, infatti l'ho letto tutto in una notte.
I dialoghi si alternano alle descrizioni in modo perfetto, e queste sono brevi, ma concise, riesci perfettamente ad immergerti nel libro, dedicarti anima e corpo alla storia estraniandoti dalla realtà.
Non posso ancora credere di aver già finito questa trilogia.
Questa avventura rimarrà per sempre nel mio cuore, il quale in un angolino ha un nome "Morval".
Ve lo consiglio vivamente, e se non avete ancora iniziato questa trilogia vi consiglio di farlo perché non ve ne pentirete.

venerdì 8 marzo 2013

"Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra" Man Ekang

Ecco un altro nuovissimo romanzo che voglio presentarvi. Uscito da pochi giorni e anche questa volta avrò il piacere di leggerlo e farne la recensione.
Informazioni sull'autore
Appassionato di antropologia culturale, Man Ekang si dedica allo studio dei costumi di alcune popolazioni native del Camerun. Dal suo interesse per la città di Torino e i suoi monumenti archeologici, nasce il suo romanzo "Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra" che mete in rilievo li aspetti mistici e fantastici di due popoli.Trovo che la copertina si addica perfettamente al titolo. Non trovate?

Titolo: Laila Volpe e Evindi Mott - I trafficanti dell’ombra
Autore: Man Ekang
Genere: Urban fantasy
Pagine: 260
Prezzo: €17,60 scontato 10% €15,84
Dove acquistarlo: Kesogno
Primi 3 capitoli gratuiti: Kesogno
 
Trama
La giovane torinese Laila Volpe incontra Evindi Mott, alla lezione di antropologia culturale del professore Debrossac. L’incontro in apparenza casuale era in realtà voluto dal ragazzo africano nel quadro di una sua prova di iniziazione, nella società dei suonatori di Mvett. Ma dopo averlo sorpreso in flagrante, il professore Debrossac lo convincerà ad aiutarlo per ritrovare sua figlia scomparsa misteriosamente in Torino. Evindi Mott accantonerà successivamente i suoi primi progetti per Laila e, insieme al professore,aiuterà la ragazza a dare un taglio ai suoi incubi ricorrenti. In questo contesto, Laila conoscerà l’esistenza delle "monete del fato" e imparerà che la sfortuna non è nient’altro che il risultato di un’attenta manipolazione di certe entità, da parte di coloro che hanno la conoscenza di alcune leggi della natura. L'acquisizione di questo sapere da parte di Laila, scatenerà l’ira di coloro che tenevano un cospicuo traffico delle sue capacità intellettuali e delle sue chance.
Come mai ci si riduce a vivere un’esistenza poco gratificante quando in realtà, sembravamo promessi ad un grande destino?

Come mai un progetto che sembrava ben partito fallisce improvvisamente?
Ecco il tipo di domande alle quali Laila riceverà una risposta non necessariamente razionale, ma sicuramente convincente.
 
Anche se è uscito da poco, qualcuno di voi l'ha già letto? Se si, che ne pensate???

"Seduzione mortale" di Alexandra Romano

Ciao a tutti, oggi vi voglio far conoscere questo libro che di preannuncia molto interessante. A breve avrò il piacere di leggerlo e recensirlo. Nel frattempo eccovi la scheda con tutti i dettagli.

Titolo: Seduzione mortale
Autrice: Alexandra Romano
Genere: Rosa
Pagine: 74 (il libro continua)
Prezzo: €0,89
Dove acquistarlo: Amazon
 
Trama
Vi è mai capito di girare per la città alla ricerca dell’amore?
Beh, a me è capitato, e ho girato anche parecchio finché sono riuscita a
trovarlo.
Avete mai desiderato qualcuno a tal punto da fare qualsiasi cosa pur di averlo
nel vostro letto per una sola notte ?
Non so voi ma io sarei disposta a tutto pur di trovare un uomo con cui
condividere i miei pensieri pazzi, con cui svegliarmi accanto ogni mattina
senza preoccuparmi se il mio trucco è in perfetto ordine, qualcuno che è
disposto a rinunciare alla sua libertà per vivere con me.
E, se quando trovi quel “qualcuno” ti accorgi che in realtà non è come tu lo
vorresti, è diverso, allora tu saresti predisposta a sacrificare e a modificare
qualcosa di te per lui ?
 
Qualcuna di voi l'ha letto per caso? 


Recensione "Petali di sangue"

Ieri sera ho concluso questo romanzo che promette davvero bene.
I due protagonisti del romanzo, non sono per niente degli sconosciuti, bensì si conoscono da anni. Mi è piaciuta molto questa scelta da parte dell'autrice.
Altra caratteristica del libro è l'alternarsi, capitolo per capitolo, dei pareri dei due protagonisti : Giosy e Carter. Questo permette al lettore di capire cosa provano entrambi durante questa vicenda a dir poco inquietante.
Ma partiamo un po' a spiegare. 
Giosy è capo del Distretto di Polizia della città,Amministratrice nazionale degli affari pubblici tra umani e creature immortali magiche, una potentissima strega (anche se per molto tempo non vuole saperne proprio di poteri magici) e per finire una donna sui trent'anni, dalla personalità molto forte, ma allo stesso tempo non riesce a non soffrire profondamente per le persone che ama. Davvero un mix irresistibile.
Da anni conosce Carter, un vampiro centenario che è sovrano della loro razza. I due si amano, ma Giosy non vuole riconoscerlo a sè stessa: le regole che hanno stabilito per lei sono molto più importanti di un sentimento che non credeva fosse un amore così grande, potente. Almento così credeva.
Tutto procede alla perfezione fino a quando un tremendo assassinio da il via a un'indagine che porterà alla luce non solo chi ha commesso il delitto, ma tanti terribili segreti. Non vi posso svelare più nulla.
Emma riesce a tenerti incollata alle pagine. Ho sempre avuto un debole per i gialli, scoprire chi ha fatto cosa e perchè, e oltretutto seguire le indagini insieme ai protagonisti mi è piaciuto molto, mi sentivo parte del romanzo, facevo supposizioni su chi poteva aver fatto cosa. Qualcosa c'ho azzeccato per fortuna. Non mancano i colpi di scena, vengono svelati a piccole dosi, come i sentimenti che Giosy e Carter provano l'uno per l'altra, davvero intensi e che celano un oscuro segreto.
Unico punto negativo riguardo il romanzo: non mi è piaciuto moltissimo il fatto che Carter dicesse in continuazione "Giosy cara, piccola Giosy" la fa sembrare un po' bambina rispetto alla sua età e alla forza che dimostra durante tutto il susseguirsi delle vicende.
Per il resto lo trovo un lavoro molto ben fatto e non vedo l'ora di leggere il seguito.
Vorrei aggiungere altre impressioni, ma rischio davvero di fare spoiler e non posso proprio. Sappiate che molti dettagli riguardo le varie specie soprannaturali mi hanno davvero affascinata! :)
Un bacione e un saluto grande a Emma :)

Tanti auguri a tutte le donne!

Auguri a tutte le donne del mondo. Non scordiamoci mai di quanto siamo importanti, di quante volte riusciamo a rialzarci dopo una caduta, della nostra forza, dell'amore che riusciamo a dare, sempre e comunque, anche a chi forse non se lo merita.
Noi diamo la vita, noi siamo la cosa più bella che c'è!!
Un bacio a tutte.
~Miriam~

domenica 3 marzo 2013

Intervista a Rossana Roxie Lozzio

Oggi ho il piacere di ospitare nel mio blog una donna e scrittrice fantastica "Rossella Roxie Lozzio"
Prossimamente avrò il piacere di leggere e recensire uno dei suoi molti libri.
Per ora :)


1)Ciao Rossana, sono davvero felice di poterti ospitare nel mio blog. Ti va di parlarci un po' di te?
Ciao, Miriam e grazie a te per l'ospitalità!
Sono una scrittrice emergente, sono nata e vivo a Verbania, gli amici mi chiamano Roxie e posso riassumermi con poche parole, definendomi una donna complicata ma che crede fortemente nei sentimenti e che, soprattutto, si pregia di provare ad essere una buona persona, sia nel lavoro che nella vita privata!
2)A che età hai cominciato ad appassionarti alla scrittura?
Scrivo da sempre e da sempre, ho amato molto farlo, è una passione che credo di avere ereditato da mio padre, giornalista pubblicista auto didatta. Un'eredità per cui gli sono veramente molto grata!
3)Hai scritto veramente molti romanzi, mettendo un attimo a confronto il primo e l'ultimo che differenze noti? Com'è cambiato il tuo modo di scrivere?
Penso che in ogni romanzo, a distanza anche di poco tempo, ci siano delle differenze. Forse, perché, oltre a modificarsi nello stile di scrittura e a cambiare storie, argomenti e personaggi, cambiamo anche noi che li scriviamo. Si cresce o per lo meno, ci si prova!
"Fino alla fine", il primo romanzo pubblicato nel 2005 e "Una favola per Asia", l'ultimo nato, non si assomigliano per niente, secondo me. Sono due storie molto diverse, anche se, ad accomunarle ma questo vale per tutti i miei romanzi, restano sovrani incontrastati i sentimenti.
4)Fra tutti i tuoi libri qual è quello a cui sei più legata?
Spesso mi chiedo come si possa scegliere fra le proprie creature letterarie... io le considero come figli e un genitore non dovrebbe mai avere delle preferenze! Peccato poi che da buoni esseri umani, si finisce per averne lo stesso e allora, dovendo proprio operare una scelta, opterei per "Fino alla fine". Forse, perché è il primogenito o forse perchè Amber Rose, il personaggio femminile protagonista della storia, mi assomiglia moltissimo!
5)Qual è il personaggio che preferisci fra quelli nei tuoi romanzi e quale invece in generale?
Credo sia proprio Amber Rose Hamill, una ragazza molto sola e che per amore, affronta la vita con coraggio, coltivando un sogno, apparentemente destinato a rimanere tale, senza smettere di mantenere i piedi per terra... fino alla fine!
In generale, invece, mi viene subito in mente Josephine (detta Jo) March, una delle quattro sorelle di "Piccole donne", fra i miei romanzi preferiti da sempre. Sarà perché sogna di diventare una scrittrice e lavora tantissimo, per realizzare questa grande ambizione? Fai clic!
6)Hai nuovi progetti in cantiere? Se si che ci puoi svelare a riguardo?
Ora sto promuovendo gli ultimi due nati... "Un pubblico di stelle... sorride" (Runa Editrice) e "Una favola per Asia" (Edizioni Miele) ma intorno alla fine dell'estate, pubblicherò il mio nono romanzo, (il secondo con Edizioni Il Ciliegio) e inoltre, collaboro attivamente con una rivista bimestrale di promozione della scrittura, "Espressione Libri" e gestisco diversi gruppi e pagine su Facebook, venite a cercarmi!
7)Parliamo un po' di te. Come ho letto nella tua biografia sei una donna impegnatissima. Come riesci a dare lo giusto spazio a tutto ciò che fai?
Con un pò di difficoltà ma con grande piacere! Non sempre riesco a dare lo spazio giusto ad ogni cosa che faccio ma cerco di portare a termine ogni passo intrapreso, per rispetto nei miei confronti e nei confronti di coloro che mi seguono o mi affidano un compito.
8)Quali sono i generi letterari che ti appassionano di più? Oltre alla narrativa sentimantale che a quanto ho capito è diventata il tuo pane quotidiano :)
Non ho un genere prediletto, sono sincera... come per la musica (che se è buona, si ascolta volentieri, indipendentemente da chi la esegue o la interpreta...) leggo tutto quanto mi appassiona e spesso, mi sorprendo a terminare di leggere un libro che non avrei mai nemmeno pensato di poter prendere in considerazione! Unico genere, ahimé, con il quale non riesco proprio a legare è il fantasy. Non me ne vogliano coloro che lo scrivono e lo leggono!
9)Che libro hai in questo momento nel tuo comodino?
Ne ho due, "Impronte d'amore" (Butterfly Edizioni) antologia di racconti d'amore nella quale ho avuto il piacere di essere fra gli autori selezionati con il mio racconto "Non so dirti di no" e "Io sono Dio" di Giorgio Faletti. Non riesco a leggerli... ultimamente, ho molto da fare e soprattutto, qualche disturbo legato alla cervicale che mi deconcentra con facilità.
10)Domanda di Brully: una citazione che per te significa molto
"Mai dire mai"... l'ho imparato qualche anno fa e ne ho fatto quasi una bandiera (anche se a volte, è difficile credere che sia possibile)!
11)Siamo giunti alla fine, ma spero veramente di cuore di poterti ospitare ancora nel mio blog. Ti auguro un grande in bocca al lupo, un bacione.
Lo spero anch'io e in bocca al lupo a te e ai tuoi lettori, affinché i vostri sogni possano realizzarsi!

venerdì 1 marzo 2013

Secondo appuntamento "What I read"

E' già passato un mese ed è ora di tirare le somme.
Quanti libri avete letto questo mese????
Io mi ero ripromessa di leggere di più e invece non sono riuscita a mantenere la parola. Tra impegni vari ho letto solamente tre libri.
Eccoli qui con relativa valutazione
1) Il diario di Isabel voto *****
2) Stargazer voto ****
3) Eclipse voto ***

Spero ri riuscire a recuperare questo mese :) Per i miei canoni sto leggendo davvero troppo poco :)
Un bacio a tutte.