martedì 11 giugno 2013

Recensione "Oltre i confini - Il tocco degli spiriti antichi"

Eccomi con una nuova recensione. Spero di fare un buon lavoro anche se sono le 3:14 di mattina :)
Comincio subito col dire che questo romanzo mi ha piacevolmente stupita, non mi aspettavo assolutamente di leggere ciò che ho letto. Quindi parto subito col ringraziare Noemi Gastaldi, per avermi dato l'opportunità di poter leggere e recensire Il tocco degli spiriti Antichi.
Copertina
La copertina, prima di leggere il romanzo, mi appariva poco chiara, non riuscivo a comprenderla appieno. Poi man mano che leggevo le pagine ho cominciato a vederla in modo diverso, e capitolo dopo capitolo ha assunto una sua completezza. Essa racchiude l'animo di questo romanzo.
Luoghi
In questo romanzo i luoghi non mancano, ce ne sono tantissimi, e tutti ben descritti. In questo libro andiamo Oltre i confini, e qui ci sono luoghi incantevoli, spaventosi, strani. Ognuno riesce a farti emozionare in modo diverso, e anche tu in qualche modo diventi un Viator (non sono pazza, poi vi spiegherò che cosa sono). Poi ci troviamo anche nel mondo reale, in Italia. (felicissima di aver letto qualcosa anche sul mio paese - Padova) ma dopo un po' che leggi ti viene da dire "chi se ne frega del mondo normale, torniamo Oltre i confini".
Personaggi
La protagonista è Lucilla, una ragazza dolcissima, e un po' ingenua, ma che matura molto nel corso del romanzo. Al suo fianco, sempre, c'è Fantasy, una ragazza fantastica, una Viator Lucis (ossia un Viator che nel mondo reale non è più in vita) che l'aiuterà in ogni momento, sostenendola e aiutandola a crescere. Tra le due nasce un forte sentimento, l'amore.
Nel corso del romanzo incontriamo tantissimi altri personaggi, più o meno importanti, ma ognuno con le sue caratteristiche ben delineate. Tra questi vorrei citare i tre spiriti Antichi: Lo spirito Alchimista, Lo spirito Eremita e lo spirito Tempesta. Vorrei parlarvi più di loro, ma così facendo potrei svelare davvero troppo su di loro, sappiate solo una cosa su di loro...attenti a chi date la vostra fiducia.
Generale
Allora che dire per non svelare spoiler?? Mmm difficile. Avete già capito chi sono i Viator Lucis, e di conseguenza potete intuire chi sono i Viator, persone che riescono a passare oltre i confini. La storia inizia parlando dell'infanzia di Lucilla, dei suoi primi viaggi, che lei non riusciva ancora ad apprendere appieno.
Quando arriva il momento giusto Fantasy la aiuta a orientarsi Oltre i confini e a ibridarsi con vari animali. Le cose apparentemente tranquille, prenderanno una piega non molto positiva e sfoceranno con uno scontro che distruggerà per sempre tutto ciò che da sempre era il mono oltre i confini. Come? Chi scatena questa serie di eventi? Dovete scoprirlo voi.
Il mio parere
Ho scritto poco sulla parte generale perché volevo concentrarmi su questa senza fare ripetizioni inutili e magari noiose.
Anzitutto, mi ha colpito il fatto che alcuni personaggi svelino la loro vera natura proprio nel momento in cui verso di loro provi fiducia, facendoti pensare "no, non può essere possibile". La situazione si verifica anche sul fronte opposto: personaggi che credevi infami si ritrovano ad essere le persone che meritavano più fiducia. Quindi è molto molto bella questa cosa, perché ti lascia si stucco ogni volta.
Il linguaggio è semplice, e molto scorrevole, anche se non ci sono moltissimi dialoghi, le parti narrative e descrittive non sono per nulla noiose.
Devo ammettere però che in partenza mi sono fatta un po' di confusione purtroppo. Il libro narra da moltissimi punti di vista, e li cambia nel corso del capitolo, quindi all'inizio, quando non conoscevo nessun personaggio (a parte Lucilla e Fantasy) non riuscivo a trovarmi molto con la storia. Piano piano ho cominciato a ingranare e quindi il senso di "smarrimento" è svanito.
Una dolcissima e delicata storia d'amore quella tra Lucilla e Fantasy. Descritta fantasticamente, senza troppe pretese. Non servono molte parole per capire il legame che unisce queste due ragazze e l'ho trovato incredibilmente romantico e in un certo senso molto rispettoso.
Molti colpi di scena, sia nel mondo reale che in quello Oltre i confini. Ho adorato l'idea dell'ibridazione con gli animali, la trovo una cosa originale e ben elaborata. Sarei rimasta ore a leggere le varie trasformazioni.
Ho una domanda per l'autrice: Lucilla va oltre i confini di notte, mentre dorme. In realtà non dorme però, perché lì è sveglia e compie azioni più o meno impegnative. Mi chiedevo, quando riposa? Mentre va oltre il suo corpo terreno dorme?
Spero di essere stata chiara (sarà l'ora, perdonatemi) Comunque Noemi potrà rispondere a questa domanda (e se voi ne avete scrivetele qui sotto) a breve spero, perché darò uno spazio a lei nel mio blog, per chiarire eventuali dubbi.
Che altro dire. Quest'avventura mi ha stupita. Spero in un sequel, anche perché il finale è stato breve, ma intenso. E sicuramente lascia aperte molte porticine per scoprire che è successo.
Con la speranza di tornare presto nel mondo Oltre i confini ecco la mia valutazione per questo romanzo Che vi consiglio vivamente.










6 commenti:

  1. Una bellissima recensione. Molto delicata :)

    RispondiElimina
  2. "Lucilla va oltre i confini di notte, mentre dorme. In realtà non dorme però, perché lì è sveglia e compie azioni più o meno impegnative. Mi chiedevo, quando riposa? Mentre va oltre il suo corpo terreno dorme? "

    Posso rispondere qui? :) Spero di si :) allora, Lucilla è una Viator un po' "incapace" (lo dico affettuosamente, e comunque ci sarà anche una spiegazione a questo, nel secondo volume :) ) ... Nelle "scene" dove prova ad andare oltre i confini durante il giorno, il suo corpo continua a "muoversi", a fare le cose in modo meccanico (un po' come succede anche a Bruno :) )... Dunque, io la vedo così: se lei va oltre i confini durante la notte, il suo corpo effettivamente dorme, riposa, cioè, fa quel che farebbe normalmente, se ricordi c'era anche una scena dove Lucilla si "risvegliava" più tardi del normale e si ritrovava già fuori dal letto.
    Va anche detto che, il fatto che si svegli riposata o meno, dipende da quel che le capita oltre i confini... Dopo la scena finale, non è che si svegli proprio fresca come una rosa :) . Spero di aver chiarito il tuo dubbio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, puoi rispondere dove vuoi :) Grazie mille, in effetti non avevo collegato quella cosa. Spiegazione fantastica :) Non vedo l'ora di leggere il seguito :)

      Elimina
  3. Te lo mandero` appena e` finito :) spero presto :)

    RispondiElimina