sabato 30 novembre 2013

Choice and Meaning #11

Ciao a tutti! Anche se con qualche giorno di ritardo, eccovi l'undicesimo appuntamento con la rubrica

L'ospite di oggi è Diletta Brizzi! Autrice, insieme a Yvan Argeadi del romanzo Take Me Into Your Hell! Del quale farò la recensione a breve!!! Perché c'è una novità pazzesca: Il 10 Gennaio uscirà il primo volume della
rivista Brully's Magazine!! Da non perdere assolutamente!
Ora dedichiamoci a Diletta! La cover dal mio punto di vista è impressionante e stupenda! Anche questo romanzo etra nella categoria dei romanzi che comprerei solo guardando la cover! Non riesco a smettere di guardarla! È davvero stupenda! Ogni volta che mi capita sotto gli occhi scorgo qualche nuovo dettaglio che magari mi era sfuggito!
Ed ora scopriamone di più dando la parola all'autrice! Un grazie ovviamente anche al co-autore Yvan Argeadi del romanzo! Senza di lui non sarebbe sicuramente così!
Diciamo che per quanto riguarda il titolo la decisione è stata quasi del tutto mia, Yvan mi ha lasciato carta bianca per questo. Volevamo un titolo che racchiudesse il significato intrinseco della storia e dal momento che si parlava proprio del mito di Ade e Persefone, "Take me into your Hell" era il titolo più adatto. Il titolo tradotto in italiano sarebbe "Portami nel tuo Inferno". Questo per far capire che Persefone non era stata obbligata a fare niente, anzi, ella stessa voleva fare parte di quel mondo di cui Ade era il Signore incontrastato. Vi dico solo che questa frase verrà detta da Persefone in una ben precisa occasione ma di più non vi posso rivelare.
Per quanto riguarda la cover, ha scelto quasi tutto Yvan. Abbiamo immediatamente chiesto aiuto a Elisabetta Baldan ( https://www.facebook.com/ElisabettaBaldanDigitalArt?ref=ts&fref=ts  ) che con le sue mani d'oro ha realizzato questa splendida copertina! Le modifiche sono state tante e sinceramente non so come abbia fatto Elisabetta a sopportarci xD Nella copertina volevamo assolutamente i due protagonisti principali, Ade e Persefone, tuttavia la ricerca è stata lunga perché dovevamo trovare le "facce giuste": Ade infatti non poteva di certo avere l'aspetto di un ragazzo giovane, doveva essere adulto, o meglio "maturo", e avere quell'aria misteriosa. Persefone invece doveva essere l'esatto opposto, giovane e candida, ma che nascondeva dentro di sè un lato oscuro. Quando poi l'immagine è stata trovata e modificata, abbiamo pensato al paesaggio attorno ai personaggi: Ade doveva essere circondato dalle fiamme degli Inferi mentre Persefone doveva in qualche modo essere associata alla Luce, all'Olimpo. Altro particolare della cover, che personalmente è la parte che preferisco: i petali di rosa. Nella parte "dedicata" a Persefone sono rossi, simbolo di vita, di fertilità, non per niente Persefone è figlia di Demetra, Dea della Natura. Appena i petali passano dalla parte di Ade, si inceneriscono, diventano neri, muoiono. Volevamo infatti che nella cover fosse presente questo dualismo di Vita e Morte, di Luce e Tenebra, Olimpo e Inferi incarnati proprio in Persefone e Ade.

8 commenti:

  1. Uhhhh quanto mi piace questa rubrica *_* belle risposte

    RispondiElimina
  2. waoo la cover e bellissima e il titolo anche mi piace tutto sara sicuramente uno dei libri da aggiungere alla mia lista non vedo l'ora di leggerloo :):) brava miriam :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Anche io non vedo l'ora di leggerlo!!! Sono impaziente!

      Elimina
  3. waooo la cover e bellissma per non parlare del titolo azzeccatissimo mi piace davvero tutto e i dettagli sono bellissimi sara sicuramente inserita nellla mia lista
    brava miriamm :) :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) Quando lo leggerai fammi sapere che ne pensi!

      Elimina