martedì 18 settembre 2018

Cover Reveal - A… come amore

Una nuova uscita firmata Darcy Edizioni! Da non perdere assolutamente.

Titolo: A… come amore (1° volume Stand alone della Never forget series)
Autore: Serena Brucculeri
Editore: Darcy edizioni
Genere: contemporary romance
Data di uscita: 12 ottobre
Costo ebook: 2,99€ (in promo il 12 ottobre a 0,99€)
Jensen odia le donne. In seguito a una scottatura con la sua ex ragazza, pensa che siano tutte uguali e decide di restare single, rimorchiandone una a sera senza mai impegnarsi.
Melody è una mamma a tempo pieno, non è interessata alle avventure di una notte, vuole solo pensare al suo bambino e al lavoro.
Jensen e Melody saranno costretti a lavorare fianco a fianco a un progetto e, nonostante le ritrosie e i pregiudizi iniziali, scopriranno entrambi che le prime impressioni non sono quasi mai esatte.
Una sera, complice la forte attrazione che li lega, tutto cambia e i limiti che entrambi si sono imposti vengono infranti. Riusciranno, però, ad avere un futuro, nonostante il loro passato? Una storia che fa sognare e battere il cuore, perché l'amore può essere imprevedibile, può far rinascere o distruggere.

lunedì 17 settembre 2018

Blog tour - Il principe crudele

Buon lunedì lettori. Quale modo migliore di iniziare una settimana se non con un blog tour? 
Ebbene il romanzo di cui parleremo in questi giorni sta già facendo impazzire parecchie persone! Sarete anche voi vittima della sua bellezza?

Titolo: Il principe crudele
Autrice: Holly Black
Genere: Fantasy
Pagine: 385 circa
Link Amazon: preordine
Jude era solo un bimba di sette anni quando i suoi genitori vennero assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel pericolosissimo Regno delle fate. Dieci anni più tardi, dopo essere stata tormentata e dileggiata per anni dalle creature del Regno a causa della sua condizione di mortale, Jude è disposta a tutto pur di sentirsi finalmente parte del regno in cui è cresciuta. Ma le fate disprezzano gli umani. E soprattutto li disprezza il principe Cardan, il figlio più giovane e crudele del Re. Per ottenere un posto a corte, quindi, Jude dovrà scontrarsi proprio con lui e, nel farlo, si ritroverà invischiata negli intrighi di palazzo. Quando poi all'orizzonte si delineerà la possibilità di una guerra civile che potrebbe condurre il Regno delle fate verso una spirale di violenza senza fine, Jude si ritroverà costretta a rischiare la propria vita per salvare le sue sorelle. E il Regno.
Cosa ne pensate della trama? Direi che è decisamente invitante! Non vedo l'ora di immergermi nella lettura e parlarvene.

Qui sotto, come di consueto, vi lascio i vari banner con i calendari! Mi raccomando, segnatevi tutte le date e non perdetevi nulla, perché sarà un tour a dir poco imperdibile! Una volta terminato non so se sarete in grado di resistere ancora molto.


martedì 11 settembre 2018

Review Party - Flawed II - il momento della scelta

Ciao a tutti lettori! Avete dato uno sguardo alle recensioni di ieri? Vi è venuta una voglia irrefrenabile di leggere Flawed?? No? Allora non vi resta che leggere anche le recensioni che verranno pubblicate oggi! Dopo non potrete più resistere ve lo assicuro!
Prima di partire, per chi di voi non ha ancora letto il primo volume, QUI può trovare la mia recensione a riguardo. 

Crevan sta perdendo il controllo, dopo la fuga di Celestine il suo castello di carte sta pian piano cadendo. Perché? Perché Celestine ha in mano la chiave per distruggere non solo lui, ma tutta la Gilda e quel sistema che per primo è Fallato.
Una caccia alla volpe, che finirà con una resa dei conti epica! Nulla è come sembra e la diffidenza che aleggia nell'aria fa dubitare anche il lettore. Di chi ci si può fidare? La risposta non è semplice come potete pensare! Farete supposizioni, anche voi crederete nella buona fede di qualche personaggio, ma attenzione... nulla è come sembra e i tradimenti sono dietro l'angolo pronti a sbucare. 
Conosceremo meglio molti personaggi, fra cui Carrick, quello mi ha colpito fin da subito; ci addentreremo nel mondo dei Fallati, scoprendo cose che non avremo immaginato.
Chi è veramente un fallato??? 

Dall'inizio del precedente romanzo l'autrice ha creato un'atmosfera incredibile, un crescendo inarrestabile di emozioni, suspense. 
Ad aumentare ciò il fatto che ci siano capitoli brevi, e che ognuno finisce con un colpo di scena (più o meno intenso) rendendo davvero difficile staccarsi dalla lettura! 
Ho amato follemente lo stile dell'autrice e la storia in sé, un distopico che vale la pena leggere! 
I personaggi sono stati caratterizzati benissimo, sia i protagonisti, che gli antagonisti. Si nota una cura incredibile nei dettagli, senza mai annoiare il lettore o fargli perdere la curiosità. E l'amore per questa storia traspare da ogni riga. 
E come succede sempre coi romanzi migliori, si arriva alla parola fine troppo presto. 
Recupererò sicuramente tutti i romanzi che non ho ancora letto di questa autrice, perché il modo in cui scrive e le immagini che le sue parole proiettano nella mente sono incredibili. Non mi ha mai delusa!
Questa volta sono stata a fianco di Celestine fin da subito, entrando in completa simbiosi con lei.
Una protagonista che non si può non amare! 
Qui sotto vi lascio il banner e il calendario per non perdervi nessuna recensione.
 #Prodottofornitoda #DeAgostini

giovedì 6 settembre 2018

Recensione - H

H di Lidia Calvano inizia con la morte del protagonista raccontata dalla sua stessa voce. H è infatti l’unico nome con cui viene chiamato il nostro protagonista, bambino tetraplegico nato cieco e muto e voce narrante dell’intero libro.
Non che H sia il vero nome del bambino, è anzi un dispregiativo usato da un padre deluso dall’avere un figlio malato che ritiene incapace di pensare, nome odiato dalla madre ma vissuto con accettazione dallo stesso H.
Tutta la prima parte del libro è un racconto in prima persona dei primi anni di vita di H, di come fu la nonna ad accorgersi della sua cecità, di come i suoi genitori appresero della sua condizione, di cose vuol dire non aver mai visto nulla nella vita.
Poi arriva il crimine.
Quasi dal nulla cambia la routine in casa e arriva la polizia.

È in questo momento che H diventa improvvisamente utile, possibile testimone ma difficile da interrogare, in quanto l’unica persona al mondo in grado di comunicare con lui è sua madre, la quale farà da intermediaria tra lui e l’ispettore.
La trama va avanti, si indaga sull’omicidio, ma questo conta poco nella vita di H, impegnato a vivere i suoi pochi anni.
È questo il problema peggiore del libro infatti, c’è poco del thriller. È una visione introspettiva di come vive e pensa un bambino malato dotato di una particolare intelligenza e arguzia, di come è la sua vita priva di colore, luce e parole proprie, di come percepisce lui il mondo, di come vive con un padre che lo disprezza, di cosa significa sentirsi chiamare “H” da lui, cosa che capirà solo avanti con l’età.
Non c’è il fiato sospeso per capire chi ha ucciso la vittima, gli indizi sono pochi e, anche se rilevanti, tutto sommato vengono lasciati in disparte per concentrarsi di più su H e sua madre.
Si risolleva nelle ultime pagine, quando finalmente l’assassino si mostra e finalmente si tirano le somme.
Per quanto la voce di H sia troppo “adulta” per l’effettiva età che ha, è ciò che permette al libro di scorrere bene, ne permette una lettura empatica e coinvolgente. È una vita normale la sua, nulla di avvincente o entusiasmante, ma è piena e la racconta con l’entusiasmo di chi sa che tutto finirà molto presto.
Anche il giallo dietro è ben strutturato, più va avanti e più risvolti appare, seppur tutto sommato marginale.
Un libro che si legge volentieri, che offre una diversa prospettiva dai gialli più tradizionali e che lascia un sapore dolceamaro in gola una volta finito.

#prodottofornitoda #AmazonPublishing

Recensione - Fandom

Genere: Young Adult Distopico
Casa Editrice: De Agostini
Data di Uscita: 6 Febbraio 2018
Prezzo: 13,51 cop. rigida 6.99 E-book
Pagine: 397
Un romanzo sulla forza di essere se stessi. Sul coraggio di scegliere ciò in cui crediamo e ciò che amiamo, e affrontarne le conseguenze.Finalmente il gran giorno è arrivato, Violet è pronta. Pronta per incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, La Danza delle forche. Violet lo sa recitare a memoria, ne conosce ogni battuta. Se potesse esprimere un desiderio, chiederebbe di poterci vivere dentro ed essere Rose, la protagonista perfetta. Dovendo fare i conti con la realtà, Violet si accontenta di presentarsi all’evento come cosplayer di Rose e mettersi in fila per l’autografo dei suoi idoli. Soprattutto per quello dell’attore che interpreta Willow, l’eroe più bello di sempre – darebbe ogni cosa per far colpo su di lui. Proprio nel momento in cui il ragazzo si complimenta con lei per il suo costume accade qualcosa di inaspettato. Un terremoto. Urla. Il buio. Violet riapre gli occhi e qualcosa è cambiato. Le guardie corrono ovunque impazzite. Ma è solo quando un proiettile colpisce Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet capisce. Capisce che adesso non è più solo a un evento in costume per appassionati di fantasy. Adesso quella è la realtà. Adesso lei è dentro la storia e la protagonista del suo romanzo preferito è appena morta. Violet ora può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine… E sperare che tutto vada come è stato scritto.
Premettendo che non sono una fan del genere "distopico" ho letto questo libro in poco più di venti giorni e devo dire che è scorrevole e non vengono usati termini difficili, la lettura scivola via abbastanza facilmente anche se, parlando di trama, bisogna porre la giusta attenzione per non perdersi un pò tra la realtà e la fantasia.
La storia narrata appare subito interessante anche se, vista anche la lunghezza, si tende a "voler andare avanti con la lettura".
Esaminando copertina e titolo, dopo aver letto il romanzo, si possono notare due cose: come la prima non rappresenti appieno il secondo, e questo un po' mi è dispiaciuto.  
Per quanto riguarda il finale lasciato un po' in sospeso, diciamo, fa venire in mente solo che potrebbe/dovrebbe esserci un sequel... 
Consiglio la lettura ai fan del distopico.

#prodottofornitoda #DeAgostini