domenica 10 marzo 2013

Recensione "Seduzione mortale"

Ieri ho letto questo romanzo e l'ho trovato molto piacevole.
La scrittura è molto scorrevole, per niente pesante. I dialoghi non sono presenti in gran numero, ma non per questo la lettura risulta noiosa, anzi.
Amore. Ecco la parola chiave di questo romanzo. C'è chi brama per riuscire a provarlo, chi invece ne ha paura e quando comincia ad accorgersi che stando con una persona, si comincia ad insidiare questo strano sentimento, si fugge. Ma fuggire è davvero la scelta giusta? 
Elenoir, lo cerca l'amore, spera di trovare qualcuno in grado di farle battere il cuore all'impazzata, non farla dormire la notte, sperare di averlo vicino ogni mattina e ogni giorno della sua vita.
Elenoir la incontra per caso, durante uno dei suoi pomeriggi trascorsi ad ammirare il paesaggio che circonda la Torre Eiffel.
Ma come ben sappiamo il destino molte volte ci gioca brutti scherzi e guarda caso la persona di cui ci innamoriamo, ma innamoriamo veramente, cela due grandi segreti. Uno dei quali è il fatto che Paul abbia una relazione con un altro uomo, anche se non si ritiene omossessuale, ma una donna non gli ha mai dato quello che lui cerca realmente.
All'interno del romanzo abbiamo anche un capitolo scritto dal punto di vista di Paul, che pensando agli strani effetti che Elenoir gli provoca, tratta un argomento per cui tutt'oggi stiamo combattendo : l'omossessualità e il diritto di potersi sposare.
Questo cambio di prospettiva mi ha sorpresa. Perchè si riesce a capire cosa pensa il misterioso Paul.
Elenoir, cerca di dimenticarlo, invano. Ma si sa quando è vero amore il destino continua a far cozzare le due anime. Lei decide allora di non arrendersi e lottare per prendersi l'uomo che ama e che è sicura essere l'unico per lei. Ce la farà? Riuscirà a far crollare il muro di paura che ha Paul?
Un turbinio di emozioni avvolgono questo romanzo trascinandoti al suo interno. I sentimenti e le sensazioni descritte ci toccano con mano, perchè tutte noi, almeno una volta, le abbiamo provate.
Come continuerò questa storia? Non ci resta che aspettare impazienti il seguito. Nel frattempo vi consiglio di leggerlo.

Nessun commento:

Posta un commento