martedì 30 luglio 2013

Recensione "L'ultimo angelo"

Eccomi qui. Ieri sera, o melio questa mattina, ho concluso l'ultimo capitolo di questa saga stupenda.
Da dove parto? Direi di cominciare dalle cose "negative".
Purtroppo il comportamento di Nora mi ha infastidito parecchio e vi spiego anche perché.
Si arrabbia per niente. Se Patch la esclude perché vuole salvarla, perché ha paura che le accada qualcosa, lei si incazza e non lo vuole più vedere (io al suo posto mi sarei sentita onorata di poter avere un ragazzo così). Le mostrano delle foto nelle quali si vede un bacio tra Patch e .... Nora ovviamente va in bestia e per fortuna poi si calma ascoltando la vera versione dei fatti. Tutto bene, è comprensibile questo comportamento, chi non si comporterebbe così. Il problema viene dopo,
quando ..... la bacia dentro ad un locale. Lei che fa? ride e continua la sua messinscena, senza dirlo a Patch quando si vedono o senza incavolarsi con ... una volta usciti dal locale. In quel momento l'avrei presa a sberle. Patch al contrario è sinonimo di comprensione: non si arrabbia con lei e la abbandona quando Nora gli confessa che per settimane gli ha raccontato solo bugie.
Dopo questo piccolo sfogo sul comportamento di Nora, che in certi momenti non ho proprio digerito, passiamo alla recensione vera e propria.

Sulle ali di un angelo si era concluso con la trasformazione di Nora in una Nephilim, costretta a guidare l'esercito di suo padre (Hank) verso una guerra contro gli angeli caduti.
La difficoltà maggiore, è appunto l'impossibilità di vivere un vero rapporto con Patch, che è il nemico.
Si dovranno vedere di nascosto e non sarà per niente facile. Dante, un membro importante del clan dei Nephilim la aiuterà con l'addestramento, proponendole di fingere una relazione per non far insospettire gli altri membri del gruppo.
Nora accetta (anche se la cosa non verrà narrata, anzi verrà lasciata lì). Il pericolo maggiore ora è "l'arte diabolica" che permette ai Nephilim di essere forti come gli angeli caduti, se non di più.
Nora non sa, ma Dante, dopo il primo allenamento gliene fa bere una bottiglia. La ragazza è convinta sia una bevanda energizzante, ma dopo averlo scoperto si rifiuta (nonostante le piaccia il potere che sente di avere) di berne ancora, ma non sarà per nulla facile...per colpa di...(lo scoprirete).
Blakely, è l'uomo che devono trovare, per distruggere l'arte diabolica per sempre. Molti personaggi nuovi, che sembrano affidabili, ma si riveleranno l'esatto contrario.
I tradimenti sono all'ordine del giorno, non ci si può fidare di nessuno.
La guerra è vicina, anzi vicinissima e giungerà nel momento più inaspettato.
Chi la spunterà? Gli angeli caduti o i Nephilim? E nel caso vincessero i secondi...cosa accadrebbe a Patch? Riusciranno a stare insieme dopo mille difficoltà?
Leggetelo e lo scoprirete.
Purtroppo non posso dirvi altro, questo romanzo è talmente ricco di spoiler, da impedirmi una recensione più lunga.
Posso dirvi però cosa ha trasmesso a me...una miriade di sensazioni. Io mi sentivo dentro al romanzo, ero completamente coinvolta, forse proprio per questo più di una volta volevo intervenire prendendo a schiaffi qualche personaggio. La scrittura è semplice, non risulta mai pesante. I dialoghi sono fantastici e i sentimenti sono descritti in modo particolare, ma l'importante è che sono VERI e non sono (come in alcuni romanzi che ho letto) esagerati e pompati risultando finti.
Tutti i personaggi (parlo dell'intera saga) mi sono rimasti dentro, soprattutto Patch e Nora, ma in generale li ho adorati tutti...anche i cattivi, ognuno aveva il suo perché, che mi intrigava molto.
I colpi di scena sono il pane quotidiano di questa saga, ne succedono davvero di tutti i colori, e ognuno di essi ti lascia più o meno spiazzata.
Questi sono romanzi che si vivono col cuore, che non lasciano scampo dentro di te. Sono una dipendenza...
Sono davvero dispiaciuta di essere arrivata già alla conclusione, spero di poter leggere ancora degli scritti di Becca Fitzpatrick, perché la trovo un'autrice fenomenale, in grado di farti provare emozioni fortissime.

Prima di dirvi il mio voto voglio regalarvi due estratti del romanzo. Non sono scritti in ordine per evitare spoiler.

"Sei uno schianto con questo smoking" gli sorrisi con approvazione.
"No, angelo." Si chinò su di me e mi mordicchiò teneramente un orecchio. "Sono uno schianto senza."

"Voglio svegliarmi accanto a te ogni mattina e addormentarmi al tuo fianco ogni notte. Voglio prendermi cura di te, adorarti e amarti come nessun altro uomo potrebbe mai fare. Voglio viziarti. Ogni bacio, ogni carezza, ogni pensiero...sono tuoi. Ti renderò felice. Ti renderò felice tutti i giorni della tua vita."
 
Ce ne sarebbe anche un altro, ma sarebbe uno spoiler pazzesco...
Ecco il mio voto per questo romanzo...e una targhetta di ringraziamento...direi che è meritata!!!
 

Nessun commento:

Posta un commento