domenica 15 luglio 2018

L’altra metà della luna (Gli occhi del lupo Vol.2) - Federica Amalfitano

Con un leggero ritardo ecco che vi presento il sequel de "Gli occhi del lupo"

Titolo: L’altra metà della luna (Gli occhi del lupo Vol.2)
Autore: Federica Amalfitano
Genere: Urban Fantasy
Editore: Aletti Editore
Pagine: 264
Formato: Cartaceo €13,00 – Ebook €3,99
“Ho trovato un motivo per essere felice. Tu sei e resterai la cosa più bella che mi ha sconvolto l’esistenza… sei la mia metà della luna”.Selene Verdana è pronta ad attaccare Florence insieme ai suoi alleati.
I Kean hanno abbandonato la piccola cittadina per cercare di proteggere i suoi abitanti e soprattutto Ellen che nel frattempo, senza Taylor, si sente sempre più sola. Quando il suo lupo protettore però si fa vivo porta con sé qualcosa di oscuro; qualcosa che forse solo dei sentimenti profondi riusciranno a cambiare.
Tra battaglie all’ultimo sangue, orde di licantropi pronte a morire per onore e segreti svelati, i due ragazzi cercheranno di riscrivere la loro storia, perché il filo invisibile che li tiene uniti è più forte di qualsiasi cosa.

L'autrice: Federica Amalfitano nasce a Ischia, si laurea in Scienze Biotecnologiche per la Salute all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e lavora in un laboratorio. Ha sempre avuto una passione smodata per i libri, ma quella per il genere Fantasy nasce grazie a “Il Signore degli Anelli” di Tolkien e il primo libro di Cristopher Paolini “Eragon”.
Ha pubblicato nel 2016 con la stessa Casa Editrice “Gli occhi del lupo”, primo volume del dittico.

Un principe all'improvviso - Lucia Cantoni

Una copertina da sogno per un romanzo da sogno? Ancora pochi giorni e lo scoprirete! Nel frattempo godetevi la trama e date il via alla fantasia.

Cosa fareste se un bel giorno vi risvegliaste nei panni di una principessa? È quello che accade a Letizia, giovane archivista veneziana con il pallino per la storia.
Spetterà a lei prendere le redini del principato che il suo defunto nonno le ha lasciato in eredità e salvare così la sua tradizione millenaria.
Che gran goduria, penserete voi! E invece, no! Letizia erediterà tutto solo se accetterà di sposare l’uomo che l’anziano trisavolo ha deciso per lei: un principe bello e altezzoso che non ha nessuna intenzione di rendere la vita facile alla sua futura sposa!
Sullo sfondo dei magnifici paesaggi tedeschi, tra Baviera e Palatinato, Letizia e Will vedranno trasformarsi quella che è una reciproca antipatia in qualcosa di più dolce e inaspettato.
Ma se le ombre di un passato oscuro proietteranno i loro artigli sul presente, l’amore sarà abbastanza?

sabato 14 luglio 2018

Seeds: Sogna o Muori - Antonio Nunziante

Un titolo che mette abbastanza inquietudine. Un romanzo che probabilmente si insinuerà dentro la nostra testa...

Titolo: Seeds: Sogna o Muori
Autore: Antonio Nunziante
Genere: Horror
Pagine: 540
Prezzo: Ebook €2,99  / Cartaceo €15,81
Link Amazon: Ebook / Cartaceo 
I sogni degli abitanti di Whitecastle verranno sconvolti da una creatura che promette di realizzare i loro desideri. L'irrefrenabile voglia di Eric di possedere un disco autografato della sua band preferita da il via ad una catena di morte senza fine, alla quale cerca di porre rimedio strappando al piccolo Alvin una promessa: "Non devi dormire".
L'autore: Antonio Nunziante (personalità diurna del Dottor Notte) è autore di diversi racconti e storie horror terrificanti. Spaventare il lettore, dando vita a incubi mostruosi visitando i meandri più oscuri della mente umana, per lui è solo un sostare quieto nell'atrio del suo personale manicomio. Ogni stanza di questo popolato da mostri, urla e stridii di graffi sulle pareti... Mettetevi comodi e assicuratevi di non dormire, mentre lasciate che 'Seeds: sogna o muori' - il suo ultimo lavoro pubblicato - vi incateni alle sue pagine.

Recensione Amazon di Seeds:

Seeds è veramente un romanzo dal terrore elettrizzante, non è assolutamente per chi non è in cerca di descrizioni dalle forti emozioni.
Vorrei consigliarlo ad ogni lettore in cerca di letture nuove (quelle con la l maiuscola), ma non posso farlo a cuor leggero perché mi rendo conto che il suo contenuto è molto forte e la sua mole non indifferente. Lo stile dell'autore rende, tuttavia, ogni capitolo - ogni giornata come divide lui stesso il romanzo - così scorrevole e accattivante da non rendere possibile lo staccarsi dalle sue pagine; il fare altro praticamente è precluso fino a che non si arriva alla parola 'fine'.
La scelta di farci entrare direttamente dentro la storia di Whitecastle e di presentarci i personaggi man mano che la trama procede è una scelta azzeccata e propensa al non farci perdere nemmeno un passaggio di ciò che avviene. Nelle 500 e passa pagine incontriamo molte facce nuove e altre forse note a chi ha letto le precedenti raccolte di racconti di Antonio Nunziante (amo i riferimenti!) ma tali personaggi entrano così tanto nella testa del lettore - ovviamente grazie alla capacità di descrizioni, sopratutto caratteriali, dell'autore e non per chissà quali rituali magici - che non si hanno problemi di memoria nel non ricordarsi chi sia quello o quell'altro personaggio.
Il mio preferito? Si chiama Alvin, ma non vi dico nient'altro, nemmeno la sua età.
Mi sento di lasciarvi con un consiglio - lo stesso che vi darebbero Eric o Henry o l'autore stesso - dimenticatevi di dormire e se sentite uno strano ticchettio o odore di marcio, bè, fate di tutto per non dormire. Scappare non serve, Lui vi raggiungerà ovunque. Sente la vostra scia...

Link utili
Facebook: https://www.facebook.com/AntonioNunzianteoffic/
Instangram: @il_dottor_notte

venerdì 13 luglio 2018

Recensione - Storia catastrofica di te e di me

Titolo: Storia catastrofica di te e di me 
Autrice: Jess Rothenberg
Editore: Einaudi
Genere: Romanzo sentimentale
Pagine: 342
Prezzo: 15,30 EUR
Brie muore all'improvviso. A sedici anni. Col cuore, letteralmente, spezzato in due. Nell'istante esatto in cui si sente dire da Jacob che non la ama più. Ma questo è solo l'inizio della storia. Dal suo punto di osservazione in Paradiso Brie finalmente capisce un sacco di cose. Che il matrimonio dei suoi sta proprio andando a rotoli. Che il fratello Jack non riesce a perdonarle di essere morta. Ricominciare da capo quando si ha il cuore a pezzi non è facile. Specie in un posto tutto nuovo. Ma una figura davvero celestiale comparirà presto ad accompagnare Brie nel suo paradisiaco futuro


LA MIA RECENSIONE

Salve a tutti,
oggi ho deciso di recensire questo libro letto un po' di tempo fa.
Ho impiegato meno di un paio di giorni per leggerlo tutto e devo dire di essere rimasta abbastanza delusa! La trama prometteva davvero bene, ma poi leggendo la storia mi sono resa conto che non è per niente ciò che mi aspettavo. L'idea, ovvero quella di raccontare la storia dal punto di vista di una ragazza morta, è semplicemente fantastica, ma non mi è piaciuto il modo in cui è stata narrata e soprattutto ci sono stati molti punti che presentano dell'assurdo e che dopo vi elencherò.
Credo che l'intero romanzo sia stato trattato con troppa superficialità.
Insomma, parliamo di una ragazza che è appena morta, l'autrice avrebbe potuto scrivere molto di più sul suo stato d'animo e sulle emozioni che questa prova nel ritrovarsi da viva a fantasma, ma quel che è descritto è davvero troppo poco (sempre secondo il mio punto di vista).
In pochissime parole la protagonista, Brie, muore dopo che Jacob, il ragazzo di cui tanto è innamorata, le dice di non amarla. Il cuore della giovane ragazza si spezza praticamente in due parti provocandone la morte immediata e destando un milione di dubbi in tutti i cari, specialmente nel padre che, nonostante sia medico, non riesce a dare una spiegazione logica all'accaduto.
Il corpo di Brie viene sotterrato, ma la sua anima inizia un viaggio tutto nuovo nell'aldilà dove incontra Patrick, un misterioso ragazzo che l'accompagnerà nel corso della sua nuova avventura.
Brie con il tempo scoprirà verità che la lasceranno stupita.
La trama, a mio parere, è meravigliosa e la storia lo sarebbe stata altrettanto se fosse stata narrata diversamente.
Tra le molte cose che non mi hanno convinta, ne ho notate alcune particolarmente "assurde"

- Quando Brie, insieme a Patrick scende sulla terra come "fantasma", si tuffa in mare e ne esce bagnata e il dubbio sorge qui: Come fa a bagnarsi con l'acqua del mondo terreno? Non dovrebbe attraversarla come le succede con il resto delle cose?

- Brie si dirige verso casa di Jacob, il ragazzo che le ha spezzato il cuore, per vendicarsi di ciò che le ha fatto. C'è un punto del capitolo in cui Brie raccoglie le sue energie e riesce a far inciampare Jacob, che cade dalla bici e atterra al suolo attraversando il corpo della ragazza. Nell'istante in cui questo accade, Brie ammette di aver visto il cuore di Jacob battere, le vene, le arterie e insomma quello che ogni essere umano ha all'interno. Ma insomma, come è possibile che in un lasso di tempo tanto minuscolo lei riesca a vedere tutto questo? Solitamente se si inciampa sei a terra nel giro di pochi secondi ed è improbabile riuscire a scorgere tutti questi dettagli!

- Tra tutte, questa è la cosa che più mi ha lasciata perplessa; Brie scopre di essere stata lasciata a causa della sua migliore amica che le ha "rubato" il ragazzo. Quando questo accade, la protagonista, infuriata per il tradimento, segue l'amica Sadie fino a un locale in cui ad aspettarla vi sono le altre amiche. Quando alla fine si dirigono verso l'auto, Brie, piena di rancore e di rabbia, colpisce l'auto dell'amica e una volta sfogata tutta la rabbia si allontana dalla macchina, mentre Patrick ruba il cellulare di Sadie. L'assurdo è qui: come spiegato già prima, Brie e Patrick come tutte le altre anime dell'aldilà, sono capaci di poter toccare un oggetto per qualche secondo e solo dopo aver accumulato bel po' di energie, allora mi chiedo, come fa Patrick a prendere il cellulare e portarlo via con sé?
Ma non è finita qui: il giorno successivo Brie si serve del telefono per trarre Jacob in inganno e ci riesce. Non vi spiegherò passo dopo passo quello che accade altrimenti vi priverei del piacere della lettura, ma arrivo direttamente al dunque: Brie con uno sgambetto fa cadere Jacob e questo si spezza una gamba. Successivamente arriva l'ambulanza per trasportarlo in ospedale e Sadie decide di accompagnarlo. Insieme a lei anche Brie e Patrick si infilano nel veicolo.
Tra Sadie e Jacob nasce una piccola discussione e li Jacob capisce che ad aver scritto il messaggio quella mattina non era stata Sadie, che ovviamente non trovava più il cellulare. Nel frattempo Jacob fa squillare il cellulare di Sadie per capire chi l'avesse in possesso. Il cellulare vibra tra le mani di Brie che poi senza rispondere lo infila in tasca.
Dubbio: Possibile che durante tutto il viaggio verso l'ospedale nessuno dei due si accorga della presenza di un"cellulare volante"? In fondo Brie è invisibile agli occhi di tutti ma il cellulare, quello appartiene al mondo dei vivi. Non sembra assurdo che nessuno lo noti?

- Brie, in uno dei capitoli quasi alla fine del romanzo, entra in casa di Jacob e non avendo altre possibilità si arrampica su per la finestra e qui torna lo stesso dubbio che mi ha perseguitata in ogni punto della storia: Come fa ad arrampicarsi e a non scivolare attraversando gli oggetti, in questo caso la finestra?

Le migliori citazioni
- Guardai la spiaggia. C'erano così tante anime distutte.
Che cosa era capitato a tutte loro?
L'amore, realizzai. L'amore era capitato.
- L'amore non è un gioco. Le persone ci si tagliano le orecchie. Ci si buttano dalla Torre Eiffel, oppure vendono tutto quello che hanno per trasferirsi tipo in Alaska e vivere con gli orsi grizzly, e poi finiscono sbranate e nessuno le sente urlare aiuto.

Allora cosa ne pensate di questa recensione?
Chi ha letto il libro ha trovato i miei stessi dubbi? Sono curiosa di conoscere la vostra!




giovedì 12 luglio 2018

Recensione - Per lanciarsi dalle stelle

Ed eccomi qui, a parlare ancora una volta di un'autrice che mi è entrata nel cuore. Fra risate a crepapelle, arrabbiature e pianti ormai non riesco più a fare a meno di lei.
Sapevo già che questo romanzo mi sarebbe piaciuto, non sarebbe potuto essere altrimenti. Quello che non sapevo era che avrei avuto una crisi di pianto un capitolo sì e l'altro pure! 
Già dalle prime pagine ricevi il colpo di grazia. E, nonostante ad andarsene sia un personaggio che non si conosce assolutamente, non puoi fare a meno di star male. Perché la presenza di Stella impregna questa storia dalla prima all'ultima pagina. 
La vera protagonista è Sole, la migliore amica di Stella. La sua vita segue un copione: ogni giorno le stesse cose, mai uno strappo alla regola. La sua confort zone è il suo piccolo mondo e qualsiasi cosa sia al di fuori le mette un paura incredibile. 
Ma è quando la sua migliore amica muore a causa di un attentato che le parole scritte sul suo biglietto di compleanno diventano il suo obiettivo di vita. 
«Vorrei che per una volta tu provassi a lasciarti andare, a non aver paura di fallire, a non dire “no”, a fare quello che davvero vuoi. E sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura! Mettiti alla prova, ti sorprenderai tu stessa di quello che sei in grado di fare. Non dimenticare il mantra: “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi!” e vedrai che più cose fai e più trovi la forza per farne altre. Sono poche le cose che abbiamo davvero ragione di temere, credimi.»
Il regalo di Stella era un lancio dal paracadute, sapeva che Sole non avrebbe mai fatto una cosa simile, ma probabilmente sperava di riuscire a convincerla.
Così, senza nemmeno rendersene conto, Sole si trova a bordo di un aereo, pronta per lanciarsi.
Dopo quell'avventura decide di stilare una lista di 100 paure e di affrontarne una al giorno. Lo deve a Stella, a quell'amica che ha perso troppo presto e che amava la vita a 360°.
In questa avventura sarà accompagnata da Samanta, una ragazza che le somiglia più di quello che crede e le due si sosterranno a vicenda nei momenti più negativi. Ma ci sarà anche Massimo, fratello di Stella e amore storico di Sole. Il suo Mr. Darcy...
Infine Samuele, un ragazzo incredibile. Semplice, ma allo stesso tempo brillante e profondo come l'oceano. Se ripenso a lui mi vengono le farfalle allo stomaco. 
Sole non dovrà solo superare le 100 paure, ci sarà anche un continuo conflitto con la madre, che non accetta questo cambiamento nella figlia. E scoprirà molte cose di Stella, che la farà sentire ancora più vicina a lei.
Nulla è semplice, ma... 
È normale avere paura.
Serve solo un unico, magnifico istante senza di essa.
Ho vissuto questo romanzo con lo stomaco sempre in subbuglio. Emozioni continue si accavallavano fra di loro, facendo a gara per emergere. Amore, amicizia, due sentimenti che ti avvolgono completamente fin dalle prime righe. Questo è uno dei romanzi che rileggerei più volte. Perché ti insegna che devi vivere ogni istante senza averne paura. 
È difficile, è vero... ma non impossibile! 
Che altro dire? Correte a leggerlo! Non ve ne pentirete! 

Link Amazon: Ebook / Cartaceo