venerdì 21 giugno 2013

Recensione "Goddess"

Ho atteso un sacco prima di poter avere fra le mie mani questo romanzo. Per chi come me ama questa saga, sarà sicuramente impazzito quando ad aprile ha letto che l'uscita del romanzo era stata posticipata...finalmente però posso parlarne con voi :)
Ma prima...che ne dite di un bel tuffo nel passato??

































E dopo esserci crogiolati sui ricordi dei primi due romanzi, che mi hanno fatta ridere, piangere, arrabbiarmi e sperare....Parliamo del terzo ed ultimo capitolo di questa trilogia fantastica.

Goddess, rispetto ai primi due romanzi, riporta moltissime nozioni in più riguardo gli dei greci. Ricordate il finale di Dreamless?? Lo spoilero così chi non vuole leggerlo salta. Helen, Lucas e Orion hanno combattuto contro Ares, dio della guerra e il Mirmidone, apparentemente immortale. L'obbiettivo di ciò era fare in modo che il sangue dei tre Semidei si mescolasse, per riuscire a liberare gli dei dall'Olimpo.
Beh, loro sono stati liberati, e per i nostri Discendenti è tempo di combattere. Helen e Lucas sono ancora convinti di essere cugini, quindi cercando invano di rassegnarsi, Helen tenta di frequentarsi con Orion. Lo ama, ha dato la sua vita per lui, ma non come ama Lucas. Ogni cosa la porta da lui, anche se tutti gli ricordano che è sbagliato.
Le cose orribili che cominciano a fare gli dei, mettono in allerta la famiglia Delos, che deve trovare
un modo per cercare di cacciarli. Secondo una profezia, tra di loro si cela il Tiranno, un semidio con poteri impareggiabili che va eliminato. Chi sarà?? Tutti sono convinti che questo Tiranno sia Orion, ma è veramente così?
Personaggi più improbabili assumeranno ruoli importanti in questo libro, diventando ciò che mai avremo immaginato. Vedremo mostri mitologici come il Kraken, e dovremo affrontare orrende creature compreso un gruppo di Mirmidoni al servizio di un comandante alquanto insolito.
Helen comincerà a prendere maggior dimestichezza con i suoi poteri, non solo; scoprirà di averne acquisiti di nuovi, come ad esempio la capacità di leggere i cuori come Orion, o quella di svelatrice, come Lucas. Inoltre dopo aver immerso le mani nel fiume Lete, ha continue visioni di Elena di Troia e di altre sue antenate. Riuscirà la nostra bella Helen a dominarmi tutti??
Nuovi amori sono dietro l'angolo, amori sperati, amori improbabili, ma pur sempre amori. Morte e distruzione si affiancheranno a questo sentimento disseminando terrore. Tradimenti che vi sconvolgeranno, scoperte scioccanti, sacrifici che vi faranno commuovere. Paura. Tutto questo si trova all'interno di Goddess, facendoti catapultare in un mondo dal quale non vorresti mai più uscire.
Ho amato i primi due romanzi col cuore!! Ma Goddess ha quel tocco in più, l'ho vissuto diversamente, forse è la consapevolezza che ormai si è giunti alla fine e assapori le pagine con un po' di amaro in bocca, perché certe storie...vorresti non finissero mai.
La Angelini è stata l'unica autrice a mettermi in crisi con i personaggi maschili...Se dovessi scegliere proprio non saprei che fare.
Lucas? Tenebroso, protettivo, romantico....perfetto!
Orion? Beh è un Adone :) questo spiega tutto no?
Hector? Simpatico, ma allo stesso tempo coraggioso, serio, e affettuoso
Jason non mi ha particolarmente colpito, anzi, per un po' mi è anche stato antipatico..
Questa è stata la prima trilogia che parla di miti greci che abbia letto, e devo dire che mi sono appassionata moltissimo. Non credevo potessero piacermi così tanto. Ho apprezzato molto la scelta dell'autrice di spiegare per bene i fatti, con dei tuffi nel passato.
Vorrei parlarvi di più della trama del romanzo, ma caspita sarebbe una spoiler-recensioni. Succedono veramente un sacco di cose, e non posso rischiare di rovinarvi la lettura. Vi lascio però qualche mini citazione :)
"Qualcun altro?" disse, guardando ogni Olimpo negli occhi. "Qualcuno vuole combattere contro di me?" Tutti abbassarono lo sguardo. "Ottimo! Adesso riprenditi quel calamaro gigantesco e marcio, altrimenti spedisco immediatamente lui e tutti voi nel Tartaro."
  - - - - - - - - - - -
"Ciao" disse, sorridendo.
"Ciao" rispose lei, sorridendo a sua volta.
"Sono morto?"
"No, per niente"
"Ah, bene."  
- - - - - - - - - - -

"Tocca a me?" domandò con un sorriso. Helen annuì, pensando a quanto fosse strano che lui e Poseidone fossero così simili...
"Penso che tocchi a noi." disse lei, avvicinandosi.
"Finalmente" sospirò lui e la baciò senza alcun senso di colpa e senza vergogna e senza preoccupazioni....
Fu come baciarsi per la prima volta.

- - - - - - - - - - -
Zeus si guardò intorno in preda al panico....
"Benvenuto nel mio cavallo di Troia" disse con un riso beffardo.
"Goditelo. Ci resterai per l'eternità."
Spero di avervi fatto venire l'acquolina in bocca con queste brevissime frasi. Ho eliminato le parti che avrebbero potuto contenere spoiler. :)
Vi consiglio vivamente di leggerlo, e se non avete ancora letto questa saga, fatelo. Ne vale veramente la pena. Io poi i primi due li ho letti due volte, ed ogni volta ti trasmettono nuove emozioni, più profonde. L'ultimo lo rileggerò sicuramente fra qualche tempo, ma non ho dubbi su ciò che il mio cuore sente...
Quindi il mio voto per questo romanzo è
 
 
 
 
 
E da oggi, visti i numerosi libri che ultimamente mi entrano nel cuore, inauguro la targhetta ufficiale per identificare i miei libri preferiti :)

2 commenti:

  1. Beh che dire? Quoto interamente la recensione eccetto una cosa. Per me c'è sempre stato solo Lucas <3!
    Libro fantastico, è impossibile non amarlo!

    RispondiElimina