giovedì 25 luglio 2013

"Love vampire" di Ilaria Militello

Ciao a tutti, Oggi vi presento un nuovo libro che mi ha colpita molto.
Questa copertina si adatta perfettamente al titolo o meglio alla seconda parole del titolo: Vampire.
Io quando penso ai vampiri, prima ancora di visualizzare i denti appuntiti vedo sangue.
Questa cover ne mostra non poco!! Altra cosa che mi è piaciuta molto è il colore quasi biancastro della pelle della ragazza che si vede.
Comprerei il libro solo per la copertina? SI'

Titolo: Love vampire
Autrice: Ilaria Militello
Casa editrice: Edizioni webmaster60
ISBN: 9781291288803
Genere: Urban fantasy
Pagine: 275
Prezzo: Cartaceo €15,00 Ebook €6,00
Dove acquistarlo: Youcanprint
Oppure contattate: bassano.raffaele@gmail.com

Trama
Lùlea in seguito alla morte di sua mamma si trova costretta a trasferirsi dai nonni materni in Irlanda, dove tutto è strano. Non è più come quando era bambina. C'è qualcosa di misterioso ora lì.  Forse la nuova famiglia residente nella vecchia villa nel bosco è l'artefice di quell'alone di mistero? Lùlea ben presto conosce uno dei ragazzi della villa, il suo nome è Alex, che nasconde un grande segreto, come il resto degli inquilini della villa. Fra i due nasce subito un’intesa, una storia che sembra un dejà-vu. A Lùlea pare di aver già conosciuto e amato Alex in passato. La ragazza si troverà presto coinvolta in un amore forte, ma avrà anche il tormento di capire chi è veramente Alexandre Turner, che cercherà in ogni modo di nascondere la sua vera identità per paura di un suo rifiuto, ma presto dovrà decidere e a quel punto inizierà a scoprire verità che cambieranno ogni cosa.

Spezzoni
Lùlea arriva in Irlanda – Capitolo Uno
Arrivati al Cork International Airport, scopri che l'autobus che mi avrebbe portata a Bantry era in ritardo di una ventina di minuti e fu un bene perché persi un sacco di tempo a recuperare le mie valigie. Mi diressi verso la fermata, mi sedetti sulla panchina ad aspettare e guardai attorno a me le campagne verdi. Ammirai il cielo limpido e azzurro. Stava iniziando l'estate e come ogni estate che passavo lì, venivo sempre affascinata dallo splendido panorama di quei posti. Persa nei miei pensieri, ad un tratto avverti una strana sensazione, sentivo come se qualcuno mi stesse osservando. Mi voltai di scatto e mi guardai attorno, ma non vidi nessuno, c'ero solo io, eppure continuavo a sentire quella strana sensazione. Mi sembrava come se avessi due occhi puntati addosso che mi scrutavano con curiosità e desiderio.

Lùlea sogna sua mamma nella villa – Capitolo Due
Quella notte sognai di nuovo quella donna, sognai il giardino e quella strana creatura che c'era sulla fontana nel corridoio dei libri. Mi sorrideva, o almeno credevo fosse un sorriso e aveva le braccia. Due piccole braccia, magroline e due minuscole mani con quattro dita, mi stava indicando qualcosa o meglio qualcuno ma non riuscivo a vederlo perché era nell'ombra, cercai di avvicinarmi e riconobbi subito quella figura. Era mia mamma, ma era strana. Era pallida, i suoi occhi brillavano di un grigio intenso.
«Mamma che ci fai qui?», le chiesi, ma lei non mi rispose, mi avvicinai e quando le fui accanto vidi che stava parlando con un uomo. Era il mio ex professore, Alan McFanny.
-Ma che ci fa qui il mio professore?- pensai e in quel momento capii che era un sogno, perché era impossibile che mia mamma fosse viva e stesse parlando con lui nel giardino di quella donna e in quel momento mi si avvicinò l' Ashling che senza aprir bocca mi parlò: «Non è impossibile quello che vedi. Alle volte la realtà è proprio come i sogni ce la rivelano».
«Cosa? Ma che stai dicendo? La realtà?», chiesi perplessa. «Non può essere, mia mamma è morta>>.
«Questo è uno sguardo innocente nel presente di chi è qui».
«Come, ma che stai dicendo, che significa?», chiesi confusa, ma l'Ashling non parlò più e all’improvviso sentì la presenza di qualcuno accanto a me, mi girai e vidi di nuovo l'uomo dagl' occhi rossi.
Alex va da Lutz – Capitolo Trenta
«Devo andare», dissi solo e senza dar loro il tempo di farmi domande schizzai via. Raggiunsi le isole Aran, luogo dove avrei trovato chi mi avrebbe aiutato con il mio tormento. Entrai fra le tante insenature e camminai nella buia e umida caverna. Raggiunsi l’interno, dove mi accolse un odore di zolfo e muffa. Mi guardai attorno e mi chiesi a che punto eravamo arrivati ormai, per noi non c’era altro modo che nascondersi per poter vivere.
«Non è importante dove vivi, mio caro amico, l’importante è come vivi». La voce profonda di Lutz risuonò per l’intera caverna. 
«Il mondo una volta era nostro», dissi abbozzando un sorriso.
«Il mondo non è di nessuno. Noi lo occupiavamo come ora lo fanno gli umani».
«Sì, ma noi eravamo più rispettosi».
«Non siamo tutti uguali. L’animo umano è debole, facile da comprare. Ormai gli esseri umani
pensano solo a se stessi e alle loro carriere, presi dal poter essere sempre all’altezza senza vedere cosa conta, senza apprezzare le semplici cose. Sono troppo avidi». Annuii. Ero pienamente d’accordo con lui. «Comunque non sei venuto qui per questo o sbaglio?».
«Infatti. Sono venuto per parlare di lei». Lutz annuii senza dir nulla. «Sai cosa voglio sapere vero?».
«Tu cosa senti?», mi chiese. Lo guardai. «Credi che lei possa davvero diventare la sterminatrice?».
«Mi auguro di no, ma se fossi così sicuro non sarei qui».


A proposito dell'autrice...
Mi chiamo Ilaria, sono nata il 13 maggio 1986, ad Asti, nel Piemonte, dove risiedo ancora oggi. 
Da sempre sono affascinata dal mondo dei libri. Adoro leggere libri fantasy di ogni genere, da quelli con le fate e folletti, a quelli con streghe e vampiri. Mi piace ascoltare musica che possa darmi ispirazione. Fin da quando ero bambina, ho espresso il mio desiderio di diventare una scrittrice, ma solo nel 2010 inizio a intraprendere questa strada, quando arriva l’ispirazione per scrivere la saga Love Vampire.
Mi piace scrivere, adoro tutto quello che ne fa parte. Collaboro con alcune riviste e mi diverto a scrivere racconti sempre nuovi per i concorsi. 
Racconti e poesie pubblicate:
*Lo spettro del vecchio cimitero - blog di Connie (Ottobre 2012)
*Incubo di Halloween - Scrivolare - antologia "Racconti per Halloween (Ottobre 2012)
*Appunti di un viaggio nel passato - Edizioni Il Violino - antologia "Melodia Letteraria" (Dicembre 2012)
*Il Natale perfetto - Edizioni Montecovello - antologia "Racconti per il Natale" (Dicembre 2012)
*L'ultima battaglia di Leily - antologia "I Colori dell'anima" (Dicembre 2012)
*Vero Amore - Edizioni Butterfly - antologia "Impronte d'amore" (Gennaio 2013)
*Un solo unico amore - Delos Books - antologia "365 storie d'amore" (Febbraio 2013)
*Amami sono tua - Edizioni WebMaster60 - antologia "100 poeti per l'amore" (poesia) (Febbraio 2013)
*L'amore vince e Una vera donna - EdizioniWebMaster60 - antologia "Aspettando che mi gridi una poesia" (poesie) (Marzo 2013)
*Le cose che avrei dovuto dirti e Ti scriverò una canzone – Edizioni WebMaster60 – antologia “Le cose che ho da dire” (poesie) (Aprile 2013)
*Una disastrosa giornata al McDonald – Edizioni Butterfly – antologia “Ops, che figura!” (Maggio 2013)
*La battaglia di Elros – antologia “Scrivere per leggere” (Maggio 2013)
Link



2 commenti:

  1. Vi comunico che il link per acquistare Love Vampire è cambiato! Dovete cliccare sul seguente link http://www.youcanprint.it/youcanprint-libreria/narrativa/love-vampire-militello.html#.U2j463lH7Mw

    RispondiElimina